Archivio degli articoli del Giugno 2007

Questa pagina contiene tutti gli articoli L'Eco di Aversa del mese di Giugno 2007. Sono elencati in ordine cronologico dal più recente al più vecchio.

Maggio 2007 è il mese precedente nel presente in archivio.

Luglio 2007 è il mese successivo nel presente in archivio.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o all'interno dell'archivio.


Ricerca un articolo

 

« Maggio 2007 | Pagina principale | Luglio 2007 »

Archivio degli articoli del Giugno 2007

Lettera aperta al sindaco Ciaramella di Antonio Santi

ciaramella%20a%20Raitre.JPGGentile signor Sindaco,
Ella ha rivinto le elezioni comunali. Stavolta con il 60% dei voti. Una maggioranza davvero schiacciante! Come sa, sono stato un sostenitore della Sua elezione a Sindaco, anche se non ho potuto "fare" campagna elettorale a causa degli svariati impegni che mi hanno costretto (e mi costringono) altrove. Per questa ragione ed anche perché amo Aversa mi consenta di esprimere, con umiltà, qualche suggerimento.

Continua a leggere >>>

AVERSA - Ciaramella: "Aversa tiene bene all'emergenza rifiuti" (c.s. Segreteria Ciaramella)

Foto%20Domenico%20Ciaramella.jpg“Siamo in piena emergenza rifiuti, e questa non è una novità, ma la situazione igienico-urbana della città di Aversa è molto meno grave rispetto a quella di altre città della nostra regione. Basta fare un tour in Campania per rendersi conto che Aversa è un’isola felice” così esordisce il primo cittadino Domenico Ciaramella, in seguito alle polemiche degli ultimi giorni in merito alle problematiche legate all’emergenza rifiuti.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Note a margine Woodcook "invidioso di lui", ma quanto guadagna questo Corona? Perchè non ce lo dice l'Agenzia delle Entrate? di Giancarlo Fornari

euro.jpg"Woodcock mi ha tenuto in galera 60 giorni per invidia, perché sono più bello di lui o guadagno più di lui", ha detto l'intraprendente fotografo di Vallettopoli appena uscito di prigione. Già, ma quanto guadagna questo Corona, tra foto vendute alla luce del sole per farle pubblicare e foto vendute sottobanco per "non" farle pubblicare? Che tipo di contabilità tiene per questi traffici, quanto dichiara al fisco e, soprattutto, perché l'Agenzia delle entrate non ci dice che tipo di indagini ha svolto e conta di svolgere su di lui – così, tanto per non dare l'idea a chi è alle prese con gli studi di settore che un modo di "lavorare" così disinvolto e un denaro così facile siano anche esentasse?

L'ECO DI AVERSA di giugno - cartaceo - da oggi in distribuzione

L_Eco_di_Aversa-thumb.jpgDA OGGI E' IN DISTRIBUZIONE AD AVERSA E NELL'AGRO "L'ECO DI AVERSA" CARTACEO. Chi non lo trovasse (si esaurisce rapidamente) potrà chiederlo a NIMA STUDIO (081-814.41.26 o pubblicita@nimastudio.it). IN OGNI CASO il periodico suddetto - in formato PDF - è visionabile e scaricabile nel presente sito, sul lato desto, in basso.

SANT'ARPINO - Il Club "La Biglia" festeggia il Napoli in A con tantissimi tifosi di Francesco Legnate

Foto_Napoli%20in%20A.jpgC’era anche il capo degli Ultras della mitica Curva B, Enzo Busiello, alla festa organizzata dal Napoli Club “ La Biglia ” di Sant’Arpino giovedì sera per “celebrare” nella maniera più consona la promozione degli azzurri in serie A. E i responsabili del “caldissimo” club di Sant’Arpino, Franco, Domenico e Pasquale Cinquegrana, hanno fatto le cose in grande con un mega buffet, musica dal vivo ed uno spettacolare gioco pirotecnico.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

NAPOLI - Domenica 1 luglio si parlerà de: "Il sistema idraulico dei Regi Lagni" (c.c. di webmaster@napoliassise.it)

rifiuti.jpgDomenica 1 luglio 2007, alle ore 10.30, a Napoli, in Palazzo Marigliano alla via S. Biagio dei Librai 39, presso il Teatro Tinta di Rosso, si riuniranno le Assise della città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia per discutere il seguente tema: "Il sistema idraulico dei Regi Lagni". Relazioneranno: Giuseppe Rolandi, docente di Vulcanologia presso il Dip. di Scienze della terra, Università degli Studi Napoli "Federico II" e Roberto Carravetta, docente di Idraulica, presso la Seconda Università di Napoli. A seguire verranno proiettate foto e filmati sullo sversamento di rifiuti tossici nei Regi Lagni.

CASERTA - Ciro Izzo e Giuseppe Magliocca sono entrati in IDV (c.c. di Carolina Bilancio Media3)

Porfidia%20conf%20stampa.jpgDa oggi Ciro Izzo e Giuseppe Magliocca, rispettivamente presidente e vicepresidente del consiglio comunale di Maddaloni, fanno ufficialmente parte di Idv. Nel corso della conferenza stampa di questa mattina (venerdì 29 giugno), nella sede casertana del partito, il segretario provinciale di Caserta l’on. Americo Porfidia, alla presenza del coordinatore regionale senatore Nello Formisano, del presidente provinciale del partito Beniamino Sassi e del consigliere provinciale Roberto Massi, ha dato il benvenuto ai due nuovi esponenti del partito di Italia dei Valori.
>>>>

Continua a leggere >>>

CASAL DI PRINCIPE - Il 2 luglio sarà ricordato il carabiniere Salvatore Nuvoletta a 25 anni dall'uccisione (c.s. di Valerio Taglione)

cartolina-nuvoletta.jpgIl 2 luglio '07 si ricorderà il carabiniere Salvatore Nuovoletta, medaglia d'oro alla memoria civile, a 25 anni dalla sua uccisione.
>>>>

Continua a leggere >>>

NAPOLI - Arriva pure la beffa dopo i veleni e l'invasione dei rifiuti (c.s. di Anna Smeragliuolo Perrotta)

rifiuti.jpgRiceviamo e pubblichiamo (omettendo alcuni giudizi ed aggettivazioni a nostro avviso non pubblicabili): "Nel pieno dell'emergenza rifiuti, mentre a suon di manganelli si impongono alle popolazioni nuove megadiscariche, il commissariato per i rifiuti insieme alla Regione mettono in piedi l'ennesima operazione di facciata, l'ennesimo spreco di denaro pubblico /_ ...omissis... _/ puntando a coinvolgere settori di disoccupati e di cosiddetta società civile con l'obiettivo di dividere /_ ...omissis..._/ i movimenti che si battono per un'altra gestione dei rifiuti.

Invece di far partire la raccolta differenziata in tutta la regione Campania, come da anni richiesto dai movimenti e prevista dalle stesse leggi nazionali ed europee, Bertolaso ed i suoi /_ ...omissis..._/ hanno partorito il topolino del "progetto pilota" per la raccolta differenziata.

Il progetto riguarderà la VII° e VIII° municipalità del comune di Napoli /_ ...omissis... _/ e solo
12 comuni campani. Finanziato da regione, comune e provincia, sarà gestito dalle parrocchie e dalle associazioni cattoliche e di volontariato, dal CONAI (il consorzio che si occupa del recupero e riciclo di carta e imballaggi e che è già indagato per la mancata raccolta nella nostra regione), dall'Unione industriali e la Camera di Commercio.

>>>>

Continua a leggere >>>

TEVEROLA - Riparte anche oltre Aversa la lotta per la difesa del territorio (c.s. di Anna Smeragliuolo Perrotta)

rifiuti.jpgRiparte anche nella zona aversana la lotta per la difesa del
territorio. A Teverola comune limitrofo di Aversa circa 5oo cittadini, autorganizzatisi in Comitato per il bene di Teverola, hanno sfilato per la città per richiedere la rimozione di antenne, per il controllo dell'abusivismo delle stesse e per la rimozione di tonnellate di rifiuti per le strade. I promotori, dopo un fumoso incontro con il sindaco Biagio Lusini del centrosinistra, intendono proseguire la mobilitazione che ha visto una consistente presenza di militanti del sindacato di base Flaica Uniti CUB con le proprie bandiere.

Televisione scadente e volgare, maestra di arroganza per i giovani di Carlotta Quadri

televisore.jpgSembra proprio che tra qualche decina d'anni la nostra storia sarà divisa in due periodi, prima e dopo la televisione. Come ha denunciato Popper, il suo involgarimento progressivo (non solo - in Italia - di quella commerciale ma anche del cosiddetto servizio pubblico, che della prima ha preso tutti i difetti senza presentarne il vantaggio, la gratuità) sta provocando danni irreversibili nella psiche e nel costume dei giovani. Si depreca il bullismo scolastico ma cosa di diverso possono fare dei ragazzi che si trovano ad assistere all'esplosione di violenza contro la Mussolini in un reality show da parte di Vittorio Sgarbi o che prendono come modelli gli esempi di gratuita aggressività di trasmissioni – come quelle della De Filippi – a cui si fa un complimento definendole trash? Dalle quali imparano che combattere gli altri concorrenti con gli insulti e l'odio è segno di sana competitività? Purtroppo almeno per quanto riguarda la Rai – che come ente pubblico non dovrebbe cadere in questi bassifondi culturali - c'è da temere che andremo avanti così finché i partiti non smetteranno di mandare come loro plenipotenziari nelle reti personaggi scelti, anziché per meriti professionali, per altre capacità - come essere ligi agli ordini o magari saper rifornire di veline o aspiranti tali i divani dei politici. Dirigenti preoccupati solo dell'audience, che pensano di combattere la concorrenza sul terreno della volgarità e dei compensi sempre più alti (vedi i casi Hunziker e Baudo) e ignorano, solo loro, il grande successo delle letture di Dante fatte da Benigni o dei festival di poesia, filosofia e persino matematica a cui accorrono i giovani. Giovani che la nostra Rai disgusta e non conosce.
>>>>

Continua a leggere >>>

AVERSA - Tempo di bilanci per l'Accademia Italiana Domenico Cimarosa di Simona Nardo

enzo_maiorca.jpgTempo di bilanci per l'Accademia Italiana Domenico Cimarosa, l'attivissima associazione culturale contraddistinta dalla giovane età della maggior parte dei suoi componenti « i quali - precisa con orgoglio il presidente Enzo Maiorca - in opposizione a una cultura del disimpegno e del divertimento fine a sé stesso, investono energia, tempo e professionalità al servizio della solidarietà sociale e dell'impegno culturale e civile».
>>>>

Continua a leggere >>>

CAPUA - 29 giugno, ore 22.00, palazzo Lanza concerto dei Lay-By Trio

trio.jpgMusica nel cortile di Palazzo Lanza, venerdì 29 giugno, ore 22.00 concerto jazz-pop-folk dei Lay-By Trio. Il gruppo è così composto:
Marcello Giannini - chitarre & effetti;
Ludovica Manzo - voce;
Sergio Salvi - tastiere & effetti.


Da "Perchè cantiamo" di Mario Benedetti a cura di Antonio Santi

benedetti.jpg
Ho sempre trovato nei libri un rifugio. Ne compro tanti, non li leggo tutti. Sono pochi quelli che mi piacciono e mi colpiscono. Con questa rubrica - "L'isola che non c'è" - sottoporrò alla vostra attenzione e riflessione "passaggi" che mi hanno colpito e desidero condividere. Forse nei libri ci sono - ma raramente - quelle risposte alle infinite domande che ogni giorno si affollano in noi e cercano una soluzione. Sarebbe bello se anche voi, che state dall'altra parte, mi mandaste qualche pezzo che vi ha dato qualcosa, fossanco un momento di serenità, di emozione, di passione. Sono sentimenti di cui abbiamo bisogno per vivere, anche se la realtà, il vitale quotidiano ci vuole tutti falsi, ipocriti, razionali, calcolatori.
"Cantamos porque llueve sobre el surco
y somos militantes de la vida
y porque no podemos ni quieremos
dejar que la canciòn se haga ceniza"
* * *
"Cantiamo perchè piove sul solco che si apre nel terreno
e siamo militanti della vita
e perchè non possiamo nè vogliamo
lasciare che la canzone diventi cenere"

(Da "Por qué cantamos", Cotidianas, 1978-1979)

PIGNATARO MAGGIORE - "I beni recuperati alla camorra danno i loro frutti e sono di tutti!" (c.s. di Libera e Comitato Don Peppe Diana a cura di Valerio Taglione)

Libera.gif"I beni recuperati alla camorra danno i loro frutti e sono di tutti!!". E’ con questo messaggio simbolico che LIBERA e il Comitato Don Diana aderiscono all’iniziativa della raccolta e distribuzione delle pesche, organizzate dal Comune di Pignataro Maggiore ed il consorzio Icaro, sui terreni confiscati nei pressi dell’ex villa bunker di Ligato che si svolgerà venerdì 29 giugno alle 17.00.
>>>>

Continua a leggere >>>

PARETE - Nuovo Ufficio postale in piazza Guido Rossa (c.s. di Giuseppe Maiello)

parete%20poste%20italiane%201.jpgTaglio del nastro per il nuovo ufficio postale in piazza Guido Rossa, realizzato con l’obiettivo di offrire maggiore sicurezza a clienti ed operatori. “Un’attesa che ricompensa i cittadini di Parete, ai quali finalmente viene offerto un servizio in una degna cornice ambientale e di comfort” ha detto il sindaco Luigi Aurelio Ennio Verrengia dopo aver tagliato il nastro insieme alla direttrice della filiale di Caserta 2, Lia Capomacchia, responsabile per Poste Italiane degli uffici dei comuni dell’area compresa tra l’agro aversano ed i confini con il Lazio. Per evitare disagi alla clientela l’ufficio era stato aperto già qualche giorno prima, differendo l’inaugurazione. La dottoressa Capomacchia ha poi illustrato ”l’impegno dell’azienda per il riammodernamento ed il potenziamento tecnologico degli uffici nonché gli obiettivi di Poste Italiane sempre più impegnate a contribuire attivamente al processo di semplificazione dei rapporti tra Pubblica Amministrazione e cittadino”.
>>>>

Continua a leggere >>>

L'Onorevole Porfidia (IDV) contro la pedofilia (c.s. di Carolina Bilancio Media3)

infanzia%20abbandonata.jpg“La pedofilia è un atto aberrante. Davanti ad una violenza perpetrata ai danni di un bambino abbiamo il dovere di intervenire non solo affinché che si è reso colpevole di un simile crimine paghi per quanto commesso, ma anche per evitare che ciò continui ad accadere”. Americo Porfidia, parlamentare di Idv e membro della Commissione parlamentare per l’infanzia, è cofirmatario di una mozione presentata oggi (giovedì 28 giugno) alla Camera, che riguarda proprio il dilagante fenomeno della pedofilia.
>>>


Continua a leggere >>>

SAN MARCELLINO - Festa Patronale, ordine pubblico garantito da Vigili Urbani e Ausiliari del Traffico (c.s. Carolina Bilancio Media3)

Ausiliari%20traffico%20San%20Marcellino.jpgLa festa patronale di San Marcellino si è conclusa nel migliore dei modi. Nonostante il grande afflusso di persone che anche quest’anno ha trasformato i festeggiamenti in onore del patrono, in un evento eccezionale, l’ordine pubblico è stato efficacemente garantito, senza che sia stato arrecato alcun disagio alla popolazione. Tra manifestazioni religiose, che hanno portato in strada centinaia di fedeli, e spettacoli musicali (di grande successo il concerto del cantante bolognese Luca Carboni), il paese ha vissuto giorni molto particolari. Eppure, grazie all’impegno profuso dal locale comando della polizia municipale, la performance si è svolta nel migliore dei modi.
>>>

Continua a leggere >>>

E' nato Federico Labonia!

nascita.jpgGiovedì 28 giugno 2007, alle ore 12.25 è nato Federico Labonia, figlio dell'ingegnere Salvatore Labonia e di sua moglie Daniela. Salvatore, lo ricordiamo, ha ideato e realizzato www.ecodiaversa.com. Il direttore responsabile de L'Eco di Aversa, i direttori editoriali e l'intero comitato di redazione porgono ai genitori ed al loro capolavoro auguri di ogni bene e felicità!

Note a margine Il Veltronismo? Madrid batte Roma 10 a 0 di Giancarlo Fornari

madrid.jpg“Appena poco più di cinque anni fa si poteva dire che eravamo dieci anni avanti rispetto a nazioni come la Spagna e l'Irlanda; tra cinque anni Spagna e Irlanda, se le cose non cambiano, saranno dieci anni avanti a noi”. Lo avevamo scritto presentando il primo numero di Contrappunti, ad agosto 2005, e sbagliavamo clamorosamente: già oggi Spagna e Irlanda sono dieci anni avanti a noi.

Continua a leggere >>>

Shrek 3 di Alberto Catozzo

Screk.jpgSpettacolo per bambini, in particolare. Per tutti, in ogni caso. Assenza di scene violente, finalmente! Al contrario di “Pirati” o “Potter”. A parte questo, non ci sembra che il film eguagli gli altri della serie. La formula ha dato, evidentemente, il meglio. La morte de Re-rana-padre di Fiona impone la scelta di un nuovo Re. Shrek non vuole assumere l’incarico nonostante la designazione del Re-rana-padre di Fiona. Nasce, allora, il problema di “trovare” un altro legittimato alla carica di Re che voglia accettare l’onere-oonore. Da qui si dipana la trama semplice, leggera, pulita, piacevole del film.

Continua a leggere >>>

CARINARO - Domenica 1 luglio raccolta di sangue

avis%20sangue.gifEMERGENZA SANGUE IN ESTATE. DOMENICA 1 LUGLIO 2007: RACCOLTA DI SANGUE presso l'A.v.i.s. di Carinaro dalle ore 8,00 alle ore 13,00, nella nuova sede, Salone parrocchiale, via Parrocchia. L'Avis di Carinaro ha previsto, per il periodo estivo, tre raccolte di sangue:
- 1 luglio
- 21 luglio (in occasione della Festa del Donatore)
- 26 agosto.
Perché c'è bisogno di più sangue in estate? Anche quest'anno, in coincidenza con l'arrivo della stagione estiva, scatta l'emergenza sangue. A causare quest'allarme è la combinazione di due fattori: la riduzione delle donazioni che puntualmente avviene in questo periodo; l'incremento delle richieste legate all'aumento degli incidenti stradali e agli interventi di pronto soccorso.
In questo panorama s'inseriscono i "politrasfusi", cioè quelle persone che anche nel periodo estivo, come del resto durante tutto l'anno, presentano quelle condizioni patologiche che necessitano di trasfusioni. Si tratta di leucemici, talassemici, emodializzati, emofilici, epatopatici, anemici per emorragie acute in corso di interventi chirurgici: tutti pazienti che per sopravvivere necessitano del sangue e dei suoi derivati. In Italia il fabbisogno annuo di sangue intero è stato calcolato di 2.300.000 unità, mentre quello di plasma è di 850.000 litri (dati dell'Istituto Superiore di Sanità). Per raggiungere l'autosufficienza, evitando così l'importazione di sangue, mancano, secondo il Coordinamento associazioni di volontariato per la donazione del sangue, 200.000 unità e la situazione diventa più grave durante l'estate. Nasce, da qui, l'esigenza di donare il sangue. La quantità prelevata all'atto della donazione è limitata ed è ricostituita dal midollo osseo in pochi giorni. Essere un donatore significa compiere un gesto utile per la collettività e avere il vantaggio di un controllo costante del proprio stato di salute grazie alle visite mediche e agli esami di laboratorio che sono eseguiti ad ogni prelievo.


Continua a leggere >>>

L'Isola che non c'è di Edoardo Bennato

isola.jpgHo sempre trovato nei libri un rifugio. Ne compro tanti, non li leggo tutti. Sono pochi quelli che mi piacciono e mi colpiscono. Con questa rubrica - "L'isola che non c'è" - sottoporrò alla vostra attenzione e riflessione "passaggi" che mi hanno colpito e desidero condividere. Forse nei libri ci sono - ma raramente - quelle risposte alle infinite domande che ogni giorno si affollano in noi e cercano una soluzione. Sarebbe bello se anche voi, che state dall'altra parte, mi mandaste qualche pezzo che vi ha dato qualcoa, fossanco un momento di serenità, di emozione, di passione. Sono sentimenti di cui abbiamo bisogno per vivere, anche se la realtà ci vuole falsi, ipocriti, razionali, calcolatori.
Seconda stella a destra,
questo è il cammino,
e poi dritto, fino al mattino
poi la strada la trovi da te:
porta all'isola che non c'è.

Forse questo ti sembrerà strano,
ma la ragione ti ha un po' preso la mano
ed ora sei quasi convinto che
non può esistere un'isola che non c'è

E a pensarci, che pazzia:
è una favola, è solo fantasia,
e chi è saggio, chi è maturo lo sa:
non può esistere nella realtà!....

Continua a leggere >>>

GRICIGNANO DI AVERSA - Americo Porfidia esprime solidarietà al sindaco Lettieri (c.s. di Carolina Bilancio Media3)

solidariet%C3%A0.jpgL’on. Americo Porfidia esprime solidarietà al primo cittadino di Gricignano, nonché assessore provinciale Andrea Lettieri, vittima di un attentato. “Siamo di fronte - afferma Porfidia – ad un atto gravissimo di intimidazione perpetrato ai danni di un amministratore. Al sindaco e assessore Lettieri va tutta la mia solidarietà per quanto accadutogli. Mi auguro che quanto prima la magistratura possa far luce sul grave episodio”.


CASERTA - Conferenza stampa di Porfidia per ufficializzare i nuovi "acquisti" di IDV Caserta (c.s. di Carolina Bilancio Media3)

caserta.jpgVenerdì 29 giugno 2007, Americo Porfidia, parlamentare e segretario provinciale di Idv Caserta, terrà, alle ore 12.30 presso la segreteria di via Patturelli, 29 - Caserta, una conferenza stampa per ufficializzare il passaggio in Idv di due consiglieri comunali di Maddaloni: Ciro Izzo e Giuseppe Magliocca (presidente del consiglio comunale di Maddaloni). All’incontro parteciperanno il coordinatore regionale senatore Nello Formisano, il presidente provinciale del partito Beniamino Sassi, il consigliere provinciale Roberto Massi, il vice coordinatore provinciale Salvatore Geremia.

CASERTA - Tiro con l'arco: Coppa Italia delle Regioni 2007 di Giovanni Sparaco

titolo.jpgGrande evento sportivo alla Reggia di Caserta. La Coppa italia delle regioni di Tiro con l'arco quest'anno è organizzata dalla Regione Campania nella persona del Presidente Regionale Mimmo Del Piano, nonchè presidente degli Arcieri Normanni di Aversa. La manifestazione è patrocinata da: Regione Campania, Provincia di Caserta, Città di Caserta, Coni, Fitarco e Fitarco Campania. Sono tutti invitati a partecipare alla cerimonia di apertura: Venerdì 29 giugno, ore 18,00. Alle gare sabato e domenica, nonchè alla premiazione: Domenica 1 luglio, ore 17,00. Per maggiori informazioni consultare il sito: www.coppaitaliadelleregioni2007.net.

Enciclopedia di Aversa. Monumenti; Chiese e Conventi; Istituti; Edifici; Famosi; Varie Enzo Di Grazia

INTRODUZIONE A: "ENCICLOPEDIA APERTA DI AVERSA" E "BREVE STORIA DI AVERSA", PUBBLICAZIONI IN ITINERE, Antonio Santi

"ENCICLOPEDIA APERTA DI AVERSA" E "AVERSA. Aspetti di storia e di vita" DI ENZO DI GRAZIA, Antonio Santi

DEDICA, da "AVERSA. Aspetti di storia e di vita" di Enzo Di Grazia

AL LETTORE di "AVERSA. Aspetti di storia e di vita", Enzo di Grazia

ESTRATTO DA: "ISTITUTO ITALIANO PER GLI STUDI FILOSOFICI E UNICEF CAMPANIA PER LA SALVEZZA DELLE CITTA' DI TUTTO IL MONDO" (Dal discorso tenuto dal prof. Giorgio La Pira al Convegno dei Sindaci di tutto il Mondo svoltosi in Firenze il 2 ottobre 1955)

>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Parigi di Antonio Santi

parigi.jpgTi aspetti una Città perfetta ed elegante, ma non è così. Gli anni sono passati anche qui e i problemi sociali li trovi belli, grandi, dirompenti, ingigantiti. Il viaggio a Parigi comincia con una anziana donna nera che non riesce a salire, con il carrello, il gradino del marciapiede; l’indifferenza generale verso la situazione; il fastidio dell’autista dell’autobus che, non appena la donna anziana è riuscita a far salire il carrello sul marciapiede, accelera seccato. Neri, clochard, cinesi, sudamericani, arabi, indiani: altro che “all’estero è sicuramente meglio!”. E’ chiaro che qui c’è un problema sociale, forte, d’integrazione. I lavori del "livello inferiore" (camerieri, per esempio) sono svolti da extracomunitari. Molti si sono integrati. Ed hanno un bell'aspetto. Ma molti, all’opposto. no. E recano nel volto i segni della solitudine e della sofferenza. Come una tristezza indelebile. Ti chiedono soldi per la strada. Ai semafori pure, ma sono in meno.

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. Monumenti; Chiese e Conventi; Istituti; Edifici; Famosi; Varie Enzo Di Grazia

I N D I C E (parziale, in evoluzione continua)
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/1) Documenti dell'età più antica Enzo Di Grazia

Nella costruzione di Aversa, i Normanni utilizzarono in gran parte, i marmi provenienti dalle distrutte città di Atella e di Liternum: questi sono ancora visibili, specialmente nella zona più antica di Aversa, addossati ai muri o negli angoli dei palazzi; alcune colonne sono veramente belle, adornate di fregi e di capitelli vari.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/2) Porte (Introduzione; P. di S. Giovanni; Le altre porte; Arco dell'Annunziata) Enzo Di Grazia

Introduzione
La città di Aversa ebbe varie cerchie di mura, a seconda della sua grandezza: più volte distrutta, fu sempre accresciuta e ampliata, ed ebbe sempre una nuova cerchia, di cui resta ancora qualche traccia.
Il perimetro più antico è segnato dalle seguenti strade attuali: partendo da via Drengot (Scalpella) , chiesa di S. Giovanni, via S. Maria della Neve, chiesa di S. Maria a Piazza, viottolo dietro il castello aragonese, terreno del Manicomio Giudiziario, via S. Andrea, via Cimarosa, via Cesare Golia e di nuovo via Drengot.
Ogni cerchia successiva di mura, ebbe delle porte: delle più antiche, se ne ricordano sette; ma una sola è rimasta: la porta di S. Giovanni.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/3) Sedili (Introduzione; Sedili più importanti; S. di S. Luigi) Enzo Di Grazia

Introduzione
Nel Medio Evo, i re erano soliti concedere, ai loro cavalieri, una specie di circolo nobiliare, che si chiamava Sedile, a cui potevano appartenere solo alcune famiglie scelte; nel Sedile, i nobili si riunivano spesso per discutere, trattare e decidere su avvenimenti importanti per il paese.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/4) Castelli (Introduzione; C. di Savignano; C. Angioino; C. Aragonese) Enzo Di Grazia

Introduzione
Sin dalle origini Aversa, nata come città di un popolo bellicoso, fu dotata di castelli fortificati:
Rainulfo, al momento della fondazione, se ne fece costruire uno, di cui non restano tracce. Col passare del tempo, altri se ne costruirono, che potevano essere palazzi difesi da merli e feritoie, o veri e propri castelli di difesa.
I più famosi, di cui restano tracce, sono tre:
- quello di Savignano;
- quello angioino di Casaluce;
- quello aragonese.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/5) Monumento a Pietro Rosano Enzo Di Grazia

Al centro della Villa Comunale, si innalza un monumento di marmo: ha il basamento quadrato su cui poggia un tronco di piramide, che fa da sostegno ad una colonna, recante in cima il busto di Pietro Rosano, avvocato ed uomo politico illustre. Su uno dei lati, è raffigurata una donna con della frutta, rappresentante la Campania e la sua feracità; una scritta ricorda la data del monumento (1911) e la dedica della Campania. L’opera è dello scultore Francesco Ierace, e fu eretta il 5 maggio 1907.
Pietro Rosano nacque il 25 dicembre del 1846; e, benché non fosse aversano di nascita, visse e si interessò moltissimo della nostra città, dalla quale fu eletto Deputato del regno, il 1 ottobre 1882, dopo che aveva eroicamente combattuto con Garibaldi e, nel 1866, a Bezzecca, era stato anche ferito. Dal 1882 al 1903 fu deputato eletto da Aversa; nel 1903 fu anche nominato Ministro; ma, ingiustamente accusato, si suicidiò.

Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/6) Monumento e casa di Cimarosa; 1/7) Casa di Iommelli; 1/8) Monumento a Saporito; 1/9) Statua Seminario Enzo Di Grazia

1.f) Il Monumento e la casa di Cimarosa
(vedi in questa stessa enciclopedia, sub "Vita di Cimarosa")

1.g) Casa di Iommelli
(vedi in questa stessa enciclopedia, sub "Vita di Iommelli")

1.h) Monumento a Filippo Saporito
(vedi in questa stessa enciclopedia, sub "Vita di Saporito")

>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/10) Fontana di piazza Vittorio Emanuele Enzo Di Grazia

E’ l’unica delle fontane sopravvissute ad Aversa: un’altra era a piazza Marconi, ma fu eliminata, perhè rovinata ed inutilizzata; ed altrettanto avvenne per quella della Villa Comunale, che era situata di fronte all’Armorium ed era molto caratteristica essendo scavata nel terreno e circondata da un semplice parapetto.
Quella di Piazza Vittorio Emanuele, costruita nel 1890, è la più importante e rappresentativa della città, di cui reca lo stemma sui quattro lati; è in pietra naturale, con alcuni elementi di marmo; recentemente, è stata protetta con una cancellata, ma le sue condizioni lasciano ancora a desiderare.

Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/11) Monumento ai Caduti Enzo Di Grazia

E’ situato a piazza Municipio, di fronte alla Casa Comunale; su una base marmorea, circondata da un’aiuola quadrata, con agli angoli quattro palme decorative, si eleva il monumento di bronzo, che rappresenta tre fanti, nell’atto di lanciarsi all’assalto: sopra tutto sovrasta l’immagine della Vittoria, alata ed armata. E’ opera dello scultore Francesco Ierace, e fu inaugurato il 18 novembre 1936, in memoria dei Caduti della I Guerra Mondiale. Successivamente, a cura della locale Sezione del Fante, sulla facciata anteriore del basamento di marmo, fu apposta una lapide, in memoria dei Caduti della II Guerra Mondiale, ed una lapide votiva perennemente accesa, in memoria di Essi.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/1) Introduzione Enzo Di Grazia

Nel corso del tempo, dalla fondazione fino al XVI secolo, ad Aversa sorsero moltissimi conventi, al punto che, verso la fine del 500’, gran parte della città vecchia era costituita da una serie ininterrotta di conventi, che iniziava da quello di S. Lorenzo e arrivava fino a quello di S. Francesco, occupando tutta la parte intermedia.
Con le leggi di soppressione dei conventi del 1809, essi furono utilizzati in gran parte per i pubblici edifici, e solo pochissimi hanno conservato la loro antica funzione.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/2) San Francesco, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

Sorse intorno al 1230, ad opera delle nobildonne della famiglia Rebursa, che usarono alcune loro case, per luogo pio di ritiro di donne, seguaci della Regola delle Clarisse.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/3) S. Agostino degli Scalzi Enzo Di Grazia

Il 1 aprile 1621, la nobildonna Laura Capace, baronessa di Marinaro, donò un terreno – a’ Torrebianca – agli Agostiniani Scalzi, perché affascinata dalle prediche di un frate dell’Ordine.
Il 5 ottobre, fu iniziata la costruzione della Chiesa, mentre in via Presidio si creava un primo convento di Agostiniani, in una casa d’affitto.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/4) S. Maria Maddalena Enzo Di Grazia

Costruito – fin dal 1269 – da Carlo I d’Angiò, fu istituito quivi un lazzaretto per i lebbrosi; nel 1420, l’Ospedale fu abolito e vi fu istituito un convento per i frati Minori. Provvide, ai lavori di restauro, il frate Angelo Orabona di Aversa, che fu poi arcivescovo di Trani; altri lavori furono realizzati nel 1707, 1710 e nel 1777. Dal 1813, vi fu istituito l’Ospedale Psichiatrico. E’ fama che vi abbia dimorato San Bernardino; nell’edificio si conserva un Chiostro con affreschi realizzato da frate Angelo Orabona: al centro vi è il pozzo con lo stemma di quest’ultimo, e, in un lato, quello detto di San Bernardino. Nella Chiesa, si conserva un altare bellissimo e due sarcofagi di marmo, uno dei quali (quello di Paolo Lamberti) è, insieme all’altare, opera del grande scultore Giovanni Merliani di Nola; in una delle cappelle, c’è uno stupendo crocifisso di legno e, in un’altra parte dell’Ospedale, un trittico di scuola grottesca.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/5) Montevergine, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

Fondato verso il 1345; dopo la repressione del 1807, vi fu istituita una loggia massonica, e nel 1812 un’officina militare; nel 1821, fu annesso all’Ospedale Psichiatrico per il ricover delle donne folli; vi passarono poi gli uomini, e rimase come sede succursale della Maddalena, fino al 1910.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/6) S. Agostino, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

Fu costruito, probabilmente, intorno al 1297, e adibito a convento dei Padri Agostiniani; nel 1557, vi furono operati lavori di restauro; intorno al 1650, vi era praticato un fervido culto per una reliquia di S. Biagio.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/7) S. Anna, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

Non si conosce l’origine della chiesa, che è certamente anteriore al convento. Il 14 marzo 1708, D. Annibale Fedele lasciò per testamento, alle zitelle civili e cittadine, un Conservatorio (convento) da costruire in una sua casa con l’impegno che non divenisse mai clausura. Il 12 gennaio 1719, poiché la casa lasciata in eredità era cadente, i parenti del donatore offrirono altri locali più opportuni, in cambio di messe di suffragio. Nel 1728, la Chiesa fu costruita sulle antiche mura della città, e il 17 maggio 1739 il convento di Suore Domenicane fu inaugurato.
Dopo la soppressione fu utilizzato per vari usi, e in seguito ripristinato; oggi l’edificio ospita l’Istituto per Geometri.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/8) Annunziata, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

ANNUNZIATA%204.jpgAccennato all’Istituto A.G.P. (vedi oltre), restano da ricordare le pregevoli opere d’arte, di cui la chiesa è ricca.
Innanzitutto lo splendido portale di marmo, fatto eseguire nel 1518 dalla famiglia Mormile, i cui stemmi vi sono effigiati insieme a varie figure allegoriche (la Guerra, la Vittoria, il Riposo, la Menzogna, la Malattia, la Morte e la Fama).
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/9) S. Antonio, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

Fu fondata nel 1230, al tempo dell’altro convento di S. Francesco, e fu, in origine, dedicata a S. Antonio Abate; dopo la beatificazione di S. Antonio da Padova, fu a lui dedicata; il convento apparteneva ai Padri Conventuali; l’8 settembre del 1694, fu danneggiata gravemente da un terremoto, e fu restaurata a cura di Padre Antonio Dell’Aversana.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/10) S. Audeno, Chiesa Enzo Di Grazia

Era di origine molto antica: fu costruita dai Normanni, accanto alle prime mura della città. Più volte danneggiata e ricostruita, scomparve poi definitivamente, e ne resta solo l’arco del portale, nel vicolo S. Audeno. Vi furono battezzati i due più grandi aversani: Cimarosa e Iommelli. Attualmente ospita l’Asilo S. Rita.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/11) S. Biagio, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

Sorse contemporaneamente alla città, fuori delle mura; nella ricostruzione del 1382, fu compreso nel perimetro della città, e vi fu costruita la porta S. Sebastiano (o di S. Biagio), demolita nel 1840. Ebbe grande fama nel Medio Evo. La Chiesa conteneva pregiate opere d’arte, tra cui un Crocefisso di alabastro; quasi tutte perdute.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/12) Cappuccinelle, Convento delle Enzo Di Grazia

Fondato nel 1599, ottenne la regola di clausura nel 1680. Tra le Suore vanta una Maria Gabriella De Martini, morta in concetto di santità. Vi si conservano gli arredi e il baldacchino di Maria SS. Di Casaluce.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/13) Carmine, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

SPARACO%20Carmine%201.jpgUna piccola casa ai padri Carmelitani fu concessa nel 1315, e quivi fu stabilito il convento , che andò sempre più allargandosi.
Dopo le leggi di soppressione, l’8 settembre 1813 fu adibito a scuderia; nel 1825, il Vescovo lo richiese per ospitarvi delle monache, ma si oppose il Ministero della Guerra; lo stesse avvenne nel 1827, e nel 1839.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/14) Casaluce, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

CASALUCE.jpgL’attuale parrocchia dei SS. Filippo e Giacomo fu, in origine, la cappella del vicino castello angioino.
In origine era dedicata a S. Pietro a Maiella, e fu fondata intorno al 1300.
Nel 1309, furono chiamati da Carlo d’Angiò i Padri Celestini per l’esercizio del Culto nella Chiesa, e furono ospitati in un’ala del castello. Nel 1364, Giovanna I donò il castello ai Padri, che lo tennero fino alla soppressione. Di poi fu usato per civili abitazioni.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/16) S. Domenico, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

S.%20DOMENICO.jpgLa chiesa fu costruita nel 1278, da Carlo I d’Angiò, in onore di San Luigi IX, re di Francia; le fu poi annesso un convento di Domenicani.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/15) Costantinopoli, Parrocchia di Enzo Di Grazia

Costruita fuori delle mura, nel 1516; ampliata, nel 1640; eretta a parrocchia, il 2 novembre 1826. Vi sono alcuni pregevoli dipinti.

CAPUA - Il 28.06, ore 21.00 a palazzo Lanza si proietta: "Shooting Silvio" di Berardo Carbone (a cura Libreria Guida Capua)

shooting%20silvio%20film.jpgGiovedì 28 giugno ore 21.00, palazzo Lanza, proiezione: "SHOOTING SILVIO" di Berardo Carbone. Interverranno il regista Berardo Carbone e l'attore protagonista Federico Rosati. Il film è di Berardo Carboni. Con Federico Rosati, Melanie Gerren, Sofia Vigliar, Alessandro Haber.

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/17) SS. Filippo e Giacomo (Parrocchiella), Chiesa Enzo Di Grazia

Situata di fronte alla chiesa di Casaluce; risale al 1303; nel 1807 perse il titolo di parrocchia, a favore della chiesa di Casaluce.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/18) S. Francesco di Paola, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

SAN%20FRANCESCO%20Capone.jpgFondato il 13 agosto 1558, per effetto della donazione di un cittadino aversano al convento di Monteoliveto di Napoli; accanto al convento, c’era una farmacia. Dopo la soppressione, il 15 febbraio 1808 fu usato per alloggi militari, ma 5 giorni dopo fu ceduto in fitto. Il 26 novembre 1812, vi fu istituito il Carcere. Nel 1841, fu adibito a Mendicicomio; nel 1849, di nuovo a Carcere; nel 1855, Succursale del Carcere di S. Maria Capua Vetere; dal 3 maggio 1859, carcere femminile. Nel 1876, fu trasformato in Manicomio Giudiziario, e tale è rimasto.

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/19) S. Lorenzo, Monastero Enzo Di Grazia

Fu fondato, tra il 1000 e il 1303, forse da una principessa normanna, Urrifreda, come convento dei Benedettini, simile a quello di Montevergine, da cui per un certo tempo dipese. Dopo la soppressione vi fu istituito, nel 1807, il collegio Femminile “Casa Carolina”; nel 1812, trasferito il collegio a Napoli, fu sede di una Scuola Militare; trasferita questa a Procida nel 1815, il 4 giugno 1818 fu inaugurato l’orfanotrofio militare, dal quale deriva l’Istituto che oggi esiste. Nel convento fu ospitato l’Istituto Artistico, poi la Scuola di Avviamento e, in seguito, l’Istituto Professionale per l’Artigianato “O. Conti”, fornito attualmente di una nuova sede.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/20) S. Maria a Piazza, Chiesa Enzo Di Grazia

E’ la chiesa monumentale più importante di Aversa, costruita dai normanni prima della stessa città, in stile gotico, con marmi ricavati da Atella e Literno. Dopo la soppressione del 1807, fu utilizzata come deposito di paglia per i cavalleggeri del vicino ex convento del Carmine. Il 2 novembre 1816, fu riaperta al culto. Recentemente è stata restaurata, e sono stati recuperati meravigliosi affreschi antichissimi.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/21) Spirito Santo, Convento Enzo Di Grazia

Nel 1562 si era stabilito il convento delle Clarisse di S. Gennaro; ma, successivamente, fu trasferito in altri locali lì vicino, e sorse il nuovo convento, che si allargò fino ad occupare tutto il terreno fino a S. Maria a Piazza. Il 7 novembre 1863 vi fu istituito il liceo-Ginnasio “D. Cirillo” e successivamente la Scuola Media, che fu dedicata a Gaetano Parente.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/22) Santo Spirito, Parrocchia Enzo Di Grazia

La chiesa è antichissima, ese ne ignora la fondazione; appartenne ai cavalieri di S. Spirito in Sassia. Abolito quest’Ordine, la chiesa fu eretta a parrocchia il 2 novembre 1826, insieme a quella di Costantinopoli. Nella sagrestia, vi è un ciborio di marmo, opera di Giovanni da Nola.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/23) Trinità, Chiesa Enzo Di Grazia

Apparteneva ad una delle più ricche congreghe della città; fu iniziata a costruire il 3 luglio 1603, e nel 1616 vi fu istituito un ricovero per i pellegrini. Danneggiata dall’alluvione del 7 novembre 1727, e poi restaurata. Vi sono vari dipinti, tra cui alcuni dello Stanzione e del Vaccaro.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/24) S. Giovanni Battista a Savignano, Chiesa Enzo Di Grazia

Il Villaggio di Svignano esisteva sin dall’epoca romana (vicus Sabinianus); alcuni documenti attestano che esisteva nel 910, e che aveva una chiesa parrocchiale, dipendente dai Vescovi di Atella; nel 1310, il villaggio era ancora isolato dalla città, ma ne fece parte nel 1640. Nel 1826, essendosi create le parrocchie di Santo Spirito e di Costantinopoli, furono ridotte le dimensioni di quella di Svignano.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/25) S. Gerolamo, Chiesa e Convento Enzo Di Grazia

La Chiesa risale al 1290; il convento fu costruito il 3 aprile 1499 per le Clarisse, ad opera di due sorelle aversane, Giulia e Filippella Formato.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/26) Monserrato, Chiesetta Enzo Di Grazia

Sulle mura della città, nel 1689, era dipinta una Madonna; il 19 novembre, alcuni devoti chiesero, ed ebbero, il permesso di costruire una cappelletta vicino alle mura per trasferirvi l’immagine: nacque così la chiesetta di Monserrato, che ha conservato quasi inalterata la sua forma.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/27) S. Giovanni Evangelista, Parrocchia Enzo Di Grazia

Situata in uno dei più antichi borghi della città, è anch’essa di antichissima origine: da alcuni documenti risulta esistente già nel 1151, e lo stile stesso la dimostra molto antica. Molto bello il quadro di S. Giovanni, opera del pittore Andrea Del Sarto.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/28) Concezione, Chiesa Enzo Di Grazia

Sulla via, che porta all’Ospedale Psichiatrico, poco oltre piazza S. Nicola, si incontra a destra la facciata di questa bella Chiesa, attualmente chiusa e abbandonata. Fu iniziata a costruire – vicino alle mura della città – il 20 marzo 1582, e fu riccamente addobbata, essendo di proprietà di una ricca confraternita: sul soffitto, era affrescato un panorama di aversa; vi era poi una bella tela dell?immacolata, e un prezioso Crocifisso di legno, poi trasportati altrove.

NAPOLI - "Rifiuto", presentazione del nuovo numero di Monitor (c.s. webmaster@naspoliassise)

rifiuto.JPGMonitor giugno 2007, anno 2 n.6.
In copertina - La monnezza vale oro. La cosiddetta emergenza rifiuti in Campania è il frutto di decenni di mancato controllo e di una gestione del territorio lasciata alle mafie.
Pag. 2 e 3 - L'aria serena del sud. La città è sulle prime pagine dei giornali, per strada bruciano i
rifiuti, il sindaco prova a fare il pompiere.
Pag. 4 e 5 - Rifiuti: la mappa del tesoro. Per orientarsi tra discariche legali/illegali, inceneritori, ecoballe e comitati.
Pag. 6 - La banchina sporca. Dopo la morte di un addetto alla manutenzione delle gru, un viaggio tra i lavoratori del porto di Napoli. Il traffico container cresce, ma il porto sembra esistere solo per i traffici cinesi o per i turisti in transito.
Pag. 7 - Riviste: Café Verre, Carta Etc.
Libri: Primo nemico. Gli ultras napoletani visti da dentro.
Scuola: Fine d'anno.
Mostre: Una visita al museo
Pag. 8 - I verdi pascoli di Acerra. Il pastore che denunciò la decimazione del suo gregge è morto di tumore ad aprile. Nel frattempo il commissario alle bonifiche ammette che l'emergenza rifiuti ha inghiottito 174 milioni di euro.

Con i disegni di Malov, Alfonso De Angelis, Cyop&Kaf, Massimo Di Dato, Giovanni Abeille, Roberto Amoroso, Luca Dalisi e Francesco Feola

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/29) San Nicola, Parrocchia Enzo Di Grazia

Fondata probabilmente intorno al 1132, e rifatta nel 1266 ad opera degli Angioini, il cui stemma (un fiordaliso) appare nella volta della chiesa; rifinita e restaurata in epoca barocca, risente del gusto di quest’arte negli stucchi e nelle decorazioni. Di recente, è stata quasi completamente rimessa a nuovo.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/30) San Rocco, Chiesa Enzo Di Grazia

Fondata forse nel 1526, in seguito ad una peste, appartiene ad una congrega molto antica; la statua del Santo, il 19 settembre 1854, cessata una epidemia di colera, fu portata in processione per la Città, in forma solenne di ringraziamento; dal 1850 circa, vi fu deposta una statua della Vergine Addolorata, che ancora oggi vi si venera, in forma solenne, e che, da allora, viene portata in processione per la Città nel suo giorno festivo.

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/31) San Paolo, Chiesa Cattedrale Enzo Di Grazia

ITINERARI%20Duomo.JPGLa sua costruzione risale certamente all’XI secolo, benché non sia possibile determinare, con assoluta certezza, la data; certamente dovette essere già costruita nel 1503, quando fu nominato il primo Vescovo Azzolino; per cui, in considerazione anche di certi elementi stilistici, si adotta generalmente come data il 1050; la costruzione viene infatti attribuita ai conti Riccardo I e Giordano I (1078-1090).
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/32) Seminario Vescovile Enzo Di Grazia

ITINERARIO%20Seminario.JPGFu fondato nel 1566 dal Vescovo Balduino de Balduinis, nello stesso luogo in cui si trova attualmente, ma limitato a due sole stanzette.
Resosi necessario allargarlo, nel 1594 il vescovo Pietro Ursino comprò a piazza Plebiscito, di fronte al Sedile di S. Luigi, il palazzo "del Tufo" e vi trasferì il Seminario, che vi rimase fino al 1725. Nel 1697, il Vescovo Card. Innico Caracciolo, nel desiderio di riorganizzare e sistemare il Seminario, lo fece ricostruire, ampliato, nella sua antica sede di piazza Normanna, vicino al Duomo ealla Curia. Ebbe allora la forma che è rimasta, salvo alcuni particolari, fino ai nostri tempi.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 2. Chiese e Conventi. 2/33) S. Maria delle Grazie, Chiesa argomento trattato da Caterina Rosano

Chiesa di S. Maria delle Grazie Caterina Rosano
SM%20GRAZIE%204.jpgCostruita per volere di Porzia Abenavolo, moglie di Cesare del Tufo, per custodire un'immagine sacra della Vergine delle Grazie (un tempo collocata sulle mura della città e oggi inglobata sul muro della facciata), la Chiesa di Santa Maria delle Grazie esisteva già nel 1576, come si evince dagli atti di una Santa Visita, riportati anche dal Parente. In seguito al terremoto del 1980 ha subito numerosi danni ed è stata oggetto di restauro nel 1991 che le ha restituito in parte lo splendore della sua originaria configurazione barocca.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 3. Edicole Enzo Di Grazia

Esistevano ad Aversa molte edicole (piccole cappelle) sparse per la città, di cui solo alcune restano; le più importanti sono quella della Consolazione (via Vittorio Emanuele II), costruita nel 1830; quella di via Monserrato, che è una delle più antiche, essendo stata costruita nel 1589; la citata di S. Antonio e quella di via Iommelli.

Enciclopedia di Aversa. 4. Palazzi nobiliari Enzo Di Grazia

Nel corso della sua storia secolare, Aversa, nei periodi di maggiore splendore, ebbe – tra i suoi cittadini – famiglie illustri per nobiltà, le cui abitazioni recavano i segni dello splendore del tempo, e restano, oggi, a testimonianza del gusto del periodo in cui furono costruite, e della storia comunale della città. Tra gli edifici sopravvissuti, di maggiore interesse sono i seguenti:
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

TEVEROLA - Miss Teverola (c.s. Carolina Bilancio Media3)

Miss%20Teverola.jpgDopo aver raggiunto l’ambito traguardo di Miss Teverola, Fata Campochiaro, già pensa al futuro. La diciannovenne che ha conquistato lo scettro dell’importante concorso di bellezza, promosso dall’associazione Ares, guidata dal presidente Biagio Pezzella, fra le sue aspirazioni, ha quella di affermarsi nel mondo della moda e dello spettacolo. Alta, snella, viso solare, Fata (il cui nome ben si addice alle sue caratteristiche estetiche), ha già sfilato, indossando abiti di Balestra. E intanto si impegna in corsi di dizione. “Sono fiera di essere oggi Miss Teverola. E’ un traguardo che voglio dedicare al mio fidanzato e ai miei genitori”, dice Fata, che ha recentemente sostenuto anche l’esame di maturità.

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/1) Cimitero Enzo Di Grazia

CIMITERO%20Capone.jpgNel 1813, furono imposti i Cimiteri fuori delle città, e nel 1817 ne fu ordinato uno per ogni comune. Nel 1836, vi fu un’epidemia di vaiolo e nel 1837 una di colera; risultati insufficienti i cimiteri di Cirigliano (poi soppresso), e quello della Madonna dell’Olio (tra Aversa e Succivo), fu costruito quello attuale, con una semplice cerchia di mura ed una cappella al centro. La Chiesa, opera dell’architetto Valente, è l’unica ad Aversa con la pianta a croce greca; fu costruita nel 1858, e vi si conservano dipinti di alcuni pittori aversani, tra cui Pastore, Marchione ed altri.
N.B.: la foto d'apertura mostra l'ingresso principale del Cimitero

TORRACA - "Sviluppo del territorio e prospettive della formazione universitaria nel Cilento e nel Vallo di Diano" (c.s. Fondazione Centro Studi G. B. Vico - Napoli)

Torraca.jpgSeconda Università degli Studi di Napoli
Facoltà di Studi Politici e per l’ Alta Formazione Europea e Mediterranea “Jean Monnet” (SEDE CONVENZIONATA CON IL COMUNE DI TORRACA)
in collaborazione con il CONSORZIO UNIVERSITARIO CILENTO E VALLO DI DIANO

MERCOLEDI’ 27 GIUGNO 2007 - ORE 11.00 - TORRACA

"Sviluppo del territorio e prospettive della formazione universitaria nel Cilento e nel Vallo di Diano"

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/2) Biblioteca Enzo Di Grazia

Il sindaco Gaetano Parente, appassionato studioso di storia aversana, sul “foglio municipale” (L’Eco di Aversa) che egli inaugurò nel settembre del 1862, nel 1865 avanzò e caldeggiò la proposta dell’istituzione di una Biblioteca Comunale ad Aversa. Il 30 maggio 1866 il suo desiderio fu realizzato, e il Consiglio Comunale ne approvò la proposta. Ma si dovette attendere ancora a lungo, prima che l’iniziativa fosse portata a realizzazione. Solo dopo un decennio, il 4 giugno del 1876, la Biblioteca potè essere inaugurata dal Sindaco Francesco Orabona; aveva sede nell’ex convento di S. Domenico, dove aveva sede anche il Palazzo Comunale. Il primo Direttore fu il cav. Francesco Pelvica di Mauro.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/3) Casa Comunale Enzo Di Grazia

La sede più antica della Casa Comunale di Aversa, dopo l’unificazione dell’Italia Meridionale al Regno d’Italia, fu l’edificio di Piazza Plebiscito nel quale era, fino a qualche tempo fa, ospitata la Pretura, e che si appresterebbe a divenire “Museo Civico”.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/4) Campo Profughi Enzo Di Grazia

Sorse come ospedale militare per i combattenti in Africa Orientale; successivamente fu trasformato in Ospedale Civile; nel 1940, agli inizi della II Guerra Mondiale, ebbe di nuovo la funzione di Ospedale Militare. Nel 1943, fu requisito dagli Alleati.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/5) Mendicicomio Enzo Di Grazia

Nel 1800, fiorirono molte istituzioni benefiche, tese ad alleviare i mali dell’umanità; tra le altre iniziative filantropiche, si pensò di realizzare dei Centri per la raccolta dei vecchi poveri e abbandonati: i Mendicicomi.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/6) Ospedale Psichiatrico S. Maria Maddalena Enzo Di Grazia

Istituito l’11 marzo 1813 da Gioacchino Murat, l’Ospedale Psichiatrico di Aversa è uno dei più antichi d’Italia, ed ha conosciuto, nel corso della sua storia, momenti di grande splendore, per l’importanza dei suoi direttori, dei medici che vi hanno lavorato e delle cure che vi praticavano.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/7) Istituto A.G.P. dell'Annunziata Enzo Di Grazia

E’ una delle più antiche istituzioni di Aversa; la sua origine risale al 1320, e fu realizzata per opera dei cittadini stessi, che contribuirono alle spese della costituzione.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/8) Manicomio Giudiziario Enzo Di Grazia

Per effetto degli studi intensi e rinnovatori sulla Psichiatria e sulla Criminologia, si andava affermando l’idea di un Manicomio Giudiziario, riservato ai colpevoli di delitti, che fossero malati di mente.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/9) La Scuola Enzo Di Grazia

La Scuola ad Aversa vanta antiche gloriose tradizioni, poiché il Liceo Cirillo è tra i più antichi Istituti della Campania e la Scuola Media Parente per lunghi decenni è stata come un faro nella vastissima zona dell’agro aversano e da tutti i paesi compresi tra il mare ed Aversa i ragazzi venivano a frequentarla, percorrendo spesso moltissimi chilometri in disagiate condizioni; la Scuola di Avviamento professionale di San Lorenzo è stata per molto tempo una delle poche del suo genere e, prima ancora, l’Istituto d’Arte che aveva sede proprio a San Lorenzo fu uno dei più importanti della Regione.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/9.1) La Scuola. Asili Enzo Di Grazia

Il merito di aver dato impulso alla cultura ad Aversa spetta senza dubbio a Gaetano Parente che, da illustre letterato, nel periodo in cui rivestì la carica di Sindaco della città, caldeggiò l’istituzione di numerose Scuole e della Biblioteca Comunale; per suo merito Aversa ebbe il suo primo asilo, quello comunale, istituito il 30 ottobre del 1862 nel palazzo S. Silvestro a San Nicola; essendo risultato, poi, insufficiente, fu trasferito nell’ex convento di S. Antonio; il 10 dicembre del 1870 ottenne il riconoscimento legale; alla direzione di esso furono chiamate nel 1873 le Figlie della Carità che lo hanno tenuto fino ad oggi; fu intitolato al re V. Emanuele.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

I responsabili del disastro della sanità campana devono andare a casa (c.s. Rappresentanze Sindacali di Base. Federazione del Pubblico Impiego, Servizi, Industrie e Settore Privato aderente alla Confederazione Unitaria di Base a cura di Anna S. Perrotta)

rifiuti.jpgRiceviamo e pubblichiamo: "I responsabili del disastro della sanità campana, devono andare a casa.

Non si può affidare a loro il risanamento.

Ma soprattutto non si può pretendere di scaricare il peso del ripiano dei debiti da loro prodotto, /_ ...omissis..._/ , sugli operatori e sui cittadini;"

Continua >>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/9.2) La Scuola. Scuole elementari e medie Enzo Di Grazia

Le Scuole elementari sorsero in Aversa nel 1907 e non ebbero una sede stabile sin da allora, ma furono sparse un po’ in tutta la città, utilizzando soprattutto vecchi edifici religiosi o addirittura case private: S. Biagio, S. Domenico, S. Francesco, ecc.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 5. Strutture d'interesse collettivo. 5/9.3) La Scuola. Liceo-Ginnasio Cirillo e gli Istituti Superiori Enzo Di Grazia

Il Sindaco Gaetano Parente, appassionato cultore degli studi, sin dal 1862 lanciò l’idea di una Scuola Superiore ad Aversa. La sua ferma volontà e la sua opera instancabile fecero sì che il 19 maggio 1862 il Consiglio Comunale decidesse l’apertura di un Ginnasio Municipale, la cui inaugurazione avvenne il 7 novembre del 1863. Successivamente fu annesso al Ginnasio la Scuola Tecnica e il Liceo, che poté essere inaugurato solo nel 1875. Nel 1878, il 20 luglio, il Ginnasio e la Scuola Tecnica ottennero il pareggiamento e tre anni dopo, nel 1881, fu pareggiato anche il Liceo. Infine, con decreto del 16 settembre 1935, il liceo-ginnasio D. Cirillo fu regificato.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/1) Domenico Cimarosa Enzo Di Grazia

E’ senz’altro il figlio più importante di Aversa, quello che con il suo genio e con la grandezza della sua Arte onorò la sua patria in tutto il mondo.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/2) Niccolò Iommelli Enzo Di Grazia

jommelli.gifL’altro grande figlio di Aversa fu pure lui grande musicista, acclamato e famoso in tutta Europa.
Nacque il 10 settembre del 1714 nel popoloso quartiere del Lemitone, alla via che oggi si chiama Costantinopoli, nel palazzo di fronte alla chiesetta di S. Giovanni: una lapide ricorda la sua casa natale ed a lui è dedicata la via che la rasenta.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/3) Gaetano Parente Enzo Di Grazia

Umanista di vasta e profonda cultura, politico di squisita sensibilità civica, Gaetano Parente può senza dubbio annoverarsi tra i grandi aversani.
Nato ad Aversa il 24 gennaio del 1807 nel palazzo avito della via che oggi porta il suo nome, ricevette l’educazione sociale e letteraria che la nobiltà della famiglia gli consentiva.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/4) Luigi Pastore Enzo Di Grazia

Aversa annovera, tra i suoi figli illustri, anche un grande pittore, finora, disgraziatamente, non sufficientemente conosciuto ai più: Luigi Pastore.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/5) Letterati. Luca Ciarafello Enzo Di Grazia

Filosofo e poeta celebratissimo, morto nel 1511 e sepolto nella Cattedrale.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/6) Letterati. Gaetano Maria de Fulgore Enzo Di Grazia

Canonico; nato il 3 marzo 1759 e morto il 18 aprile 1841, fu teologo e studioso esimio; una sua opera, “Teologia Dommatica e Morale”, godette di larghissima fama sin dalla pubblicazione. Fu sepolto nella Cattedrale.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/7) Letterati. Paolo Pacello. 6/8) Letterati. Paolo Pagliuca. 6/9) Letterati. Nunzio Pelliccia. Enzo Di Grazia

PAOLO PACELLO (1537-1588)
Illustre poeta e forbito oratore, molto apprezzato nel suo tempo ed ancora oggi ammirato; ci restano alcune “Rime” e discorsi.
==========fine
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/10) Letterati. Luca Prassicio. 6/11) Letterati. Paolo Prassicio. Enzo Di Grazia

LUCA PRASSICIO
Illustre filosofo e storico; polemizzò con il filosofo di Sessa Agostino Nifo sull’immortalità dell’anima. Scrisse: “De immortalitate animae et de praesentia literarum super armis” ed un trattato geografico sulla città di Aversa inedito e perduto. Morì nel 1533.
Paolo Prassicio
==========fine
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/12) Letterati. Alfonso Gallo. Enzo Di Grazia

(24 marzo 1890 – 1 dicembre 1952)
Appassionato studioso della storia cittadina ed autore di un volume su: “Aversa Normanna”; ma famoso soprattutto per i studi sulla paleografia e, in particolare, sulle malattie della carta che lo resero celebre in tutto il mondo.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/13) Letterati. Francesco Mauro di Pelvica. Enzo Di Grazia

Primo Direttore della Biblioteca Civica di Aversa, si interessò alle vicende della città, che raccolse in una Cronistoria della città.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/14) Letterati. Ferdinando Fabozzi Enzo Di Grazia

(canonico 1710 – 27 gennaio 1791)
In occasione della scoperta di un busto marmoreo nelle rovine della cattedrale, il Fabozzi scrisse un volume sui Normanni di Aversa; egli aveva attribuito il busto a Rainulfo; ma polemizzarono con lui il can. Angelo Novene e il can. Giuseppe Moschetti, che dimostrarono che il busto era da attribuirsi ad Asclettino.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/15) Letterati. Roberto Vitale Enzo Di Grazia

(3 luglio 1885 – 29 marzo 1956)
Canonico, studioso appassionato di Storia cittadina, rappresenta l’epigono dells cultura ad Aversa; la sua produzione, abbondantissima, è dedicata per la maggior parte a figure, monumenti e vicende della città, che esaminò con meticolosità e cura. Ricoprì molte cariche importanti, tra cui quella di Direttore della Biblioteca Civica e Ispettore ai Monumenti.
==========fine
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Come mai non ci sono soldi nelle casse della Geoeco? (c.s. Sindacato di base Flaica Uniti Cub cantieri Geoeco zona aversana a cura di Ernesto Rascato ed Anna S. Perrotta)

rifiuti.jpgUna domanda serpeggia (per ora senza risposta) tra i lavoratori della GEOECO della zona aversana: come mai non ci sono soldi nelle casse di una società con grosse disponibilità finanziarie e garantita da enti istituzionali come i Comuni Nell'incontro tenuto il 21 giugno scorso il Direttore Arch. Paolino Romano, ai lavoratori e ai rappresentanti del nostro Sindacato, ha esplicitamente ribadito che la mancanza di liquidità della GEOECO derivano dai mancati accrediti di parecchi Comuni dell'agro e che lui non avrebbe firmato mandati di pagamento di stipendi e quattordicesime, se non ci fosse stata possibilità entro fine mese. Il direttore ha inoltre aggiunto che questa estate chi andrà in ferie non avrà sostituzione e che quindi il servizio di raccolta sarà dimezzato oltre il solito stagionale. Questa sarà la soluzione di tutti i problemi?

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/16) Scienziati. Enzo Artaldo. 6/17) Scienziati. Luca Ciarafello Enzo Di Grazia

ENZO ARTALDO
Ebbe nel 1400 grande fama, al punto che fu chiamato dalla regina Giovanna II a far parte del Collegio dei Dottori di Napoli insieme a Roberto Grimaldo, famosissimo medico aversano del tempo.
==========fine
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/18) Scienziati. Gaspare Virgilio Enzo Di Grazia

(17 marzo 1836 – 25 aprile 1908)
Illustre alienista e direttore dell’Ospedale Psichiatrico “S. Maria Maddalena”; a lui si deve la istituzione ad Aversa, nel 1876, del Manicomio Giudiziario, di cui fu anche il primo Direttore. Numerose le sue pubblicazioni di carattere scientifico, che lo fecero considerare il “padre della scienza antropologica criminale”.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/19) Scienziati. Filippo Saporito Enzo Di Grazia

(19 luglio 1870 – 30 ottobre 1955)
scienziato di fama internazionale, illustre luminare nella scienza delle malattie mentali, diresse per lungo tempo il Manicomio Giudiziario che, sotto la sua direzione, raggiunse le più alte vette della fama internazionale, richiamando su di esso l’attenzione degli scienziati di tutto il mondo. La sua casa natale è in via Drengot ed è uno dei palazzi gentilizi più interessanti della città. Nel 1960, il 5 giugno, fu scoperto in piazza Amedeo (Villa Comunale) un busto di bronzo dello scienziato, opera dello scultore Angelo Golia.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/20) Artisti. Gaetano Andreozzi Enzo Di Grazia

(22 maggio 1755 – Parigi 24 dicembre 1826)
Fu musicista di grande fama, soprannominato per la sua arte “Iommellino”. Tra le sue opere più importanti sono da ricordare “Didone Abbandonata”, “Angelica e Medoro” e “Giovanna d’Arco”.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/21) Artisti. Francescopaolo Ruta Enzo Di Grazia

(24 luglio 1857 – 3 giugno 1923)
Proveniva da famiglia di musicisti: un fratello, Riccardo, fu illustre maestro di musica ed un altro, Alfonso, validamente sostenne la tradizione familiare. Molte opere di Francescopaolo rimangono ancora inedite.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/22) Pittura e Belle Arti. Onofrio Marchione Enzo Di Grazia

Nato nel distretto della Parrocchia di S. Audeno, fu lodevole pittore, e ornò dei suoi dipinti non poche chiese di Aversa. Si spense il 4-V-1757, nel distretto della Parrocchia di S. Maria a Piazza.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/23) Pittura e Belle Arti. Giovan Battista Graziano Enzo Di Grazia

Visse intorno alla fine del 500’; alcuni suoi dipinti si conservano nelle maggiori chiese di Aversa.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/24) Pittura e Belle Arti. Ferrante Cardillo e suo padre Cola Enzo Di Grazia

Furono discreti pittori del 500’, autori di alcune tele dell’Annunziata.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/25) Pittura e Belle Arti. Carlo Mercurio Enzo Di Grazia

Le opere di questo autore si possono ammirare in molte chiese cittadine.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/26) Pittura e Belle Arti. Matteo di Palma Enzo Di Grazia

Fu scultore esimio, le cui opere si conservano soprattutto a Montecassino. Visse intorno al 700.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/27) Pittura e Belle Arti. Giuseppe Simonelli e suo fratello Gennaro Enzo Di Grazia

Le opere di questi autori adornano la Chiesa dell'Annunziata ed altre della città.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/28) Pittura e Belle Arti. Gennaro Conti e suo fratello Giovanni Enzo Di Grazia

Gennaro Conti è morto il 20 luglio 1893. Suo fratello Giovanni, invece, è morto il 4 settembre 1909. Decorarono e arricchirono con le loro tele la Cappella del Cimitero. Altre Opere sono conservate in case di privati cittadini.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/29) Amministratori e Patrioti. Riccardo Rebursa Enzo Di Grazia

Dopo la fine della Contea di Aversa, vari sono i personaggi illustri, celebri per il loro coraggio e il loro valore, che Aversa annovera.
Il primo di cui si abbia memoria è Riccardo Rebursa, del quale si è già ricordata la fedele devozione a Corradino, che lo portò sul patibolo, insieme ad altri nobili della zona, tra cui Giovanni della Gratta e Ruggiero Bruno. Figlio di Bartolomeo Rebursa, nobile patrizio aversano, e di Altrude, fondatrice del convento di S. Francesco d'Assisi, nacque intorno al 1245 e morì il 29 ottobre 1268.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/30) Amministratori e Patrioti. Vitale Enzo Di Grazia

Tra i soldati fedeli alla casa Sveva figura anche un altro condottiero aversano, Vitale, che militò sotto Federico II nella conquista dell'Italia.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/31) Amministratori e Patrioti. Ludovico Abenavolo Enzo Di Grazia

La gloria più antica di Aversa, dopo il Medio Evo, è senza dubbio il patrizio Ludovico Abenavolo, nato verso il 1478, che sposò l'aversana Maddalena Del Tufo: fu uno dei 13 alla Disfida di Barletta.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/32) Amministratori e Patrioti. VIncenzo Dragonetto Enzo Di Grazia

In un altro luminoso avvenimento della Storia, la battaglia di Lepanto del 1571, l'aversano Vincenzo Dragonetto mostrò il valore della nostra gente.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/33) Amministratori e Patrioti. Luigi Bianchi Aniello Enzo Di Grazia

Un episodio di valore da parte di un cittadino aversano si ebbe a registrare anche nel 1855, quando, nella battaglia per la conquista della torre di Malkof, nel corso della guerra di Crimea, l'aversano Luigi Bianchi Aniello piantò per primo, sul bastione di Redan, la bandiera degli alleati italo-franco-inglesi.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/34) Amministratori e Patrioti. Raffaele Lucarelli Enzo Di Grazia

Il Risorgimento italiano annovera, tra i suoi eroi, molti cittadini aversani, tra i quali il nobile Raffaele Lucarelli (11 gennaio 1785 - 19 gennaio 1867) che fu, poi, Sindaco benemerito della città e Deputato al Parlamento, dove fu tra i 64 firmatari di una "protesta" contro i Borboni di Napoli.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/35) Amministratori e Patrioti. Cesare Golia Enzo Di Grazia

Fu, con i suoi fratelli Federico e Filippo, tra i più ardenti patrioti italiani; fu Deputato al Parlamento dal 1861 al 1886. Morì il 16 maggio 1899.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/36) Amministratori e Patrioti. Francesco Orabona Enzo Di Grazia

Tra gli illustri Amministratori della Città, un cenno merita senza dubbio Francesco Orabona, sindaco dal 1876 al 1891, il quale curò l'ammodernamento della città e la creazione di moltissime istituzioni. Nato il 3 febbraio 1832, morì il 19 dicembre 1902.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 6. Famosi. 6/37) Amministratori e Patrioti. Pietro Rosano Enzo Di Grazia

Vedi, in questa stessa "Enciclopedia", sub ".1 Monumenti. 1/5 Monumento a Pietro Rosano".
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/1) Stemma e motto Enzo Di Grazia

Il più antico stemma di Aversa è il Gallo, poichè i Normanni fondatori erano comunemente definiti "Galli" (abitanti della Gallia, antico nome della Francia) e il loro simbolo era il gallo.
Successivamente, al gallo fu aggiunto il serpente bailisco, simbolo degli Osci, primi abitatori della Campania.
Il motto del Gallo era "Non decipit somnus" con riferimento all'astuzia dei Normanni.
Successivamente fu coniato quello che si legge sotto l'arco di accesso alle scale della vecchia Biblioteca: "QUI SUB IACUIT BASILISCUS HARENA INVICTUM / LIBER PROTULIT ILLE CAPUT".
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/2) Conti di Aversa Enzo Di Grazia

CONTI DI AVERSA:

- RAINULFO DRENGOT, dall'anno 1030 all'anno 1047.

>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/2) Conti di Aversa. 7/2.1) Rainulfo Drengot Enzo Di Grazia

Il Fondatore, che abbellì la città e fece costruire molti monumenti e le mura. Nel 1039 diventò anche Conte di Siponto e di Monte Gargano, in Puglia. Morì il 17 giugno dell'anno 1047.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/2) Conti di Aversa. 7/2.2) Riccardo I Enzo Di Grazia

Riccardo I, sesto conte di Aversa, fu valoroso guerriero, e con alcune guerre felicemente combattute portò sotto il dominio di Aversa molte città della Campania e del Lazio: Capua, Gaeta, Acquino, Sora, Caiazzo, Alife, ecc.. Morì, mentre cercava di conquistare Napoli.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/2) Conti di Aversa. 7/2.3) Roberto II Enzo Di Grazia

Roberto II, ultimo conte di aversa, combattè con i Normanni in Sicilia, ma fu sconfitto più volte, prima dal re Ruggiero e poi dal figlio di questo, Guglielmo il Malo. La città di Aversa divenne, allora, parte del Regno di Sicilia, nell'anno 1156.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/3) Sindaci Enzo Di Grazia

SINDACI DELLA CITTA' DI AVERSA

1 - ELENCO FRAMMENTARIO PRIMA DELL'UNITA' D'ITALIA

- FRANCESCO DELLA VALLE - 1760
- PIETRO DI MAURO - 1799
- MICHELE PALMA - 1808
- VINCENZO MARIA BASCO -1810
- GIUSEPPE D'AMORE - 1810
- ONOFRIO D'AUSILIO - 1813
- SALVATORE DEL TUFO - 1818
- TOMMASO DE FULGORE - 1824
- RAFFAELE LUCARELLI - 1834 / 1836
- CARLO DI PALMA - 1840
- BENEDETTO DI MAURO - 1856
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/4) Direttori Ospedale Psichiatrico "S. Maria Maddalena" Enzo Di Grazia

DIRETTORI DELL'OSPEDALE PSICHIATRICO S. MARIA MADDALENA:

- GENNARO MARIA LINGUITI – 1813 / 1825;
- GIUSEPPE INVITTI SACCO – 1825 / 1826;
- ALESSANDRO CAROTENUTO – 1826 / 1831;
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/4) Direttori Ospedale Psichiatrico "S. Maria Maddalena". 7/4.1) Gennaro Maria Linguiti Enzo Di Grazia

Ex religioso dei Serviti di Maria, il quale per primo realizzò, nell'Ospedale, i nuovi metodi di cura per i malati di mente: questi, fino a quel tempo, erano stati considerati come individui pericolosi, e si era cercato di isolarli senza curarli; il Linguiti, per primo, si dedicò al lavoro di recupero degli ammalati, con ottimi risultati, che resero famoso l'Ospedale di Aversa, in tutto il mondo.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/4) Direttori Ospedale Psichiatrico "S. Maria Maddalena". 7/4.2) Biagio Miraglia Enzo Di Grazia

Illustre medico e patriota, che molto spesso fu arrestato per il suo amore per la patria; grande studioso delle malattie mentali, applicò alla loro cura nuovi metodi scientifici, che portarono al recupero di moltissimi individui considerati spesso inguaribili.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/4) Direttori Ospedale Psichiatrico "S. Maria Maddalena". 7/4.3) Gaspare Virgilio Enzo Di Grazia

Aversano, dedicò la sua vita per realizzare un Manicomio Giudiziario, perchè convinto che i colpevoli di qualche delitto, che fossero anche malati di mente, non potevano essere rinchiusi coi colpevoli di delitti comuni. Per sua opera si realizzò ad Aversa, nel 1876, il primo Manicomio Giudiziario.
==========fine

Enciclopedia di Aversa. 7. Varie. 7/5) Vescovi Enzo Di Grazia

Prima della nascita di Aversa, era antica sede episcopale Atella; sorta la nuova città, e impadronitosi del potere civile, mirò anche ad ottenere la supremazia religiosa. Nel 1053, il conte Riccardo I, forte del dominio su tutta la Campania e, avendo assalito la città di Benevento, difesa dal Papa Leone IX, si trovò a combattere anche contro il papa che sconfisse e fece prigioniero il giorno 8 giugno 1053 sul fiume Fortore. Msa, cattolico e ossequiente alla autorità del papa, lo trattò con tutti gli onori, lo liberò e lo fece ricondurre a Roma; in cambio chiese che Aversa fosse sede vescovile: il che gli fu concesso e nacque la Curia di Aversa, che ben presto assimilò quelle più antiche di Atella e di Cuma.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

AVERSA - Gli auguri di Berlusconi a Ciaramella per la vittoria (c.s. Segreteria Ciaramella)

brindisi%2520alla%2520vittoria%2520matematica-thumb.jpgSono giunti gli auguri di Silvio Berlusconi al riconfermato sindaco di Aversa Domenico Ciaramella. “Caro Domenico – si legge nel telegramma giunto al primo cittadino normanno – il tuo successo elettorale, frutto di impegno, di entusiasmo, di passione e di un programma in sintonia con le esigenze dei cittadini, è per me e per tutta Forza Italia motivo di orgoglio, di soddisfazione e di gioia”. Dopo l’intervento telefonico del Presidente di Forza Italia e già Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi nel corso della festa per la vittoria in piazza Municipio a tre giorni dal voto, ora sono giunti anche formalmente gli auguri.

Continua a leggere >>>

Note a margine Veltroni sindaco Santo ha reso "buono" anche il cemento di Giancarlo Fornari

cemento.jpgSpinto da destra e da sinistra, dai poteri forti e dai soggetti deboli, dai delusi di Prodi e dagli entusiasti del PD, c'è sempre più un Veltroni nel nostro futuro. Buonista, terzomondista, clintoniano, kennedyano, cinefilo e cinofilo, si fa forte anche dei successi riportati nella Capitale: notti bianche, festival del cinema, concerti gratis, luminarie al Colosseo, turismo in aumento.

Continua a leggere >>>

Nell'ultima settimana di giugno uscirà L'Eco di Aversa versione "cartacea"

L_Eco_di_Aversa-thumb.jpgL’Eco di Aversa versione “cartacea” uscirà nell’entrante settimana, l'ultima di giugno. E per il prosieguo uscirà nell'ultima settimana di ogni mese. Chiunque non lo dovesse trovare, potrà sollecitare la consegna di una o più copie agli indirizzi dell’entità che si occupa della subconcessione degli spazi pubblicitari.

Continua a leggere >>>

La recensione "Il costo della democrazia" di Cesare Salvi e Massimo Villone di Giancarlo Fornari

salvi%20Costo%20democrazia.jpgPolitica corrotta, nazione infetta. Così, parafrasando uno storico slogan, si potrebbe riassumere il messaggio – forse meglio, il grido d'allarme – lanciato in questo libro da due politici, entrambi ds, entrambi senatori con incarichi istituzionali ma anche universitari (Cesare Salvi, che molti ricorderanno ministro del lavoro nel passato governo di centrosinistra, è professore di diritto civile all'Università di Perugia mentre Massimo Villone lo è di diritto costituzionale all'Università di Napoli Federico II). Politica corrotta non tanto perchè siano tornate in auge le pratiche di tangentopoli (pratiche che nonostante tutto sono probabilmente rimaste abbastanza vive anche nel nuovo millennio, e Salvi e Villone non lo negano). Corrotta in un modo tanto più pericoloso in quanto apparentemente legale e ineccepibile. Corrotta (e corruttrice) perchè la formazione del consenso – quello che in una democrazia sarebbe il ruolo fondamentale dei partiti – non avviene più attraverso la discussione e la partecipazione ma attraverso una pratica di clientelismo eretta ormai a metodo di governo.

Continua a leggere >>>

ROMA - 22 giugno, "La città interetnica: laboratorio della complessità" di Giuseppe Limone

Link Campus University of Malta e Fondazione Aldo Della Rocca organizzano venerdì 22 giugno 2007, dalle 10 alle 13.30 presso la Biblioteca della Link Campus University of Malta, via Nomentana 335 - Roma, nell’ambito dell’Incontro Europeo dei Docenti Universitari (in occasione del 50° anniversario dei Trattati di Roma – 1957-2007) promosso a Roma dal Consilium Conferentiarum Episcoporum Europae (CCEE) nei giorni dal 21 al 24 giugno 2007, un seminario dal titolo “La città interetnica: laboratorio della complessità”. Intervengono (in ordine alfabetico): Prof. Corrado BEGUINOT (Presidente Fondazione Aldo Della Rocca): La complessità nell’Europa dei meticci; Prof. Alberto CORLAITA (Università di Bologna): Verso un nuovo umanesimo nell’Europa interetnica; Proff. Giuliano FORNO (Università di Genova) e Francesco ALESSANDRIA (Università di Reggio Calabria): Città sicura nell’Europa interetnica; Dr.ssa Stefania LAZZARI CELLI (Link Campus University of Malta): Facility Management per la città interetnica; Prof. Giuseppe LIMONE (Seconda Università di Napoli): La complessità nell’attuale tempo storico; Prof.ssa Bianca PETRELLA (Seconda Università di Napoli): Umanesimo nei luoghi urbani; Prof.ssa Angela POLETTI (Politecnico di Milano): L’agenda territoriale per una città dei diversi; Prof.ssa Giuliana QUATTRONE (Consiglio Nazionale delle Ricerche): I luoghi della fede e gli itinerari dell’arte; Prof. Marco RICCERI (Segretario Generale Istituto EURISPES): Complessità interetnica fra integrazione ed omologazione; Prof. Gianluigi SARTORIO (Politecnico di Milano): Identità, strutture ed infrastrutture; Prof. Vincenzo SCOTTI (Presidente Fondazione Link Campus University of Malta): Il modello formativo per la città interetnica. Introduce e modera il Prof. Gianni RICCI (Università di Modena-Reggio Emilia e Link Campus University of Malta)

AVERSA - Nasce il Movimento per il Bene di Aversa (c.s. comitato@perilbenediaversa.com)

Rosato.jpgIl Comitato per il Bene di Aversa si trasforma in Movimento, individuando al suo interno come coordinatore il docente e giornalista Giampaolo Graziano. Nella riunione di lunedì scorso, presso la sede di via Magenta, i componenti del sodalizio, nato all'indomani delle elezioni primarie, hanno deciso di dare una nuova forma al raggruppamento civico che, con le candidature indipendenti di Marco Monica e Anna Smeragliuolo Perrotta nella lista dei Comunisti italiani, ha contribuito all'elezione in consiglio comunale del preside Domenico Rosato.

Continua a leggere >>>

ROMA - Presentazione di "Fare Ambiente" (c.s. Fondazione Centro Studi G. B. Vico)

rifiuti.jpgROMA, 26 GIUGNO 2007, ORE 11,00, Sala Cinema – Capranichetta, Piazza del Parlamento presentazione di "FARE AMBIENTE. MOVIMENTO ECOLOGISTA LIBERAL-DEMOCRATICO". Interverranno autorità politiche e personalità. Saranno presenti i responsabili nazionali e i coordinatori regionali del Movimento. Il Manifesto del Movimento sarà presentato dai proff. Francesco Sisinni e Vincenzo Pepe.


NAPOLI - Si è parlato di emergenza sanitaria ad Acerra

acerra%20duomo.jpgDomenica 17 giugno 2007, alle ore 10.30, in Palazzo Marigliano alla via S. Biagio dei Librai 39, presso il Teatro Tinta di Rosso, le Assise della città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia hanno discusso il seguente tema: "Emergenza sanitaria ad Acerra". Hanno relazionato: Andrea Bianco, Presidente dell'Associazione Medici acerrani; (AMA), Luigi Montano, medico specialista, direttore dell'Istituto G. Caporale e Presidente della Commissione Ambiente del Comune di Acerra, Sandro Sicignano, Medico specialista (A.M.A.). Ha presieduto Antonio
Marfella, Tossicologo dell'Istituto dei tumori di Napoli G. Pascale.

Note a margine La Curva Sud al Potere di Giancarlo Fornari

curva%20sud.jpg“Io la mattina mi sveglio e il primo pensiero è 'Amo la Roma'. E la giornata va avanti con un pensiero continuo. Non parliamo, poi, dei godimenti prolungati di quando la squadra vince”. Il personaggio che ha pronunciato queste parole si chiama Paolo Cento, è presidente del Roma Club di Montecitorio e Sottosegretario per i Verdi al Ministero dell'Economia e Finanze nel governo Prodi.

AVERSA - Aperta Sezione dell'Associazione Arma Aeronautica di Enzo Maiorca

areonautica.gifIl panorama delle associazioni aversane, già ricco e fervido, da oggi accoglie un altro sodalizio. È di pochi giorni fa, infatti, la notizia dell’apertura in Aversa di una sezione dell’Associazione Arma Aeronautica. L’associazione, che ha la propria sede in via Tiziano, è intitolata al Capitano Nicola Spatarella, un pilota aversano deceduto durante una missione in mare Adriatico nel gennaio del 1960.

Continua a leggere >>>

CASAL DI PRINCIPE - Grave episodio alla Casa di Don Diana di Valerio Taglione

donDiana-2.jpg Asportata da ignoti la targa alla "Casa don Diana". La scoperta ad opera del responsabile provinciale di LIBERA, Valerio Taglione, e del responsabile nazionale per i beni confiscati, Davide Pati, che è a Casal di Principe per un corso di formazione proprio sui beni confiscati, riservato ai funzionari dei comuni della provincia di Caserta e alle associazioni di volontariato. Il fatto è stato poi denunciato al Comando dei Vigili Urbani del Comune di Casal di Principe da parte di Gianni Allucci, Direttore Generale del Consorzio Agrorinasce.

Continua a leggere >>>

CAPUA - Sabato noir alla Libreria Guida (c.s. Libreria Guida Capua)

pandemonium.jpgSabato 23 giugno, ore 18.30, libreria Ex Libris Guida Capua, presentazione del libro: "Partenope pandemonium - STORIE STREGATE ALL’OMBRA DEL VESUVIO”. "Napoli. Una città che è una porta per altri mondi e, soprattutto, per infiniti livelli infernali. Supponiamo che questa folle metropoli conviva con un multiverso altrettanto folle, chiamiamolo Omnia Pandemonium. Immaginiamo che da esso provengano le creature che popolano il bizzarro folklore partenopeo e in esso trovino rifugio le figure partorite dagli scrittori e i personaggi della Storia che hanno osato commerciare con conoscenze proibite..." (Giuseppe Cozzolino, dalla quarta di copertina). Nell'antologia, oltre al racconto di Ugo Mazzotta "Vieni a giocare con me?", racconti di Maurizio De Giovanni, Renata Di Martino, Diana Lama, Luciana Scepi, Simonetta Santamaria, Michele Serio, Sergio Brancato, Vincenzo De Falco, Giuseppe Celentano e tanti altri. Saranno presenti alcuni degli Autori e Giuseppe Cozzolino, direttore del sito www.napolinoir.it. Letture di Matè Verona.

CAPUA - Il 26 giugno Liliana De Curtis nella Chiesa di San Marcello di Ludovico Del Santo

Tot%C3%B2%20mio%20padre%20Liliana%20De%20Curtis.jpgCapua, Chiesa San Marcello, Corso G. Priorato di Malta, martedì 26 giugno, ore 18,30 presentazione del libro TOTO' MIO PADRE di LILIANA DE CURTIS. Con l'autrice Liliana de Curtis ne parlerà il giornalista Antonio Migliozzi.


Continua a leggere >>>

Una buona notizia... anzi due! di Marisa Acagnino

palazzi.jpgDa "Libera" apprendo che il Governo, attuando, anche se, allo stato, solo parzialmente, il programma elettorale, ha nominato il Commissario Straordinario per la gestione e la destinazione dei beni confiscati. Mi unisco a Don Ciotti nel considerare questa nomina: "un segnale importante per la lotta ai patrimoni e alle ricchezze delle mafie al fine di superare l'attuale frammentazione che vede coinvolti, nelle diversi fasi del procedimento di sequestro, confisca, assegnazione ed effettiva gestione dei beni confiscati una pluralita' di soggetti istituzionali e sociali".

Continua a leggere >>>

Luigi Ciotti commenta la nomina del Commissario Straordinario del Governo per la gestione e destinazione dei beni confiscati (C.s. di ufficiostampa@libera.it)

Libera.gifIn una nota Luigi Ciotti, presidente di Libera, commenta la nomina del magistrato Antonio Maruccia a commissario straordinario del Governo per la gestione e destinazione dei beni confiscati alle mafie. "Auguriamo buon lavoro al neo commissario ANTONIO MARUCCIA. La sua nomina e' un segnale importante da parte del Governo per la lotta ai patrimoni e alle ricchezze delle mafie al fine di superare l'attuale frammentazione che vede coinvolti, nelle diversi fasi del procedimento di sequestro, confisca, assegnazione ed effettiva gestione dei beni confiscati una pluralita' di soggetti istituzionali e sociali".


Continua a leggere >>>

AVERSA - Loris Arduino conquista una piazza d'onore al Salento Fear Festival di Daniele Letizia

Loris_Arduino_durante_le_riprese.jpgAncora una volta l’aversano Loris Arduino conquista un posto d’onore per la filmografia italiana in una manifestazione di livello internazionale. E’ accaduto all’edizione 2007 del Salento Fear Festival di Santa Maria di Leuca, primo film festival del sud Italia e unico in Puglia dedicato al genere horror, dove con il suo Zzz… il giovane regista si è classificato primo della nutrita schiera degli italiani in gara, immediatamente alle spalle dei due vincitori ex aequo del concorso dedicato ai cortometraggi, lo statunitense Harrison Witt e lo spagnolo David Alcalde. Lusinghiero il giudizio espresso dalla critica specializzata presente all’evento che ha elogiata la fattura del corto che mostra, con sottile ironia, come ogni pazienza abbia un limite, definendola “pregiata e caratterizzata da uno “splatter”al limite della sostenibilità che si mescola allo sberleffo inaspettato”.

Continua a leggere >>>

CAPUA - Carmine Capone in Mostra a palazzo Fazio sino al 30 giugno di Elpidio Iorio

carmine_capone.jpgMOSTRA “L’ARTE DI CARMINE CAPONE” - A cura di Rosario Pinto - Palazzo Fazio, Via Seminario, Capua (Ce) - Inaugurazione: domenica 17 giugno 2007 - Durata : 17.06.07 / 30.06.07 (orario 17-21) - Ideazione e organizzazione: Associazione “Il Colibrì” - Collaborazioni: Coop. Capuanova, Ass. “Uthopia” - Patrocini: Regione Campania; Provincia di Caserta; Comitato di Caserta UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco di’Italia) - In occasione dell’inaugurazione è stato edito un catalogo a colori con prefazione a cura dell’Associazione “Il Colibrì” e testo critico di Rosario Pinto dal titolo “La ricerca artistica di Carmine Capone”.


Continua a leggere >>>

LUSCIANO - Il 30 giugno, presso la Parrocchia, un Musical che ripercorrerà la Storia della Canzone Napoletana di Sonia Sorge

Bottega%20sognatori.jpgNon c’è dubbio, quella di Lusciano, è proprio da definire una “Parrocchia Sprint”, a giudicare da ciò che ha fatto il suo parroco, Don Marcellino Cassandra, nel mese di Maggio, portando la Madonnina in tutto il paese, e organizzando il “Rosario nei cortili” con un grande seguito di fedeli. Ma non è finita qui! Per il mese di giugno, a Lusciano, si prepara un evento straordinario, per una Parrocchia: un MUSICAL che ha lo scopo di ripercorrere la STORIA DELLA CANZONE NAPOLETANA.

Continua a leggere >>>

CAPUA - Sabato 16 e domenica 17 presso palazzo Lanza in mostra le ceramiche di Anna Giordano

ceramiche.jpgSabato 16, Domenica 17 arte presso il cortile di Palazzo Lanza che ospiterà - da sabato 16, ore 19.00 e per tutta la giornata di domenica "Le ceramiche d'arte di Anna Giordano" (produzione 2007).

Proteste contro Bertolaso; Giustiniani (Cec): "Lo Stato è percepito come un rivale" (Agenzia Sir)

rifiuti%202.jpg“La situazione in Campania rispetto all’emergenza rifiuti è veramente gravissima”: è Pasquale Giustiniani, membro della Commissione per la Giustizia, la pace e la salvaguardia del creato della Conferenza episcopale campana (cec), a commentare al Sir l’episodio che ha visto protagonista, stamattina, ad Ariano Irpino, il commissario straordinario per i rifiuti, Guido Bertolaso. Giunto nella città per incontrare il sindaco e i rappresentanti di associazioni ambientaliste per discutere della possibilità di riaprire la discarica di Difesa Grande, Bertolaso è stato bloccato da un centinaio di manifestanti, che hanno preso a calci e pugni l’auto sui cui viaggiava. Il commissario è stato costretto, perciò, ad andare via, scortato dalle forze dell’ordine.

Continua a leggere >>>

TEVEROLA - Fine settimana all'insegna della Bellezza con Miss Teverola (c.s. di Carolina Bilancio Media3)

miss.jpgL’attesa è finita. Sabato 16 giugno e domenica 17 giugno, a Teverola tra musica, danza, fiori e moda è di scena ‘Miss Teverola’. “Un evento atteso con grande entusiasmo dai cittadini teverolesi e da tutti coloro che, anche non essendo residenti locali, ormai considerano Miss Teverola un appuntamento immancabile” afferma il presidente dell’associazione Ares, Biagio Pezzella.

Continua a leggere >>>

RECALE - L'Onorevole Americo Porfidia (Idv): "Il gesto della Lega è stato un atto vandalico" (c.s. di Carolina Bilancio Media3)

recale.jpg“Il gesto della Lega è inqualificabile quanto inaccettabile”. A parlare è il parlamentare Americo Porfidia (Idv) circa l’occupazione dei banchi del Governo da parte di esponenti della Lega ‘armati’ del giornale ‘La Padania’, recante in prima, il clamoroso titolo ‘Fuori dalle balle’. “Si è trattato di un vero e proprio atto vandalico – continua Porfidia – che ci lascia esterrefatti, inorriditi. Un atteggiamento che ha addirittura causato la sospensione dei lavori. Una simile ‘occupazione’ - perché è di ciò che si è trattato – non era mai stata registrata nella storia democratica del nostro Paese. Gli esponenti della Lega dovrebbero riflettere sulla grave offesa arrecata al Parlamento ed a tutti i cittadini italiani". “Difendiamo a spada tratta la libertà di espressione, purché questa avvenga nel rispetto delle istituzioni e secondo i criteri di una politica lontana da strumentalizzazioni e mirata esclusivamente alla crescita sociale ed economica della nostra realtà nazionale”, conclude l’esponente di Idv.

RECALE - Il Sindaco Americo Porfidia vara la nuova Giunta (c.s. di Carolina Bilancio Media3)

recale.jpgLa squadra di governo che accompagnerà il rieletto sindaco di Recale, Americo Porfidia, è pronta e ne fanno parte: Francesco Ommeniello (vicesindaco); Roberto Massi; Andrea Mastroianni; Domenico Di Maio; Antimo Argenziano; Pietro Mingione. La presidenza del Consiglio, invece, sarà affidata a Francesco Porfidia.

Continua a leggere >>>

Sostegno fiscale alle famiglie, molta confusione di idee di Fernando Di Nicola (Esperto Se.c.i.t.)

famiglia.jpgLe correnti di opposizione ai Dico riscoprono, chissà perché solo ora, “La Famiglia”, e subito il problema del sostegno alla famiglia diventa protagonista del dibattito politico. Ma poi dopo le amministrative il problema è già ritornato “Il Nord”, dopo il caso Speciale è diventato “La Guardia di Finanza” a cui tutti adesso dobbiamo esprimere stima e solidarietà, fra poco ritornerà “Il Mezzogiorno”, quindi toccherà di nuovo alla Famiglia e poi sarà il turno della Tav. Il tutto naturalmente senza mai assumere provvedimenti appena un po' risolutivi ma sempre solo parlandone. E parlare di sostegno alla famiglia significa oggi dividersi tra sostenitori e avversari del quoziente familiare. Spesso senza sapere perché. Non è sbagliato quindi cercare di fare un po' di chiarezza su questi temi.

Continua a leggere >>>

Rivoluzionari in cachemire di Giancarlo Fornari

Cashmire.jpgG. A.Stella ci ha messo al corrente sul Corriere della Sera delle vacanze super-costose (per noi) del Sub-Comandante Bertinotti, quello che al momento di insediarsi alla Presidenza della Camera rivolse un saluto agli operai in nome dei quali - disse - assumeva l'alto incarico. Tempo fa Bertinotti usò l'aereo di Stato per andare in vacanza con la famiglia nel Quiberon, di recente si è ripetuto usandolo per una visita “spirituale” ai frati maschilisti del Monte Athos e per partecipare al matrimonio di una coppia dell'alta società di Parigi. Sembra che il rivoluzionario con cravatte di Marinella, infastidito dalle critiche, abbia detto che le recenti norme sconsigliano l'uso delle “auto blu” ma non degli “aerei blu”. Del resto sappiamo che l'ex segretario di Rifondazione queste cose non le fa per sé ma per gli operai, che attraverso lui possono fruire, una volta tanto, dei lussi riservati alle classi privilegiate.

SAN MARCELLINO - GRande ESTate per i minori grazie al Progetto GREST

San%20Marcellino.jpgQuet’anno la bella stagione per i ragazzi di San Marcellino sarà una ‘GRande ESTate’ grazie al progetto ‘Grest’ redatto dalla parrocchia di San Marcellino, in collaborazione con le associazioni "Universo" e " Paxme", oltre che con la Top Line e finanziato dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Pasquale Carbone, per un importo pari a 30mila euro. Si tratta di un’iniziativa che prenderà il via tra pochi giorni che durerà per tutta l’estate.


Continua a leggere >>>

CAPUA - 15 giugno, palazzo Lanza esibizione del "Michele Zannini Projet"

Jazz.gifE' partita venerdì 8 giugno la seconda edizione del concorso/rassegna Teano Jazz Factory, laboratorio di musica innovativa che, ideato e organizzato dalle associazioni Casertamusica e Teano Musica, attraverso varie fasi itineranti, porterà a Teano, in occasione del famoso jazz festival, i tre gruppi finalisti. A Capua, nel cortile di Palazzo Lanza, due serate imperdibili prima della finale. Venerdì 15 Giugno 2007, ore 21.30
esibizione del Michele Zannini Project con Michele Zannini (chitarra), Davide D'Arienzo (chit) Mario Sposìto (basso), Ciro Iovine (batteria).

TRENTOLA DUCENTA - Ricerca d'identità alla Biennale d'Arte "Contemporanea 2007" di Francesco Russo

pittore-thumb.jpgAncora una volta il Palazzo Petruzzo di Trentola Ducenta (Caserta), è stata l’accogliente cornice di “CONTEMPORANEA 2007”, l’ottava edizione della Biennale di Pittura, Scultura e Fotografia organizzata dall’Associazione Culturale “ALTAVOCE”, con il patrocinio del Comune di Trentola Ducenta. La mostra è stata curata dal critico Carlo Roberto Sciascia che ha trattato nella presentazione del catalogo, appositamente preparato, il tema: “Ricerca d’identità”, una ricerca che affonda le sue radici nei più nascosti risvolti del nostro passato e che si è potuta attuare, durante la tre giorni della manifestazione, confrontandosi con una splendida simbiosi tra Arte e manufatti della nostra terra e della nostra cultura popolare, dei quali il giardino Petruzzo è un prezioso scrigno.

Continua a leggere >>>

CAPUA - Carmine Capone in Mostra a palazzo Fazio di Francesco Legnate

carmine_capone.jpgL’artista di Terra di Lavoro Carmine Capone espone nella suggestiva e storica sede di Palazzo Fazio a Capua. La rassegna espositiva, curata dallo storico e critico d’arte Rosario Pinto, aprirà i battenti domenica mattina 17 giugno e consentirà di ammirare circa cinquanta opere selezionate dell’artista Capone, nativo di Sant’Arpino, che nel corso del suo intenso percorso artistico ha collezionato numerosi e prestigiosi riconoscimenti in Italia e all’estero. L’evento è promosso ed ideato dall’Associazione atellana “Il Colibrì” in collaborazione con la Cooperativa Capuanova e l’Associazione “Uthopia” e si avvale del patrocinio della Regione Campania, Provincia di Caserta, U.N.P.L.I. (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia).

Continua a leggere >>>

CAPODRISE - 15 giugno, ore 18.00 al Freedom Cafè presentazione del libro "Nemmeno il dolore" di Adele Parrillo di Ludovico Del Santo

parrillo%20adele%20nemmeno%20il%20dolore.jpgVenerdì 15 giugno alle ore 18.00, presso il moderno e rinomato locale “Freedom Cafè” di Capodrise in via Greco, si terrà un fuori programma della rassegna “Aperitivo con l’autore”. Il progetto di diffusione e promozione del libro, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Marcianise in collaborazione con la libreria Uthopia di Capua ed alcune associazioni culturali, si sposta in via straordinaria a Capodrise dove ci sarà la presentazione del libro di Adele Parrillo “Nemmeno il dolore”, edito da Mondadori. All’appuntamento parteciperanno oltre all’autrice il giornalista Luigi Ferraiuolo, Paola Postillo, Consigliere Comunale di Capodrise e Alessandro Tartaglione, Assessore alla Cultura del Comune di Marcianise. Ad adottare questo libro sarà l’associazione culturale “I Figli di Annibale”.

Continua a leggere >>>

AVERSA - Gennaro Caserta a FI: "Produttivo creare un momento di aggregazione" (C.s. di Carolina Bilancio Media3)

gennaro%20caserta%20%28fi%29%20jpg.jpg“Il mio nome, in questi giorni, è apparso sui giornali, in riferimento alla costituzione della giunta comunale di Aversa. A quasi tre settimane dalla tornata elettorale, ritengo doveroso precisare che a tutt’oggi, né io né gli altri candidati siamo stati contattati dai vertici del partito. Mi sarei certamente aspettato una convocazione per un incontro, mirato a commentare il risultato ottenuto da Forza Italia e da tutta la coalizione.".
Segue >>>>>

Continua a leggere >>>

Il Decalogo del perdente: 10 buoni consigli per perdere le elezioni di Ugo Persice Pisanti

urna.jpgAlcuni piccoli spunti di riflessione sulle ragioni della sconfitta del centrosinistra alle ultime elezioni amministrative.
1. Ricorda che l’avversario da battere non fa parte al centrodestra ma si trova o nel tuo stesso partito o in uno qualsiasi degli altri partiti della coalizione;
2. Ricordati che ricevere, da un potenziale elettore, una qualsivoglia richiesta di aiuto deve essere intesa più come una offesa che come l’origine di una elementare forma di captazione del consenso;

Continua a leggere >>>

70 anni fa l’assassiniodi Carlo e Nello Rosselli di Mario Francese

Carlo_Rosselli.jpgFonte di riflessione per il socialismo europeo dopo il crollo del muro di Berlino, il pensiero di Carlo Rosselli, così come quello del fratello Nello, rappresenta ancora oggi una sintesi di rigore morale e fede nei principi di libertà e giustizia che può ispirare le giovani generazioni e il rinnovamento della nostra cultura politica in questo periodo. Il socialismo liberale di Carlo Rosselli è ormai un classico del pensiero politico europeo e tuttora un laboratorio per la cultura politica che si ispira ai valori di giustizia e libertà. Per questo oggi è necessario ripensare l’eredità del metodo e dei principi rosselliani.

Continua a leggere >>>

SAN MARCELLINO - Strada invasa dai rifiuti intitolata a Carbone. Il sindaco ringrazia, ufficializza la bonifica e annuncia l’ammodernamento dell’arteria (C.s. di Carolina Bilancio Media3)

rifiuti.jpgIn segno di protesta, un gruppo di cittadini ha intitolato via Foscolo, arteria interessata dal fenomeno degli sversamenti abusivi di rifiuti, al primo cittadino Pasquale Carbone. Un modo per attirare l’attenzione sulle precarie condizioni igienico- sanitarie del luogo.


Continua a leggere >>>

NAPOLI - "Piano Cave in Campania"

cave.jpgDomenica 10 giugno 2007, alle ore 10.30, in Palazzo Marigliano alla via S. Biagio dei Librai 39 presso il Teatro Tinta di Rosso, si sono riunite le Assise della Città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia con il seguente tema all'ordine del giorno: "Il piano cave in Campania: problema o occasione di sviluppo e legalità?". Hanno relazionato: Giovanni Battista dei Medici prof. Ordinario di Geologia e Giuseppe Messina agronomo, componente del comitato scientifico di Lega Ambiente.

CARINARO - Prossime raccolte di sangue 2007

avis%20sangue.gifPROSSIME RACCOLTE DI SANGUE 2007:
1 Luglio,
26 Agosto,
30 Settembre,
28 Ottobre,
25 Novembre,
16 Dicembre.
A chi serve il tuo sangue? Ai pazienti con tumori, leucemie, talassemie, malattie croniche e genetiche, ai politraumatizzati in corso di interventi chirurgici, ai trapiantati. Il Tuo sangue per questi pazienti rappresenta in alcuni casi la guarigione, in altri la sopravvivenza. La Donazione di Sangue è un gesto di solidarietà tanto semplice per chi lo compie quanto indispensabile per chi potrà beneficiarne.


"Trattamento dei rifiuti in Campania: impatto sulla salute umana. Correlazione tra rischio ambientale da rifiuti, mortalità e malformazioni congenite. Rapporto sintetico" a cura di Mauro Baldascino (Cittadinanzattiva Aversa)

rifiuti%202.jpgDownload file
In pdf un interessante e dirompente studio commissionato dal Dipartimento della Protezione Civile. Tra gli autori: ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA'; CENTRO EUROPEO AMBIENTE E SALUTE; ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA'.

Lettera aperta all'Assessore Regione Campania dottor Montemarano di Agata Avvedimento (Cittadinanzattiva Aversa)

logo_cittadinanzattiva.jpgGentile dottor Montemarano,
leggo sulla rivista “Progetto Campania“ i punti salienti della nuova legge regionale: l’obiettivo principale è la riduzione della precarietà del lavoro dei giovani che “mina il futuro del paese e crea danni al sistema economico”. Intenti e solenni dichiarazioni presto disattese nella pratica… La dissennata politica sanitaria regionale ed il deficit economico che ne consegue si ritorce ancora una volta a danno dei cittadini più deboli e di quelli meno protetti. Sono la mamma di un medico laureato e specializzato in cardiologia col massimo dei voti. Ebbene i suoi meriti e l’esperienza maturata in un lungo precariato, che dura ormai da più di sei anni, non gli consentono di avere una certa stabilità economica e di conseguenza fare progetti…Il concorso bandito più di due anni fa sarebbe fermo al palo per mancanza di fondi e la delibera regionale n 514 ha ingenerato una schiavitù intellettuale spaventosa perché l’avviso pubblico non potrà più, sembra, essere rinnovato, nel frattempo i turni di notte toccano a lui!

Continua a leggere >>>

AVERSA - "La Casa della sinistra" di Gabriele Vedova (Segretario Sezione Aversa PRC) e Luca De Rosa (Segretario Sezione Aversa PDCI)

Rosato.jpgIl risultato delle ultime amministrative ci consegna un centrosinistra tutto da ricostruire. La sciagurata scelta del centrosinistra di non voler costruire una proposta politica e di amministrazione realmente alternativa al blocco sociale ed economico rappresentato dal centrodestra ha trovato l'inevitabile disfatta nel confronto elettorale.

Continua a leggere >>>

AVERSA - "Festa della Famiglia 2007" al Seminario Vescovile di Giovanni Sparaco

io%20028.jpgDomenica 3 giugno, a conclusione di quest’anno scolastico, si è svolta la “Festa della famiglia” 2007. Gli alunni, insieme alle loro famiglie, si sono ritrovati in Seminario per trascorrere, unitamente ai docenti, al Rettore, al Preside e agli animatori, momenti di gioia e di dialogo fraterno.

Continua a leggere >>>

"Pirati dei Caraibi. Ai confini del mondo" di Alberto Catozzo

pirati.jpgE’ giunto sui nostri schermi il tanto atteso terzo capitolo della saga Pirati dei Caraibi. In questo capitolo – “Pirati nei Caraibi ai confini del Mondo” – i protagonisti continuano ad essere gli stessi. Nuovo è il cattivissimno e astuto pirata cinese Sao Feng (Chow Yun-Faty protagonista di “Anna e il Re”). Questa volta Will Turner (Orlando Bloom) e Elizabeth Swann (Keira Knightley, vista anche in “Orgoglio e pregiudizio”) si sono alleati con il Capitano Barbarossa (Goffrey Rusch, visto, tra l’altro, in “Munich”) che tutti avevamo dato per morto alla fine del primo capitolo, ma che, invece, è riapparso nel secondo di tal maniera aprendosi il cammino per tornare, tra i “buoni”, nell’ambito del presente.

Continua a leggere >>>

Chi è Giancarlo Fornari che collabora con www.ecodiaversa.com

fornari.jpgIn molti ci chiedono lumi su alcuni collaboratori de L'Eco di Aversa-www.ecodiaversa.com. Stavolta parliamo di Giancarlo Fornari di cui forniamo il curriculum. Rispondiamo con piacere alle domande di chiarimenti fatteci in quanto ci teniamo ad evidenziare che che L'Eco on line non si compone solo di meri comunicati stampa, ma contiene anche articoli di prestigiosi ed autorevoli personaggi di caratura nazionale ed internazionale. Come si conviene ad un quotidiano di qualità. Questi personaggi hanno deciso di dare una mano a noi de L'Eco per amicizia ed Amore verso la Cultura.
Giancarlo Fornari è docente di comunicazione pubblica presso la facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università di Macerata. E’ stato responsabile della comunicazione esterna e dei rapporti col contribuente presso il Ministero delle finanze e, in tale qualità, ha istituito e curato la gestione del sito www.finanze.it che mette a disposizione degli utenti non solo informazioni sulle disposizioni fiscali in vigore, ma anche altri documenti predisposti a facilitare le dichiarazioni dei redditi. E' coordinatore della redazione del Televideo e degli aggiornamenti delle banche dati dell'Ufficio per l'informazione del contribuente. Ha fatto parte del Gruppo di lavoro creato dall'Aipa sulla presenza in rete delle amministrazioni centrali ed è componente del Gruppo di lavoro delle pubbliche amministrazioni istituito all'interno del Forum della Presidenza del Consiglio sulla Società dell'informazione. In precedenza è stato vicepresidente dell'Ancc-Lega, Direttore del Crel - Centro per le ricerche di economia del lavoro, fondatore e Presidente dello Ianos - Istituto per l'analisi dell'organizzazione sociale, Consigliere del Cnel. Laureato in giurisprudenza e iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti, è autore e curatore di numerosi articoli e pubblicazioni su argomenti riguardanti la comunicazione pubblica, Internet, i rapporti fisco-contribuente, e del manuale "La nuova comunicazione pubblica", edito da Il sole 24 ore. Insieme a Michele Diodati ha pubblicato nel 2001 presso l'editore Buffetti il libro “Internet per le pubbliche amministrazioni”.

Cose da non credere di Giancarlo Fornari

rifiuti.jpgUna volta paese dei mandolini, ora paese dell'immondizia: la Campania brucia nei suoi stessi rifiuti, estremo gesto di imbecillità collettiva di un popolo e di una regione che stanno dimostrando di non sapersi amministrare neppure nelle funzioni più elementari. Tutto questo grazie a governi imbelli che al centro (da Berlusconi a Prodi) e alla periferia - tra Regione e Comuni - hanno sperperato un milione 825mila euro per gestire demagogicamente un'emergenza che non finisce mai. E intanto il presidente della commissione ambiente del Senato, Sodano, si mette alla testa di un movimento anti-incineritori che dovrebbe "emulare la No-Tav". Il suo piano? Promuovere la raccolta differenziata (ma ci vorranno anni per farla fare in Campania) e nel frattempo mandare i rifiuti in Romania - a spese, naturalmente, di tutti noi -. E nessuno dice nulla... Intanto il ministro Pecoraro Scanio tenta di bloccare il piano Marrazzo per i rifiuti; se ci riuscisse potremmo vedere presto anche il Lazio nelle condizioni della Campania. E questa gente è alla guida di un paese che si vantava di essere la quinta potenza industriale del mondo.

CAPUA - A palazzo Lanza cinema con due interessanti film a cura della Libreria Guida Capua

film.jpgL'Associazione Architempo presenterà durante l'estate la proiezione di due interessanti film che perchè piccoli e\o indesiderati non hanno trovato regolare distribuzione nelle sale italiane. Si tratta di SHOOTING SILVIO di Berardo Carbone e de L'ESTATE DI MIO FRATELLO di Pietro Reggiani. I due film in questione pur di arrivare al pubblico hanno seguito due diversi, ma significativi, percorsi distributivi.

Continua a leggere >>>

PORDENONE - 9 - 29 giugno, La Roggia, a cura di Enzo Di Grazia Mostra di "Joze Cjuha" di Dejan Mehmedovič

la%20roggia.jpgSabato 9 giugno, alle ore 17, l'Associazione Culturale "la roggia" inaugura, nella sede di viale Trieste 19, la mostra personale di Jože Cjuha, uno degli artisti di maggiore prestigio della Slovenia. L'autore che nel 1976 tenne già una personale di pittura che riscosse un notevole successo a Pordenone nella galleria "la roggia" (vecchia sede di corso Garibaldi), ritorna con la sua produzione più recente ad oltre trent'anni di distanza e sarà personalmente presente all'inaugurazione Jože Cjuha, nato il 26 aprile del 1924 a Trbovlje, in Slovenia, vive tra Parigi, Lubiana e l'isola di Šipan. Ha studiato pittura all'Accademia di arti figurative di Lubiana dove nel 1952 si è anche specializzato nella pittura murale. Nei tardi anni Cinquanta ha studiato l'arte e la filosofia buddiste all`Università di Rangoon. Ama viaggiare e viaggiando ha iniziato ad interessarsi all'arte bizantina e orientale in genere. Jože Cjuha è un artista di grande prestigio internazionale che vanta più di venti premi e riconoscimenti tra i quali il Grand Prix delle biennali di Seul, Alessandria, Cracovia e Lubiana. Nel 1967 ha vinto il premio del Fondo Prešeren e nel 1981 il Premio Jakopič. Inoltre ha avuto le onorificenze Chevalier de l`ordre des arts et des lettres (1996) e Oesterreichisches Ehrenkreuz fuer Wissenschaft und Kunst (1999). Dal 2004 è anche membro permanente dell`Accademia russa delle arti. Con questa mostra si conclude la stagione espositiva 2006/2007; in ottobre la sede riaprirà per nuova stagione espositiva che sarà inaugurata da una personale di Mirella Brugnerotto.
Segue articolo di critica >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Continua a leggere >>>

NAPOLI - Petizioni dell'Assise della Città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia (c.s. webmaster@napoliassise.it)

referendum.jpg- Firma l'appello per Gerardo Marotta Senatore a vita su: http://www.napoliassise.it/raccoltafirme/appellopermarotta.htm;
- Firma l'appello contro l'incenerimento delle ecoballe su: http://www.napoliassise.it/appelloecoballe/appelloecoballe.htm;
- Firma l'appello contro il finanziamento degli Inceneritori con Recupero Energetico per la
tutela dell'ambiente e della salute su: "Allarme sanitario e ambientale nella Regione Campania"
http://www.napoliassise.it/appelloallarme/appelloallarme.htm;
- Per aderire alla campagna contro la privatizzazione dell'acqua collegati al sito: http://www.acquabenecomune.org/.
Inoltre domenica 3 giugno 2007, alle ore 10.30, in Palazzo Marigliano alla via S. Biagio dei Librai 39, presso il Teatro Tinta di Rosso, si riuniranno le Assise della Città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia per assistere alla proiezione del film documentario "L'ultimaTreves" di Marcello Sannino. Alla proiezione, presente il regista, seguirà un dibattito.

ROMA - Capograssi a via Margutta a cura di Victoria Ubeda (TV E)

capogrossi-3.jpgDa giovedì 19 aprile presso la Galleria Emmeotto (Via Margutta 8, Roma) la mostra “Capogrossi. Il segno organizzato” che ripercorre la stagione astratta di un artista oggi unanimemente considerato, a livello internazionale, uno dei massimi esponenti dell’arte del ‘900. In esposizione – fino a tutto il 20 giugno, esclusi i festivi, il sabato pomeriggio e il lunedì mattina, con orario 10-13 e 16,30-20 - importanti dipinti, opere su carta, collages eseguiti da Capogrossi a partire dal 1950, l’anno in cui la sua nuova, sorprendente ricerca focalizzata sul segno viene presentata al pubblico. “Una mezza rivoluzione” che irrompe nello scenario artistico italiano spiazzando i critici e inaugurando un percorso artistico che porterà di lì a poco l'ex figurativo Capogrossi ad essere accomunato, nelle esposizioni internazionali, ad artisti come Pollock, De Kooning, Fautrier, Dubuffet

Continua a leggere >>>

Troppi debiti delle famiglie, è allarrme anche in Italia di Giancarlo Fornari

famiglia.jpgLa bolla speculativa che ha portato a una crescita mostruosa dei prezzi (e quindi a sovraprofitti eccezionali degli immobiliaristi – vedi casi Coppola e Ricucci – su cui sarebbe forse il caso di incidere, come si fa in America, con sovraimposte straordinarie) ha reso più difficile l'acquisto della casa con mezzi propri e costretto le famiglie a indebitarsi pesantemente. Una scelta onerosa ma praticamente obbligata a fronte del livello proibitivo degli affitti. In più ci si sono messe le difficoltà di bilancio a costringere le famiglie a ricorrere sempre più spesso al credito al consumo, che si è così dilatato enormemente. Il problema preoccupa i sindacati e in particolare la Uil, che nella persona del segretario confederale Lamberto Santini ha richiamato l'attenzione sui rischi che la crisi che sta esplodendo in America per effetto dell'eccessivo indebitamento delle famiglie si faccia sentire prima o poi anche in Italia.


Continua a leggere >>>

SALERNO - Corso di perfezionamento e aggiornamento in "Diritto dell'Ambiente e dei Beni Culturali" a cura della Fondazione G. Vico (Napoli)

Download file
salerno.jpg"La Provincia di Salerno" ha indetto "una selezione, per titoli ed esame, per l'ammissione al 'Corso di perfezionamento e aggiornamento in Diritto dell'Ambiente e dei Beni Culturali'". Le domande dovranno pervenire "entro e non oltre le ore 14.00 del 15 giugno 2007".

SUCCIVO - 8, 9, 10 giugno: "Ambiente / cultura / arte nellaprimaveratellana" a cura di Valerio Taglione

legambiente.gifIl Circolo Legambiente Geofilos di Succivo è dal 1997 attivo sul territorio per il recupero e la salvaguardia dell'ambiente nonchè per la valorizzazione del patrimonio storico, culturale e artistico. Nei suoi dieci anni di attività è riuscito a coinvolgere cittadini, enti, associazioni e scuole attraverso numerose iniziative, convinto che un buon lavoro di squadra e tanta solidarietà siano gli ingredienti essenziali per uno sviluppo sostenibile dell'agro atellano. In occasione dei suoi 10 anni di attività i volontari del Circolo vi invitano a partecipare alla loro grande festa di compleanno nella splendida cornice del Casale di Teverolaccio a Succivo. La Festa è dedicata a tutti coloro che vogliono partecipare e condividere questo importante momento di riflessione sul lavoro svolto da una tra le più consolidate rappresentanze dell'associazionismo giovanile per la tutela dell'ambiente e sui problemi purtroppo ancora esistenti sul nostro territorio. Programma >>>

Continua a leggere >>>

CAPUA - Terminata le manifestazione "Capua tra Letteratrura e Musica 2007"

capua%20tra%20lett%20e%20musica.bmpUn week-end all'insegna delle arti, quello che ha coinvolto la città di Capua nei giorni 25, 26 e 27 maggio. Gli edifici, i monumenti, le chiese del centro storico infatti hanno fatto da suggestiva cornice a "Capua tra letteratura e musica 2007", la rassegna culturale, giunta quest'anno alla sua terza edizione, organizzata dall'associazione Architempo in collaborazione con la libreria Guida Capua, il caffè-ristorante "Ex libris" e numerose associazioni musicali, cinematografiche e teatrali del territorio. Palazzo Antignano, sede del Museo Campano, e Palazzo Lanza sono state le suggestive sedi che hanno ospitato gli eventi.


Continua a leggere >>>

"L'ultimo sangue. Camorra, vittime e carnefici" di Marco Salvia a cura della Libreria Guida Capua

ultimo-sangue.gifStefano Renna ha fotografato per 20 anni i morti di camorra per le strade di Napoli, quella CAMORRA che HA PERSO QUALSIASI CONNOTATO DI UMANITA' e dalle pistole è passata alle mitragliette dei killer imbottiti di eroina o cocaina.

Continua a leggere >>>

Prodi in graticola fino a quando? di Giancarlo Fornari

pollo.jpgFinalmente Prodi tira fuori gli attributi, e in una bella intervista di Massimo Giannini su Repubblica dice chiaro e tondo che o si cambia registro o non è disponibile a farsi cuocere a fuoco lento dal centrodestra mentre il centrosinistra litiga su tutto. Ma riuscirà a mettere fine allo spettacolo folkloristico delle risse tra ministri, con la Turco che annuncia l’invio dei carabinieri nelle scuole per stroncare l’uso delle droghe e Ferrero e la Bonino che si stracciano le vesti scandalizzati, per non parlare del Pecoraro Scanio che muore se non ci comunica tre volte al giorno i suoi geniali pensieri su rifiuti, Tav, Dico?

Continua a leggere >>>

Chi è Marco Vitale che scrive su www.ecodiaversa.com

vitale.bmpIn molti ci chiedono lumi su alcuni collaboratori de L'Eco di Aversa-www.ecodiaversa.com. Stavolta parliamo di Marco Vitale di cui forniamo il curriculum. Rispondiamo con piacere alle domande di chiarimenti fatteci in quanto ci teniamo ad evidenziare che che L'Eco on line non si compone solo di meri comunicati stampa, ma contiene anche articoli di prestigiosi ed autorevoli personaggi di caratura nazionale ed internazionale. Come si conviene ad un quotidiano di qualità. Questi personaggi hanno deciso di dare una mano a noi de L'Eco per amicizia ed Amore verso la Cultura.
Marco Vitale, economista d'impresa, bresciano di nascita, milanese di residenza, internazionale per cultura e attività. Nato nel 1935, sposato con Mimma (toscana) con due figli maschi, Luca e Nicola. Appassionato alpinista, sciatore e viaggiatore è stato sulle o intorno alle montagne dell'Alaska (McKinley), della Cordillera Real in Bolivia (Ancohuma - Illampu), della Cina (Minya Konga nelle Alpi del Sichuan), del Karakorum (Broad Peak), delle Ande Argentine (Fitz Ròy, Cerro Torre) ; ha camminato e sciato in Islanda, Patagonia, Pakistan, India; ha percorso gran parte dell'Italia in bicicletta, un ottimo metodo per osservare lo sviluppo dell'economia per come è e non per come si dice che essa sia. In Italia il suo legame forte è con il Gruppo Ortles - Cevedale che, partendo dalla sua baita in Valfurva, ha percorso metro per metro, in ogni stagione e con ogni mezzo (rigorosamente esclusi i mezzi a motore).

Continua a leggere >>>

CAPUA - A palazzo Lanza Cousteau Trio il 1 giugno a cura della Libreria Guida Capua

trio.jpgVenerdì 1 giugno, ore 22.00, musica dal vivo con il Cousteau trio. Voci, The huge (Gianluca Plomitallo) - Chitarra acustica e voci, The disappearing one (Fabio Giobbe) - Chitarra elettrica, 3rdEyeD (Mauro Mandaglio).

AVERSA - Centrosinistra: rinnovarsi o perire a cura CSD Carlo Rosselli Mario Francese

urne.jpgLa storica sconfitta-decimazione elettorale del centrosinistra aversano ha delle peculiari motivazioni ascrivibili solo ed esclusivamente ad interne cause strutturali, staremmo per dire fisio-psicologiche. Beninteso, noi definiamo tale risultato una necessaria eutanasia e per tal motivo riteniamo di meglio inquadrarla nel più ampio e non sostanzialmente dissimile contesto nazionale. I pur diffusi successi elettorali raccolti dai partiti dell’Unione nel centro-sud (e nello stesso Agro aversano) non possono, in questa temperie, considerarsi indicativi e men che meno consolatori. Il dato emergente nell’intero Paese è che il centrosinistra ha perso nelle città più grandi e relativamente più avanzate e moderne, sia soprattutto al Nord, sia in minore (e logica) tendenza al Sud. Dare la colpa al "debito sociale” accumulato dal Governo Prodi verso operai e lavoratori dipendenti significa non aver capito alcunché dei risultati delle urne che, soprattutto al Nord, in queste amministrative, hanno demolito l’Unione e fatto abortire elettoralmente il nascituro Partito Democratico.

Continua a leggere >>>


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione