Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 03.05.07 01:25.

L'articolo precedente è
San Cipriano d'Aversa - Salvatore Tornincasa, la Favola e il Sogno di Tina Falco.

Il prossimo articolo è
Aversa - Centro storico: incontro internazionale nell'ex macello.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« San Cipriano d'Aversa - Salvatore Tornincasa, la Favola e il Sogno di Tina Falco | Pagina principale | Aversa - Centro storico: incontro internazionale nell'ex macello »

Aversa partecipa al ‘Global City’ dell’urbanistica

lione.jpgParteciperà anche la città di Aversa alla terza edizione del forum internazionale ‘Global City’ che si terrà a Lione, in Francia, dal 14 al 16 maggio prossimo. Leader ed esperti internazionali – decision-maker urbani, partner pubblici e privati, reti e associazioni a livello urbano, esperti, consulenti, accademici, rappresentanti di comunità e Ong – si riuniranno.

Global City, organizzato dal Ministero delle Infrastrutture, è l’unico network forum che consente a sindaci, leader politici e dirigenti pubblici di condividere strategie, metodi e soluzioni concrete per realizzare ed attuare un programma di città sostenibile. Si tratta di un evento di portata mondiale: 250 città leader con una visione europea ed internazionale, 1.026 decisori urbani, provenienti da 43 Paesi, il 63% dei quali appartenenti al settore pubblico, l’80% dei partecipanti sono leader politici, dirigenti ed alti funzionari, 50 le strategie urbane previste nel programma di conferenze. All’evento parteciperà la struttura comunale Sopua, che segue la realizzazione del programma Urban Italia, diretta dal team manager Claudio Pirone, e il sindaco Mimmo Ciaramella. “Come Presidente nazionale della Rete delle città Urban – spiega il primo cittadino – non posso mancare all’incontro, che rappresenta un luogo ideale per la promozione e lo scambio delle esperienze in materia di urban governance. Nonostante ci troviamo nel pieno della campagna elettorale, volerò, almeno per un giorno, in Francia, per partecipare al ‘summit dei sindaci’. Del resto, Urban Italia, come tutti sanno, è un progetto cui tengo molto perché riguarda lo sviluppo sostenibile del nostro territorio. In tale ottica, la città di Aversa è chiamata a svolgere un ruolo attivo e di ricostruzione della propria identità, conciliando modernità, benessere, innovazione e tradizione. La filosofia di Urban è la collaborazione. Il Programma si configura come una sfida aperta in cui il confronto diretto con le associazioni, le scuole, le Università, la Chiesa sollecita le istituzioni a mettersi in gioco, con concretezza e pragmatismo. Inoltre, i paletti imposti dalla finanziaria agli enti locali circa il rispetto del patto di stabilità, rendono indispensabile una diversa cultura di governo locale. Progetti come questo costituiscono occasioni da non perdere per la riqualificazione complessiva del nostro territorio. E’ qui che si misura la competenza e la professionalità di una classe politica”. L’importo totale del programma stralcio di Urban Italia è di 9 milioni e 800mila euro. Questo piano finanziario viene coperto da fondi comunali per 2 milioni e 396mila euro, intervento di privati per 2 milioni e 343 mila euro e il finanziamento nazionale di poco più di 5 milioni di euro. Nell’ambito della riqualificazione urbana, Urban si è proposta il riuso dei grandi contenitori a valenza territoriale. La programmazione ha previsto l’istituzione nel complesso S. Agostino di una mensa a cura della Caritas Diocesana e la nascita di una corte commerciale nello storico Palazzo Luciano. Urban prevede, inoltre, il riuso di un padiglione dell’ex ospedale psichiatrico Maddalena: lo spazio, già acquistato dall’amministrazione Ciaramella, diventerà un centro di formazione, diffusione e informazione permanente della new economy per scambi culturali con Paesi europei sulla rieducazione sociale ed urbana e sede del centro ‘Simona Carratù’.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione