Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 28.09.07 09:19.

L'articolo precedente è
SAN MARCELLINO - La maggioranza visita i "nonnini" in vacanza a Misano Adriatico (c.s. Media3) .

Il prossimo articolo è
CARINARO - Domenica 30 raccolta sangue a cura dell'AVIS.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« SAN MARCELLINO - La maggioranza visita i "nonnini" in vacanza a Misano Adriatico (c.s. Media3) | Pagina principale | CARINARO - Domenica 30 raccolta sangue a cura dell'AVIS »

AVERSA - Pallavolo, III Giornata, Coppa Italia B, Girone 29 / Mercato S. Severino - Centro Santulli 3-2 di Nino Gravino

pietrangeli%20pallavolo%20santulli.JPGFormazioni
Centro Santulli A.: 1. Sollo, 3. Fattaccio, 4. Sigala, 5. Picerno, 6. Vinaccia, 7. Panfili lib., 9.Pietrangeli, 10. Savostianova - All. Montemurro
Mercato S.Severino: 1. Di Cristo, 4. Iannone, 5. Okrachkova, 6. Gritto, 7. Comanzo, 8. Di Matteo, 9. Troiano, 10 Aprea, 12 Tenza, 13 Castiello, 16 Giuliani lib. - All. Piscopo
Battuta d’arresto per il Centro Santulli che esce sconfitto dal Pala Jacazzi nel terzo turno di Coppa Italia contro un Mercato S.Severino che, seppur con difficoltà, è riuscito ad imporsi al quinto set per 3-2. La squadra allenata da Francesco Montemurro non riesce dunque a guadagnare la prima posizione del girone 29, ma guadagna comunque un importante punto che le permette di poter guardare già alla seconda fase del torneo. In tutti i cinque set, le due compagini si sono affrontate a viso aperto, offrendo a tratti un bellissimo spettacolo tecnico e agonistico.
(PER RESOCONTAZIONI PRECEDENTI INCONTRI, VEDI APPRESSO)
>>>>>>>>>>

Nota da considerare che la formazione aversana è scesa in campo senza la propria centrale Cantelli, impegnata nelle fasi finali dei giochi nazionali della gioventù: Montemurro in extremis ha deciso di spostare Elvira Savostianova al centro, costringendo la Pietrangeli ad un ritorno in posto 4. Si comporta comunque molto bene la squadra, tanto da meritare gli applausi di tutto lo staff tecnico, ben consapevole che in campo è scesa una formazione completamente stravolta. Buona prova arriva dalle due bande: Fattaccio dopo solo due punti totalizzati nel primo set, ha dovuto accomodarsi in panchina a causa di un sovraccarico muscolare. Al suo posto Marianna Sigala cerca di tamponare al meglio il vuoto in zona offensiva, aiutata però a destra dalla top score aversana Dora Sollo (24 punti totalizzati in gara) e al centro dalla aggressività in attacco di Ketty Vinaccia (miglior attacco -17 p.ti - dopo quello di Sollo). Già al primo set ad imporsi sono le ragazze guidate da Antonio Piscopo: grazie ad una buona difesa a muro e a qualche incertezza delle padrone di casa, le salernitane riescono a guadagnare punti importanti e frenare le blues sul punteggio di 16-25. Nella seconda frazione il Centro Santulli decide di raddrizzare le cose e, dopo la seconda sospensione tecnica, riesce a farsi spazio due volte con una veloce Picerno-Vinaccia, poi con qualche splendida giocata di Sollo. Chiuso il secondo set sul 25-19, il terzo frangente fa notare un po’ di più la difficoltà di Savostianova a coprire la zona centrale: Di Cristo passa più volte il muro aversano e Montemurro è costretto a chiamare due volte a sé il team. Sostituzioni a catena da parte del Mercato S.Severino, e dal 18-20 l’Aversa non riesce più a concretizzare. Non basta neanche il sacrificio immane di Panfili in difesa ad equilibrare i conti e spingere la squadra in avanti: 20-25 finirà il terzo parziale. L’ultimo set prima del tie-break viene caratterizzato dalla forza del duo Sollo - Vinaccia: il muro salernitano non riesce a tenere il ritmo aversano. Si fanno vedere in questo frangente Picerno (che dalla regia riesce a totalizzare ben 9 punti, di cui 4 ‘in seconda’) e Savostianova che prima con un ace poi a muro stende completamente le avversarie (25-21). In soli 13 minuti, al tie-break, il Mercato S.Severino riesce a chiudere i conti (7-15) dinanzi un Centro Santulli visibilmente stanco, portando così a casa i due punti che le permettono l’allungo in vetta al girone. Una prestazione comunque, nonostante la sconfitta di misura, che dà parecchie conferme al tecnico aversano e promette un eccezionale capacità di adattamento e di resistenza del team normanno.

PRECEDENTI RESOCONTAZIONI

2 Turno. Contro l'AUTOLUNA NISSAN SALERNO
Il Centro Santulli esce indenne dalla gara valevole per il secondo turno di Coppa Italia contro l’Autoluna Nissan Salerno. Con non molta fatica le ragazze guidate da Francesco Montemurro, riescono in poco più di 75 minuti a chiudere i giochi con un secco 3-0. Il coach aversano schiera in campo Picerno in regia, Cantelli, Vinaccia, Sollo e Fattaccio, come libero Federica Pietrangeli ed infine, seppur con qualche acciacco fisico, la Savostianova. La gara parte subito con la spinta in avanti delle biancoblù che concretizzano bene imponendosi con un ace di Dora Sollo sul 4-2. Entrambe le compagini cercano di trovare i rispettivi spazi. Qualche indecisione arbitrale accompagna questo frangente di gara dove le padrone di casa subiscono un mini parziale di 5-1. Il coach salernitano, Esposito, è costretto a chiamare a sé le sue ragazze due volte, ma ci pensa Cantelli a chiudere il primo set sul 25-16 con una giocata centrale. Nel secondo set cambiano le regole e le ragazze in rosanero dettano inizialmente i giochi andando per la prima volta in gara in vantaggio sulle aversane per 4-3. Si prosegue punto su punto per tutta la durata del set. Nel rettangolo avversario è Cataldo ad impensierire le biancoblù, forte soprattutto di un ottima prestazione della palleggiatrice. Solo dopo la seconda sospensione tecnica, il Centro Santulli offende di più: prima Vinaccia poi due magie di Picerno in seconda, proiettano la squadra in avanti. Savostianova è affaticata e il preoccupato Montemurro la fa riposare dando spazio a Panfili. E’ ancora Sollo protagonista: tra i suoi sedici punti totalizzati, c’è quello del set point che permette poi a Fattaccio di chiudere sul 25-22. D’ora in avanti in campo c’è solo il Centro Santulli: rientra Savostianova e detta legge sulla sinistra. Esposito è costretto a giocare la carta Maio che sostituisce Giogli, ma il volto della gara non cambia. Fattaccio allunga il passo trovando un varco centralmente ed un azione fotocopia di Sollo, subito dopo, chiude la gara sul 25-21. “Una buona prestazione” secondo il coach Montemurro che rileva un “leggero ma oggettivo miglioramento della squadra. Salerno è stata una buona avversaria, ma le ragazze pare stiano già trovando il giusto equilibrio. Nonostante qualche problema in formazione, abbiamo fatto un ottima gara, dunque, non posso che ritenermi soddisfatto”. La situazione nel girone numero 29 di Coppa Italia, vede Centro
Santulli e Mercato S.Severino al primo posto con 6 punti. Le due compagini si giocheranno il prossimo mercoledì alle ore 20 al Pala Jacazzi il primo posto assoluto in girone, nonché l’ipoteca sul passaggio alla seconda fase del torneo.

1 Turno. Contro JUMBO NORMANNI AVERSA
Un travolgente Centro Santulli piega per 3-0 il Jambo Normanni Aversa nella prima gara di Coppa Italia di B. Per le ragazze in rosso guidate da mister Nappa nulla da fare: le biancoblù nonostante siano ancora in pieno rodaggio, si comportano molto bene in campo e mostrano tutte le vere potenzialità attraverso i nuovi gioielli: benissimo la Savostianova, top score della gara con 16 punti. Per Montemurro si può subito da sperimentare, e lo fa inserendo la giovane Federica Cantelli in campo, assieme ai nuovi acquisti Pietrangeli e alla stessa Savostianova. Seguono il capitano Fattaccio, Sollo e Picerno, Rosaria Panfili come libero. Il Centro Santulli ad inizio gara viene distaccata per l’unica volta in partita dalla Jambo Normanni sul parziale della sospensione tecnica: un 6-8 a cui però la squadra non da peso. Montemurro decide subito di mischiare le carte e trovare il giusto equilibrio: fuori Fattaccio dentro Vinaccia nella prima frazione di gioco, poi ancora Sigala al posto di Cantelli. Cambi indovinati dal tecnico normanno: Corechino e Battiniello, dall’altra parte, tentano di impensierire la difesa aversana, ma Savostianova a sinistra e Sollo a destra si fanno sentire e chiudono i conti per 25-19. Il secondo set è molto più combattuto dalle due compagini, è in questo momento, infatti, che si decide l’andamento della gara. Appare in disequilibrio totale la difesa del Jambo Normanni che non si fa vedere per ben due giocate consecutive e consente un primo allungo da parte della Santulli. Il libero Ianniello è letteralmente bersagliata dalle diagonali vincenti della giocatrice russa, tanto da costringere per ben due volte coach Nappa a chiamare a sé le atlete. Leggera risposta della Jambo Normanni che tenta con un break di tre punti ad impensierire Montemurro che sul 23-21 chiama per la prima ed unica volta nella gara le sue atlete a bordo campo. Chiuso anche il capitolo secondo set (25-21), si vede una gara tutta in discesa: il Centro Santulli tiene benissimo il campo e concede molto poco alle avversarie: prima due aces di Cantelli, poi un ottimo gioco offensivo (Sollo, Cantelli e Fattaccio fanno rispettivamente 11, 9 e 10 punti) chiudono già al secondo parziale i giochi (16-7) e per le blues non resta che attendere il match point e chiudere la gara con il 25-15 finale. Soddisfatto l’ambiente aversano ed in particolare parole confortanti del presidente Federico Santulli che va subito ad abbracciare in panchina le ragazze ed il coach Francesco Montemurro. L’appuntamento è rimandato per ora a gara due, in programma sabato 22 in quel di Salerno contro l’Autoluna Nissan SA, uscita perdente da gara uno contro Mercato S.Severino. L’attuale classifica del girone numero 29 vede Centro Santulli e AS Rota mercato S.Severino a 3 punti, mentre rimangono ferme Nissan Salerno e Jambo Normanni.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione