Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo


Ricerca un articolo


 

« AVERSA - Pallavolo, Campionato B1 Femminile / Centro Santulli - Accademia Volley Benevento 3 a 2 di Nino Gravino | Pagina principale | CAPUA - 27 ottobre, Palazzo Fazio presentazione del libro: "Napoli nel tempo" a cura di Luciano Scateni di Ludovico Del Santo »

ORTA DI ATELLA - In pericolo il Borgo di Casapozzano c.s. stampa@geofilos.org

legambiente.gifCon un esposto inoltrato ieri alla Direzione Regionale dei Beni Culturali, alla soprintendenza di Caserta, ai Carabinieri del Nucleo di tutela dei Beni Culturali e al Sindaco di Orta di Atella, Legambiente ha denunciato il grave rischio alle strutture del Castello di Casapuzzano, tutelato ai sensi del Codice dei Beni Culturali con decreto ministeriale del 12/2/1987. La demolizione di un palazzo vicino, infatti, rischia di compromettere la stabilità di un'ala del Casale, precisamente quella che ospita il bar affacciato sulla piazza del piccolo borgo.
>>>>>>>>>>


«Era nostro dovere -a fferma Antonio Pascale, presidente del Circolo Legambiente Geofilos - far presente alle autorità preposte alla salvaguardia dei beni culturali e paesaggistici la situazione di Casapuzzano. Il Borgo è un raro esempio di architettura rurale e la piazza, che i proprietari del castello fecero abbellire nel 1912 con tigli per offrire fresco e riposo ai contadini di passaggio, costituisce il cuore del quasi millenario villaggio. Oggi le ruspe sono arrivate fin qui e non sappiamo se e quando si fermeranno. Uno dei palazzi che si affacciavano alla piazza è stato già abbattuto per dar spazio, probabilmente a nuovi appartamenti. L'amministrazione di Orta di Atella, che è riuscita a creare forse il peggior esempio di urbanizzazione degli ultimi decenni, ora concede quest'ennesimo attacco al territorio. Speriamo che si riesca ad intervenire prima che sia tropo tardi e che la Soprintendenza avvii, come abbiamo chiesto, l'iter di istituzione del vincolo indiretto a tutta la piazza, ai sensi dell'art. 45 del Codice dei Beni Culturali». La denuncia degli ambientalisti è partita dallo sportello ambiente e legalità, promosso dall'associazione che a maggio di quest'anno ha già ottenuto un analogo vincolo
sui terreni circostanti il casale di Teverolaccio, sede dello sportello.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione