Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 08.03.07 10:42.

L'articolo precedente è
Nasce un Campus Universitario a Barra: Aversa potrebbe accogliere una sede decentrata di Giuseppe Alessandro Ciambrone.

Il prossimo articolo è
PulciNellaMente, IX edizione di Giovanni Iorio.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« Nasce un Campus Universitario a Barra: Aversa potrebbe accogliere una sede decentrata di Giuseppe Alessandro Ciambrone | Pagina principale | PulciNellaMente, IX edizione di Giovanni Iorio »

L’inerzia è figlia dell’ignoranza di Giuseppe Alessandro Ciambrone

UNESCO_Logo.jpg
Sono 6 anni che lavoro per il recupero del territorio nel quale sono nato, ovvero Castel Volturno. 7 anni fa ho costituito l’Associazione Albergatori e Ristoratori del Litorale Domitio e da 3 anni il Club UNESCO Castel Volturno, riconosciuto dalla Federazione Italiana e Mondiale dei Club UNESCO.

Ho realizzato 3 cataloghi di pubblicizzazione territoriale in italiano ed inglese reperendo fondi pubblici e privati. Ho effettuato una ricerca negli Stati Uniti finanziata dal Governo Americano per lo sviluppo economico del Sud Italia proponendo modelli di crescita sociale e culturale per la provincia di Caserta e per l’area metropolitana di Napoli. Ho organizzato due concorsi internazionali di architettura per la realizzazione di spazi pubblici di incontro e per la riqualificazione delle spiagge del litorale su modello di quelle californiane ovvero aperte alla fruizione pubblica, con impianti sportivi, piste ciclabili, anfiteatri per spettacoli, e percorsi pedonali sulla sabbia. Ho partecipato alle più importanti fiere turistiche nazionali ed internazionali (Praga, Parigi, Milano, Firenze Napoli, Paestum) pubblicizzando il mio territorio e la mia provincia. Ho organizzato e moderato conferenze sulla riqualificazione urbana ed ambientale, ed ho pubblicato più di 100 articoli su riviste, periodici e quotidiani per mostrare anche gli aspetti positivi della nostra terra. Quando avanzo alle amministrazioni comunali, provinciali e regionali i miei progetti, essendo le stesse informate sull’intensità dei miei sforzi e la qualità dei risultati, mi aspetto di essere ascoltato, criticato e sostenuto. Perché ciò non avviene? Non è solo invidia, paura, mancanza di tempo per i troppi impegni, ma, a mio avviso, espressione di estrema ignoranza. Prima mi arrabbiavo molto per non essere ascoltato, ora mi interessa un po’ meno. Non voglio cambiare il mondo ma mi auguro di incontrare pochi amici che abbiano i miei interessi. Spero di organizzare manifestazioni che possano interessare ed emozionare qualcuno. Poca importa se servano da passerella a politici o rappresentanti di associazioni più o meno grandi, più o meno riconosciute. Che almeno gli ospiti siano eleganti e gentili… Sono giovane (33 anni) ed ho tanta voglia d’imparare. In questa logica ho proposto all’avvocato Santi di fondere il Club UNESCO Castel Volturno con l’Associazione Gaetano Parente in un unico Club UNESCO Aversa – Castel Volturno. Perché questa fusione? Perché l’Associazione Parente negli ultimi anni ha organizzato manifestazioni di raro spessore per Aversa e dintorni. Poco importa se scuoteremo le coscienze, se coinvolgeremo molte persone e se cambieremo realmente qualcosa. Forse io e l’avvocato Santi continueremo il nostro percorso con solo pochi amici, per il nostro unico piacere… augurandoci che sempre più amici vogliano godere con noi.
Giuseppe Alessandro Ciambrone

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione