Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 17.04.07 23:34.

L'articolo precedente è
A palazzo Lanza di Capua Giornata Mondiale del Libro.

Il prossimo articolo è
"Tutti insieme contro la camorra" il 20 aprile a Casal di Principe.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« A palazzo Lanza di Capua Giornata Mondiale del Libro | Pagina principale | "Tutti insieme contro la camorra" il 20 aprile a Casal di Principe »

Emergenza rifiuti, Ciaramella: "Prevalga il buon senso dei cittadini"

rifiuti.jpg“Stiamo vivendo una nuova emergenza rifiuti, e, con grande rammarico, posso dire che si tratta della più drammatica degli ultimi cinque anni”. Il sindaco Mimmo Ciaramella, impegnato in una fitta rete di comunicazioni con i responsabili regionali dell’emergenza rifiuti, Bassolino e Bertolaso, rivolge un appello ai cittadini.

“Dal punto di vista delle normative vigenti – spiega il primo cittadino – i sindaci sono assolutamente impossibilitati a prendere decisioni. Finchè abbiamo potuto, negli anni scorsi, abbiamo cercato di limitare i danni, ed Aversa, rispetto ai paesi limitrofi, ha subito in maniera meno forte i danni dell’emergenza. Oggi, non esiste più alcun paracadute. I responsabili regionali del commissariato per l’emergenza rifiuti non hanno alcun sito dove poter sversare e, di conseguenza, i rifiuti non possono essere prelevati e si accumulano sulle nostre strade. Ecco, di fronte a questo stato di cose, chiedo ai miei concittadini di fare fronte comune con l’amministrazione comunale: uniti si è più forti”. Ciaramella entra nei dettagli. “Mi rivolgo al buon senso degli aversani: non si facciano strumentalizzare da chi ha interesse a creare disordini in città, come è successo nei giorni scorsi nei paesi dell’agro aversano. Sarebbe stupido ed inutile inscenare proteste, chiudendo le strade con i rifiuti o dando fuoco ai cassonetti. Comprendo, perché è un sentimento che provo anch’io, la rabbia dei residenti ma farsi prendere la mano alzando strumentali barricate sarebbe davvero deleterio per tutti. Sappiano i cittadini che l’emergenza non ha alcun carattere locale, è un dramma regionale creato da decenni di mal gestione della questione. Le città e i sindaci subiscono un’emergenza di cui non hanno alcuna colpa, costretti a chiedere interventi straordinari a chi ha poteri decisionali”. Ed ancora: “chiedo agli aversani di fare qualche sacrificio: portino in strada solo i rifiuti che non possono più trattenere in casa; per qualche giorno, quindi, cerchino di non sversare carta e cartoni e si continui a fare la raccolta differenziata”. Ciaramella, certo, non intende però stare a guardare. “I contatti con la Regione, il commissariato, la Provincia e la Prefettura sono continui. E’ attiva una task force comunale. Tutte le forze dell’ordine sono state allertate. E lunedì prossimo, 23 aprile, alle ore 19, incontrerò tutti i sindaci dell’agro aversano per programmare una linea comunale contro l’emergenza. Se sarà necessario, per farci ascoltare ed ottenere qualche risultato, arriveremo a chiudere le scuole e tutti i locali pubblici”.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione