Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Ricerca un articolo


 

« Cose da non credere! Le nostalgie dei bei tempi... - I Maestri di Morale Giancarlo Fornari | Pagina principale | La normanna Barletta ha capito l'importanza del fare Cultura, la normanna Aversa ancora no. Intervista ad Annalisa Del Vecchio, direttore del Teatro Curci di Barletta Antonio Santi »

AVERSA - La Sezione "Maria Cristina di Savoia" ha inaugurato l'anno sociale Teresa Calabresi

Maria%20Cristina%20Savoia.jpgCome di consueto, il giorno 12 novembre – nel Seminario Arcivescovile di Aversa – alla sezione aversana della “Maria Cristina di Savoia” è stato inaugurato l’anno sociale 2007 – 2008.
>>>>>>>>>>

S.E. Mons. Mario Milano, assistito da Mons. Fernando Angelino, ha celebrato, nella Cappella, la Messa per le socie presenti (la quasi totalità). Al termine della celebrazione eucaristica, Mons Milano ha rivolto alla Presidente (Patrizia Salemme Menditto) ed alle socie il proprio benvenuto ed un augurio per un sereno e proficuo svolgimento dell’attività sociale del corrente anno. Dopo la celebrazione eucaristica tutti i presenti si sono trasferiti nella Pinacoteca dove Don Guido Cumerlato – docente di Mariologia presso l’Istituto diocesano di Scienze religiose – ha tenuto la prolusione sul tema: “Maria nella coscienza della Chiesa”, preceduto da una breve presentazione della Presidente la quale ha parlato della connessione con il tema di studio suggerito dal Consiglio Nazionale che verte, appunto, su Maria. Ha preso quindi la parola il conferenziere il quale in breve volgere di tempo, ha letteralmente calamitato l’attenzione dell’uditorio. «De Maria numquam satis … Riconosco che su Maria non si è ancora detto abbastanza. Il suo nome, la sua realtà, la sua icona, evocano una prossimità, una presenza e una familiarità sempre invocata, sempre esperita, amata, attuale, divina …» sono le parole con le quali esordisce nella sua allocuzione. Passa quindi a trattare di Maria nella visione biblica (vale a dire evangelica), nella patristica, nella scolastica ed ancora: nell’epoca della Controriforma (dopo il concilio di Trento), nella scolastica del dopo controriforma e nella manualistica dell’otto – novecento e, infine, nel Concilio Vaticano II. Ha proseguito nella analisi di questa fase storica nell’epoca post conciliare e, in sintesi, fino ai nostri giorni.
In altre parole il Tema di Maria è stato sviscerato in tutti i suoi aspetti con una serie di analisi “incrociate” che hanno condotto l’uditorio a considerarla nella memoria storica della Chiesa, nella sua totale Santità, nel suo aspetto ancillare, nel mistero della fede ed in tanti altri aspetti (come Maria Serva della vita; icona di vita consacrata; nella liturgia; nel suo essere donna fra le donne). «A Maria, Madre della Misericordia incarnata, affidiamo soprattutto le situazioni nella quali solo la grazia del Signore può recare pace, conforto, giustizia.» Questa la conclusione della dotta relazione. La fine della prolusione è stata accompagnata da una nutrita e convinta serie di applausi.

Il giorno 1° dicembre è seguita una visita al “Nuovo spazio museale” della Banca Intesa – San Paolo nel Palazzo Zavallos–Stigliano di via Toledo, a Napoli. È stato possibile al gruppo di intervenuti, visitare il prezioso tesoro custodito nella neonata galleria costituito dall’ultima opera di Michelangelo Merisi (Caravaggio). “Il martirio di Sant’Orsola” recentemente restaurato e restituito ai meritati fastigi nel suo splendore artistico. La visita ben si inquadra, alla pari della prolusione, nei due temi che saranno sviluppati dall’associazione nel prossimo biennio: «Maria nella Chiesa, nella fede, nell’arte; e La famiglia».

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione