Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 11.06.07 09:14.

L'articolo precedente è
70 anni fa l’assassiniodi Carlo e Nello Rosselli di Mario Francese.

Il prossimo articolo è
AVERSA - Gennaro Caserta a FI: "Produttivo creare un momento di aggregazione" (C.s. di Carolina Bilancio Media3).

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« 70 anni fa l’assassiniodi Carlo e Nello Rosselli di Mario Francese | Pagina principale | AVERSA - Gennaro Caserta a FI: "Produttivo creare un momento di aggregazione" (C.s. di Carolina Bilancio Media3) »

Il Decalogo del perdente: 10 buoni consigli per perdere le elezioni di Ugo Persice Pisanti

urna.jpgAlcuni piccoli spunti di riflessione sulle ragioni della sconfitta del centrosinistra alle ultime elezioni amministrative.
1. Ricorda che l’avversario da battere non fa parte al centrodestra ma si trova o nel tuo stesso partito o in uno qualsiasi degli altri partiti della coalizione;
2. Ricordati che ricevere, da un potenziale elettore, una qualsivoglia richiesta di aiuto deve essere intesa più come una offesa che come l’origine di una elementare forma di captazione del consenso;

3. Ricorda di fare tutto per bloccare sul nascere qualsiasi forma, si pur minima, di organizzazione sovrapartitica per la ricerca del consenso;
4. Ricorda che anche se sei milionario in euro, i contributi che nel complesso devi far pervenire nelle casse delle varie associazioni, circoli, club sportivi ecc. vicine alle posizioni del centro sinistra devono essere pari al costo sostenuto da un solo esponente del centrodestra per una delle varie cene e pranzetti elettorali;
5. evita con cura di toglierti dagli occhi “tronchi grossi così” per accapigliarti con gli altri esponenti del centrosinistra a gareggiare a chi vede più pagliuzze nell’occhio dei vari Ciaramella, forzaitalioti, exdemopovericristi e camerati belli;
6. non ostacolare quei pochi volenterosi che cercano di trovare una ragione della sconfitta, tanto si ritroveranno inevitabilmente a parlare dei massimi sistemi, dell’universo, della quadratura del cerchio e/o, lasciatemelo dire, della “superfice scrotale del cammello berbero” come direbbe il buon Battiato alias Fiorello… Scomodare i filosofi greci, i padri della costituente, i luminari del pensiero debole, non ha mai fatto vincere le elezioni a nessuno;
7. non riavvicinarti alla gente. Non scendere in strada a chiedere voti se non un mese prima delle elezioni.
8. Ricorda di essere sempre assente dalla vita cittadina. Sii sempre sussiegoso, antipatico e scassaminchia, cio’ non ti porterà voti ma solo disprezzo e/o compassione.
9. Frequenta solo circoli, locali, ristoranti, club e luoghi esclusivi. Avrai la sicurezza di non incontrare mai un operaio, un impiegato o una casalinga;
10. Non ti interessare dei problemi degli abitanti di vicolo scassacocchio, prima, giustamente e doverosissimamente, interessati dei problemi di Antananarivo o Ouagadougou.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione