Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 22.06.07 00:04.

L'articolo precedente è
CAPUA - Sabato noir alla Libreria Guida (c.s. Libreria Guida Capua).

Il prossimo articolo è
AVERSA - Aperta Sezione dell'Associazione Arma Aeronautica di Enzo Maiorca.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« CAPUA - Sabato noir alla Libreria Guida (c.s. Libreria Guida Capua) | Pagina principale | AVERSA - Aperta Sezione dell'Associazione Arma Aeronautica di Enzo Maiorca »

CASAL DI PRINCIPE - Grave episodio alla Casa di Don Diana di Valerio Taglione

donDiana-2.jpg Asportata da ignoti la targa alla "Casa don Diana". La scoperta ad opera del responsabile provinciale di LIBERA, Valerio Taglione, e del responsabile nazionale per i beni confiscati, Davide Pati, che è a Casal di Principe per un corso di formazione proprio sui beni confiscati, riservato ai funzionari dei comuni della provincia di Caserta e alle associazioni di volontariato. Il fatto è stato poi denunciato al Comando dei Vigili Urbani del Comune di Casal di Principe da parte di Gianni Allucci, Direttore Generale del Consorzio Agrorinasce.

La "casa don Diana", sequestrata a Egidio Coppola, fu inaugurata poco meno di due anni fa e per la sua ristrutturazione sono stati spesi 200mila euro di un finanziamento concesso dalla Regione Campania. E' stata destinata dal Consorzio Agrorinasce a diventare un centro di temporanea accoglienza per i minori in affido". Ma a utt'oggi è ancora chiusa perché manca il certificato di agibilità. La causa di tutto questo sarebbe un pozzo artesiano, sorto abusivamente, da cui viene prelevata l'acqua per la struttura, e che risulta inquinato sia dal punto di vista chimico che microbiologico. La soluzione a cui starebbe lavorando il Consorzio Agrorinasce, è l'installazione di un serbatoio, che dovrebbe essere pronto entro alcune settimane. Per tutta la giornata, di giovedì, intanto, presso la sede dell'Università per la legalità, si è svolto il quinto incontro del "Programma di formazione sull'utilizzazione e la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata" (Pon Sicurezza 2000-2006 -Misura II.3).

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione