Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 24.04.08 18:09.

L'articolo precedente è
COLLE VAL D'ELSA (SI) - Da 26 aprile a 1 giugno 2008 mostra "Realtà svelate" del Pittore Francesco Russo.

Il prossimo articolo è
AVERSA - Polo bibliotecario on line: primi passi Francesca Pagano, staff sindaco D. Ciaramella.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« COLLE VAL D'ELSA (SI) - Da 26 aprile a 1 giugno 2008 mostra "Realtà svelate" del Pittore Francesco Russo | Pagina principale | AVERSA - Polo bibliotecario on line: primi passi Francesca Pagano, staff sindaco D. Ciaramella »

Intervista a Rosario Ippone, ex assessore alla Cultura e Turismo Comune di Aversa Antonio Santi

PORTA NAPOLI Aversa foto.jpg

Ripubblicazione di un vecchio articolo apparso su L'Eco di Aversa cartaceo.

"Ho messo in pratica la mia mentalità imprenditoriale, senza guardare in faccia nessuno" esordisce l'Assessore al cominciare l'intervista e, di tal maniera, esaudisce, subito, la mia curiosità.

>>> 

In effetti il quadro che emerge dall'intervista odierna sembra confermare quest'affermazione. Assessore, quali sono i punti salienti della sua attività per la cultura? Una sintesi? Eccola: il ritorno della Carrozza che stava nella Reggia di Caserta; l'iniziativa 'Aversa città d'arte'; il ritrovamento del Cristo di cui al crocefisso ligneo del 1200; la creazione del Museo Civico; la istituzione di una Sezione distaccata del Conservatorio di Avellino; il ritorno del fortepiano di Cimarosa; la ristrutturazione della casa di Cimarosa per ivi ospitare un museo dedicato all'illustre concittadino; l'adesione al  progetto MIRABILIA; la messa in atto di una Consulta delle associazioni; l'organizzazione di un Ufficio Turistico; il tentativo di mettere insieme, sotto il tetto di un Consorzio, tutti gli Assessori alla cultura dei Comuni dell'agro aversano; la organizzazione di un Palio; la istituzione di un Concorso internazionale riservato ad Orchestra filarmoniche ed altro". Assessore, come ha fatto a far tornare la carrozza dalla Reggia di Caserta? Ivi fu portata solo per essere riparata. Allora ho detto alla Sovraintendenza: "Ma, scusate. se uno porta la macchina dal carrozziere, dopo non viene restituita?". Alla fine me l'anno restituita. Assessore, la carrozza dove sarà esposta? Per adesso presso la Scuola di Polizia Penitenziaria. Poi, presso il Museo Civico. Museo civico: avrà sede presso il Palazzo Gaudioso? Si. Quando finiranno i lavori di tale Palazzo? Penso tra un anno e mezzo circa. Come sarà organizzato il Museo? A tema: sarà dedicato ai personaggi illustri della città. E' tornata la carrozza, tornerà pure  il Cristo del 1200? Il Cristo in questione fu separato dalla croce lignea e mandato a riparare nel 1965. Da allora se ne sono perse le traccie. Noi ci siamo dati da fare per ritrovarlo ed abbiamo scoperto che é esposto in un museo del nord-est. Ora stiamo tentando di riportarlo ad Aversa. Dove si trova, attualmente, la sola croce lignea? Presso la Biblioteca Comunale. E la casa di Cimarosa? Non era, forse, occupata? Si, ma è stata sgomberata in quanto era ed è di proprietà del Comune. Comunque presto sarà ristrutturata completamente. Ci metterete il museo di Cimarosa? Si, prendendo esempio da altrove. Per esempio, da Salisburgo, patria di Mozart. Li Mozart é divenuto il centro di tutto. Salisburgo ruota su questa figura. I Salisburghesi hanno persino inventato dei cioccolatini, dedicati a Mozart, che, poi, sono divenuti famosi in tutto il mondo. A questo punto l'Assessore mi offre, sorprendendomi, uno dei cioccolatini in questione e, dopo averlo gustato con piacere, mi dice: "Avvocato, ma perché, un nostro pasticciere non farebbe di meglio?". Continuiamo l'intervista. E circa il fortepiano di Cimarosa, invece, che mi dice? Anzitutto precisiamo: il cd. fortepiano di Cimarosa non era dell'illustre Aversano. Apparteneva, in realtà, ad un suo professore e Cimarosa soltanto lo utilizzò per studiarvi. La proprietà dello strumento, pertanto, non è nostra. Ed allora che ragioni potrete far valere? Faremo semplicemente il possibile perché venga ceduto, secondo una qualche soluzione giuridica, ad Aversa; faremo valere le nostre 'ragioni', almeno quelle di una spettanza naturale, presso il Ministero dei beni culturali. Cimarosa, la musica. ... A questo punto mi può chiarire il progetto circa la creazione di una sezione distaccata del Conservatorio di Avellino? In effetti il progetto è in corso. Vorremmo istituire, in Aversa, tre sezioni: pianoforte; violino; contrabbasso. Ad Aversa verrebbero ad insegnare docenti del Conservatorio di Avellino. Ed in quale sede troverà posto? Nel Palazzo del Fascio, in via Roma. Cimarosa, la musica, la sezione distaccata ... Ed il progetto del Concorso Internazionale per filarmoniche? Guardi, il progetto nel suo complesso è quello di fare di Aversa un centro importante in relazione alla musica. Di questo progetto, che poi rientra in un piano più ampio di valorizzazione della città, fa parte l'obiettivo di istituire il Concorso in discorso. Si tratta di una iniziativa che sarebbe appoggiata dalla Regione. In effetti sembra che lei coniughi cultura e turismo, cultura e indotto economico? Si, è così. Le iniziative culturali portano turismo, movimentazione economica e, quindi, soldi. Però bisogna attrezzarsi anche in relazione ai turisti. In questo senso vanno il progetto Mirabilia e l'Ufficio Turistico. Cos'è il progetto Mirabilia? Si tratta di creare un iter turistico indicato e spiegato da 15 pannelli apposti accanto ai monumenti più importanti della città. In questo modo elimineremo l'attuale situazione di disorientamento del turista che viene ad Aversa. In che consiste l'Ufficio Turistico? Si tratta di creare una sorta di ufficio promozioni e non informazioni, un ufficio che si attivi per fare marketing e creare occasioni di cultura e, conseguentemente, di turismo, di presenza. Un ufficio, per esempio, che organizzi grandi eventi. Mi sembra lungimirante anche l'idea di un Consorzio tra gli Assessori alla Cultura dell'agro aversano. A me sembra più che lungimirante, pratica. Si tratta di applicare il principio 'l'unione fa la forza'. Più siamo, più contiamo, più possiamo fare. Quali Comuni sono compresi? Ben 20. Tri  Per esempio, Teverola, Parete, Gricignano, Sant'Arpino, Atella, Casal di Principe, Lusciano e così via. Gli assessori in questione appartengono alla sua stessa area politico-partitica? No. Però io parto dal principio secondo cui la cultura va oltre i partiti. Esiste un dovere di fare cultura che va oltre il ruolo partitico-politico. Com'è stata accolta tale iniziativa? Per adesso v'è il silenzio evidentemente della riflessione. Purtroppo la politica va per piccoli passi anche se io vorrei realizzare tutto e subito. Spesso bisogna superare le diffidenze, le resistenze, ma questo vale in tutti i campi. Cioè? Prenda per esempio gli imprenditori. Anche loro hanno le loro resistenze. Sapesse che fatica ho fatto per convincere gli imprenditori locali a sponsorizzare gli Europei di pugilato che verranno trasmessi in diretta su, addirittura, Rai 2. Dovrebbe essere facile comprendere il ritorno d'immagine di una pubblicità trasmessa per due ore su Rai 2 ed invece non è così.  unto di arrivo del progetto? Siglare un protocollo d'intesa o un accordo fra gli assessori. Sarebbe anche un modo per valorizzare tutti insieme tutte le nostre zone. Ed il progetto del palio? Ci si sto lavorando sopra. Il palio con i cavalli era un evento tipico dell'epoca normanna. Ad Aversa non esistevano e non esistono le contrade, al loro posto potrebbero intervenire le Parrocchie. Del resto non per niente Aversa é detta la città delle 100 chiese. E per quest'estate 2003 cosa si prevede? All'80% dovremmo portare ad Aversa addirittura Lucio Dalla, Eros Ramazzotti e Renzo Arbore. Speriamo di riusciare ad organizzare tre serate con questi illustri ospiti. Ma si tratta solo di alcune tra le iniziative in corso. Dovrebbe anche svolgersi, per esempio, uno spettacolo a cura di Edoardo Bennato. Il personaggio dovrebbe coinvolgere tutta la citta dinanza e lo spettacolo dovrebbe essere trasmesso, in diretta, su Rai 2. Dove si svolgeranno tali eventi ? I primi tre saranno a pagamento e si svolgeranno presso l'Ippodromo. Sono previste anche proiezioni di films? Si, sono previste. Si svolgeranno nell'Arena Teatro Cimarosa. Mi preme, assessore, un chiarimento sui progetti relativi al centro storico che, coma sa, versa in stato di abbandono e nel quale si trovano, tra le altre, la casa di Gaetano Parente e quella di Filippo Saporito. Sono convinto che dal centro storico dipende addirittura il futuro di Aversa. Il centro storico è l'anima di ogni città. Guardi come qualunque cittadina che ha un minimo di sviluppo turistico conserva e valorizza il proprio centro stirico. Sono d'accordo, ma come intendete rivalorizzarlo? Bisogna puntare tutto sulla riqualificazione. E cioè? Bisogna riportarci il commercio. In questa direzione  penso, per esempio, alla possibilità di agevolazioni per l'apertura  di attività. Quali attività? Artigianali e qualificate. A questo punto le ultime luci del giorno cominciano a spegnersi. Fuori ha cominciato a piovere. "Avvocato, se non ce ne andiamo, il custode ci chiude dentro". E così ci avviamo all'ascensore: sono, esattamente, le ore 20.00. Tutti i giorni fa quest'ora nel suo ufficio? Certo. Se si vuole fare qualcosa, bisogna lavorare sodo. Vede, io non ho l'abitudine di non far niente. L'accettazione della carica di assessore è dipesa, per me, dall'accettazione di un'assunzione di responsabilità. Io ritengo di dover lavorare per far sì che la nostra città abbia il giusto ruolo che merita. Nel frattempo siamo usciti dal Comune e ci attardiamo sulla Piazza del Comune. "Avvocato, con questa pioggia l'accompagno a casa: non faccia  complimenti". Salgo sull'auto dell'assessore, l'intervista continua. Crede che riuscirà a realizzare tutti i suoi progetti? Certo. Io credo che basta volere le cose perché le cose si realizzino. C'è poco da fare: se si vuole, si può. Hanno riconosciuto il lavoro da lei svolto e svolgendo? Si, soprattutto l'opposizione la quale mi ha fatto i complimenti in Consiglio Comunale. Nel frattempo raggiungo casa mia. L'intervista termina qui. Speriamo che l'entusiasmo, le iniziative e la mentalità imprenditoriale dell'assessore Ippone abbiano la  meglio.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione