Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 08.03.07 10:05.

Il prossimo articolo è
Le allergie alimentari di Pasquale Persico.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

Pagina principale | Le allergie alimentari di Pasquale Persico »

13 e 14 aprile raccolta di firma in relazione all'HIV/AIDS a cura Unicef Comitato di Caserta

aids_ribbon.jpgNel mondo 38,6 milioni di persone sono sieropositive. Tra queste 2,3 hanno un'età inferiore ai 15 anni. Milioni di bambini, adolescenti e giovani sono in pericolo e hanno bisogno di protezione. I bambini sono il mondo invisibile dell'AIDS. Ogni giorno quasi 1.800 bambini sotto i 15 anni contraggono il virus dell'HIV, soprattutto per contagio tra madre e figlio: le donne incinte che hanno accesso ai servizi necessari per prevenire la trasmissione del virus ai propri figli sono meno del 10%.

Ogni giorno 1.400 bambini al di sotto dei 15 anni muoiono per le malattie causate dall'AIDS e più di 6000 giovani tra i 15 e 24 anni vengono contagiati. L'AIDS è stato al centro dell'attenzione internazionale per più di vent'anni, eppure l'impatto che ha nella vita dei bambini non è stato ancora preso nella dovuta considerazione. I bambini sono privati della loro infanzia perché sono costretti ad assistere alle sofferenze o alla morte dei propri genitori, e sono 15 milioni gli orfani a causa dell'HIV. Nessun paese è escluso, ma la situazione più drammatica è sicuramente quella dei paesi più poveri come l'Africa Subsahariana dove i bambini non hanno la possibilità di nascere senza essere contagiati dall'HIV perché kit per i test o medicinali non sono né disponibili né a basso prezzo; dove non hanno accesso all'assistenza sanitaria perché gli ospedali sono già sovraffollati per il gran numero di pazienti colpiti dall'AIDS; dove non hanno accesso all'istruzione perché il virus colpisce anche gli insegnanti o i loro familiari, o perché le famiglie più povere sono costrette a scegliere tra le cure mediche e la scuola. Il sesto degli Obiettivi di Sviluppo della comunità internazionale è di arrestare e iniziare a ridurre la diffusione del virus entro il 2015. La campagna mondiale si basa sull'attuazione su base nazionale dei programmi di promozione delle "Quattro P": a) Prevenire la trasmissione dell'HIV da madre e figlio; b) Provvedere alle cure pediatriche; c) Prevenire il contagio tra gli adolescenti e giovani; d) Proteggere e aiutare i bambini colpiti dall'HIV/AIDS. Per fare tutto questo sono stati coinvolti a livello mondiale organizzazioni intergovernative, governi, Nazioni Unite, istituzioni mediche, scientifiche e scolastiche, ONG, sindacati, parlamentari, persone sieropositive e malate di AIDS, organizzazioni religiose. Il Comitato Italiano per l'UNICEF ha assunto tra i propri impegni la promozione a livello nazionale della Campagna Globale "Uniti per i Bambini,Uniti contro l'AIDS". In linea con quanto previsto dalla Campagna Globale, il Comitato Italiano ha elaborato una piattaforma di advocacy per sensibilizzare la società civile e per fare pressione sul Governo Italiano affinché rispetti gli impegni presi in relazione all'HIV/AIDS. Il 13 e 14 Aprile ci sarà una raccolta firme in tutte le piazze italiane per chiedere al governo di rispettare gli impegni assunti a livello internazionale per ridurre l'impatto devastante che l'HIV/AIDS ha sui bambini.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione