Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 11.05.07 19:59.

L'articolo precedente è
AVERSA - Per Gennaro Caserta (FI) bisogna recuperare la zona industriale Aversa nord (c.s. di Carolina Bilancio - Media3).

Il prossimo articolo è
Verso le elezioni Un Progetto per Aversa: 1 Cultura; 2 Turismo di Antonio Santi.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« AVERSA - Per Gennaro Caserta (FI) bisogna recuperare la zona industriale Aversa nord (c.s. di Carolina Bilancio - Media3) | Pagina principale | Verso le elezioni Un Progetto per Aversa: 1 Cultura; 2 Turismo di Antonio Santi »

AVERSA - Ciaramella: "Abbiamo trasformato le idee in atti concreti"

Foto%20Domenico%20Ciaramella.jpg“In questi cinque anni molto abbiamo fatto per dotare la Città di infrastrutture adeguate al rapido mutamento delle esigenze e degli standard di vita dei cittadini. Quello che abbiamo progettato, finanziato e portato a compimento è palese. Mai un’amministrazione di questa Città era stata così attenta alle funzioni primarie che presiedono al benessere della popolazione: strade, arredo urbano, parcheggi, illuminazione, scuole, trasporti pubblici, presidii di sicurezza, reti di distribuzione del gas, centri sociali. Realtà sotto gli occhi di tutti”. Il sindaco Mimmo Ciaramella, a due settimane dal voto amministrativo che, secondo gli ultimi sondaggi, lo proclamerebbero vincitore, con un’ampia maggioranza, fin dal primo turno, ricorda le tante opere realizzate ed annuncia quelle che verranno.

“Tanto è stato fatto – ricorda - molto è in fase di realizzazione, molto ancora vogliamo realizzare in questo campo nel prossimo quinquennio. Le iniziative che intraprenderemo andranno a completare, innovare e razionalizzare il sistema infrastrutturale cittadino. L’aspetto attinente la riqualificazione, l’igiene ed il decoro urbano rappresenta un obiettivo prioritario per la nostra coalizione. Gli interventi che intendiamo porre in essere per il futuro sono: l’organizzazione degli standard urbanistici in funzione della loro corretta fruizione pubblica; il ridisegno della pavimentazione e dell’arredo urbano, la messa a dimora di una folta alberatura dall’ingresso sud, di fronte all’ospedale, fino all’arco di Porta Napoli (analogo intervento è già in corso di realizzazione all’ingresso nord della Città); il completo recupero dell’intero polmone di verde del Parco Pozzi, in modo che possa essere luogo di conforto e benessere fruibile in tutta sicurezza, sarà realizzato con il contributo delle associazioni locali prendendo come punto di riferimento il concorso di idee già espletato. Il tutto avverrà dopo il completamento dei lavori di riqualificazione della viabilità a contorno del Parco che sono in corso di esecuzione e che prevedono l’abbattimento del muro perimetrale senza toccare, come si vuol far credere, gli alberi secolari presenti all’interno del parco; l’ammodernamento della rete idrica e fognaria per il quale è in corso di formalizzazione con la Regione Campania un finanziamento per circa trentadue milioni di euro; il completamento dei lavori di riqualificazione della zona nord della Città, già avviati dalla nostra Amministrazione, che consentiranno il recupero urbanistico, sociale e culturale dell’intero quartiere; la riqualificazione di Piazza Marconi che prevederà, tra l’altro, un nuovo impianto di illuminazione, la messa dimora di nuove alberature, un’area destinata a parcheggio ed un nuovo arredo urbano”. Il progetto per la nuova piazza, cuore del centro storico, è stato già approvato e a giorni sarà pubblicata la gara di appalto. Ciaramella non vuole distinzioni tra centro e periferia, realizzando interventi che vadano a trecentosessanta gradi. “Il nostro programma – sottolinea – prevede: la riqualificazione dei quartieri di nuova costruzione nella zona sud della Città, da viale Olimpico a via Mancone, edificati, per colpa delle precedenti amministrazioni di centrosinistra, senza la creazione di servizi e spazi all’aperto da destinare alla socializzazione ed al relax degli abitanti; provvederemo a modificare la destinazione urbanistica di alcuni suoli non ancora edificati per realizzare piazze, impianti sportivi di quartiere, giardinetti con spazi attrezzati per bambini e quant’altro possa dare a questo quartiere una dimensione più umana; la riqualificazione dei quartieri di nuova edificazione che si trovano dietro la stazione Ferroviaria al confine con i comuni di Gricignano e Cesa: anche in questa zona sono state fatte sorgere, durante l’amministrazione del centrosinistra, costruzioni di edilizia economica e popolare senza prevedere la realizzazione di infrastrutture e di servizi per i residenti; il recupero urbano della “Città Spagnola” (via Costantinopoli, via Orabona, via Iommelli e tutte le strade del Lemitone)”. Gli interventi di riqualificazione e recupero urbano saranno possibili grazie ai fondi del “Contratto di Quartiere II” che stanno per essere erogati dal Ministero delle Infrastrutture.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione