Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 29.01.09 22:12.

L'articolo precedente è
MARANO DI NAPOLI / "Appuntamenti al buio" fino al 15 maggio 2009 c.s. Notizie Stampa.

Il prossimo articolo è
SIENA / "Il Crocifisso romanico di Abbadia San Salvatore. Restauro e precisazioni critiche" di Andrea Del Grosso, ali edizioni.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« MARANO DI NAPOLI / "Appuntamenti al buio" fino al 15 maggio 2009 c.s. Notizie Stampa | Pagina principale | SIENA / "Il Crocifisso romanico di Abbadia San Salvatore. Restauro e precisazioni critiche" di Andrea Del Grosso, ali edizioni »

SANTA MARIA CAPUA VETERE / Anna Redi regista e coreografa sammaritana c.s. Associazione Architempo

Anna Redi.jpg

Conclusa  oramai a tappa bolognese della regista e attrice sammaritana Anna Redi, che ha inaugurato al Teatro di Casalecchio la rassegna teatrale "L'Alfabeto del Cuore" con "Il principe e la verità".

>>>

Lo spettacolo, tratto da un'illuminante fiaba di Jean Claude Carrière e portato in scena da Elena Fattorusso, Fiorenzo Madonna, Anna Redi, Valeria Sacchi e dalla stessa Redi, che ne ha curato anche la regia, racconta di un giovane Principe che per avere in moglie una bella contadina da lui amata deve portare come dote al padre la verità. Comincia così, con la guida di un grasso e buffo narratore un viaggio iniziatico, ricco di comiche avventure e divertenti sorprese, affrontando un coccodrillo, incontrando un amico che ha un asino ma non lo da e mangiando in un ristorante con polli e per polli che pagano caro, tutto questo per ricercare la "verità".

 

Anna Redi è però anche una ballerina e soprattutto una coreografa molto apprezzata non solo in Italia, ma anche all'estero.

 

Ad ottobre 2008, infatti, la Redi è salita sul palco del Dock 11 di Berlino con il suo nuovo spettacolo "Scenata - vom Schleier zum Showgirl", una piece di teatro-danza nata per la rassegna dell'ETI Transitidanza svoltasi a Napoli a febbraio 2008.

 

La sammaritana Anna Redi ha pure tagliato il nastro del Ravenna Festival. Dal 19 al 21 dicembre 2008 il Teatro di Tradizione Dante Alighieri ha ospitato la prestigiosa opera "Il matrimonio inaspettato" di Giovanni Paisiello, tesoro del '700 napoletano riportato a nuova vita per volontà del Riccardo Muti, di cui Anna Redi ha curato le coreografie.

 

Un'opera leggera "ma piena di freschezza e umorismo" come l'ha definita il maestro Muti, "Il matrimonio inaspettato" è la storia di Tulipano, ex contadino arricchito, che, dopo aver comprato il titolo di marchese, vuole dare in sposa la contessa di Sarzana al riluttante figlio Giorgino, che ama invece la bella Vespina.

 

L'opera buffa, diretta dal giovane artista teatrale napoletano Andrea De Rosa, è stata rappresentata per la prima volta lo scorso maggio a Salisburgo ricevendo un'accoglienza trionfale da parte della critica internazionale.

 

 

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione