Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo


Ricerca un articolo


 

« Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/2) Porte (Introduzione; P. di S. Giovanni; Le altre porte; Arco dell'Annunziata) Enzo Di Grazia | Pagina principale | Enciclopedia di Aversa. Monumenti; Chiese e Conventi; Istituti; Edifici; Famosi; Varie Enzo Di Grazia »

Enciclopedia di Aversa. 1. Monumenti. 1/1) Documenti dell'età più antica Enzo Di Grazia

Nella costruzione di Aversa, i Normanni utilizzarono in gran parte, i marmi provenienti dalle distrutte città di Atella e di Liternum: questi sono ancora visibili, specialmente nella zona più antica di Aversa, addossati ai muri o negli angoli dei palazzi; alcune colonne sono veramente belle, adornate di fregi e di capitelli vari.
>>>>>>>>>>

La più importante si trova al corso Umberto I (via Seggio), all’angolo con via S. Nicola: è una colonna militare romana; vi è segnato il numero XVIIII, e la scritta SENATUS POPULUSQUE ROMANUS; probabilmente proviene da Liternum, dove passava la via Domitiana.

Due interessanti monumenti si trovano nel cortile di S. Domenico: sono due sepolcri romani, e vi sono raffigurate due donne con i loro nomi: Pupia e Cossutia; furono trovati a Gricignano, e trasportati qui.

Una lapide molto importante si trova nel Seminario Vescovile, nel cortile, a sinistra di chi entra: è una specie di testamento di un tale Plauto, di cui non si conosce l’origine.
Molte altre testimonianze romane sono sparse un po’ dovunque.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione