Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 14.02.09 23:47.

L'articolo precedente è
Torta di mele light Tina Centi e Anna Paola Galeri.

Il prossimo articolo è
AVERSA / "PD Day" c.s. di Ida Iorio.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« Torta di mele light Tina Centi e Anna Paola Galeri | Pagina principale | AVERSA / "PD Day" c.s. di Ida Iorio »

Assobalneari Campania: aiuti per le strutture balneari in provincia di Caserta c.s. arch. Antonio Cecoro

Toscana mare.jpg

La scrivente Associazione Balneari della Campania, Associazione che riunisce, a livello regionale, gli imprenditori balneari aderenti al sistema Federturismo Confindustria, in conseguenza degli eventi meteomarini che stanno imperversando in tutta la Campania ed in particolare relativamente alle fortissime mareggiate verificatesi nei mesi di gennaio e febbraio c.a., per le quali si sono avute gravissime ripercussioni sulle strutture balneari in particolare a quelle prospicienti le coste della Provincia di Caserta. >>> 

Premesso:

 

CHE, in data 30/01/2009 - con D.G.R.C. su proposta dell'Assessorato all'Ambiente e Protezione civile, è stato formalmente richiesto al Consiglio dei Ministri di dichiarare lo stato di calamità per 82 Comuni della Regione Campania, colpiti dagli eventi atmosferici di particolare intensità registrati su gran parte del territorio regionale nel mese di gennaio;

 

CHE in tale elenco per la Provincia di Caserta non risulta menzionato il Comune di Castel Volturno il quale in data 26.01.2009 aveva già formalizzato richiesta di stato di stato di calamità naturale per i gravi eventi meteo marini verificati lungo le sue coste;

 

Considerato:

 

CHE tra i comuni costieri della provincia di Caserta, il Comune di Castel Volturno, con i suoi 28 Km lineari di costa (sui 40 km complessivi dell'intera provincia), è il comune che ha riportato i maggiori danni alle strutture turistico-ricettive proprio a causa dell'ampia estensione di coste esposte agli eventi atmosferici meteo marini, facendo registrare in alcuni casi un abbassamento della quota degli arenili di circa 2,5 mt. sul L.M.M.;

 

CHE le numerosissime imprese turistico-balneari presenti sulle coste del comune di Castel Volturno hanno, a causa dell'erosione della costa, le strutture esposte in maniera pericolosa alla forza del mare senza più aver a disposizione neanche un lembo di sabbia di protezione. Si registra che l'impatto della forza del mare sugli stabilimenti è stata tanto violenta da causare in alcuni casi la totale scomparsa degli stessi in altri gravissimi dissesti statici alle strutture;

 

Pertanto l'Associazione Balneari della Campania ha portato all'attenzione delle varie autorità competenti la gravissima situazione in cui versano le strutture turistico ricettive presenti sul tratto di costa del litorale domitio con esplicita richiesta di aiuti economici e di sostegno alle imprese che hanno riportato danni dalle ultime mareggiate nonché l'inserimento del predetto comune nell'elenco di quelli proposti per la dichiarazione dello stato di calamità naturale.

 

Presidente Assobalneari Campania

arch. Antonio CECORO

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione