Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 21.03.09 20:07.

L'articolo precedente è
ISCHIA / Manca un mese alla deadline per inviare opere in concorso.

Il prossimo articolo è
AVERSA / "Da Onorata Società a S.p.a.. Il salto di qualità della Camorra" di Tonino Scala presentato ad Ingegneria c.s. a cura di Valerio Taglione.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« ISCHIA / Manca un mese alla deadline per inviare opere in concorso | Pagina principale | AVERSA / "Da Onorata Società a S.p.a.. Il salto di qualità della Camorra" di Tonino Scala presentato ad Ingegneria c.s. a cura di Valerio Taglione »

CASAL DI PRINCIPE / Un fumetto su Don Peppe Diana c.s. a cura di Valerio Taglione

Libera.gif

L'antimafia a fumetti di Round Robin editrice e Associazione daSud. Don Peppe Diana. Per amore del mio popolo è il primo titolo della collana Libeccio, dedicato a don Giuseppe Diana, prete casalese ucciso il 19 marzo del 1994 nella sagrestia della chiesa S. Nicola di Bari. A realizzare il fumetto, distribuito da Pan distribuzione e Pde, sei giovani disegnatori che hanno condiviso con daSud e Round Robin lo spirito dell'iniziativa. I curatori sono Raffaele Lupoli e Francesco Matteuzzi. Oltre alle tavole disegnate, in questo primo volume, come negli altri della collana Libeccio, è presente un approfondimento composto da testi, ritratti e fotografie inedite. >>>

Il fumetto è stato presentato in data 17 marzo, come uno dei 'Cento Passi' verso il 19 marzo, a Casal di Principe in corso Umberto I,153. Tra i presenti anche Santo della Volpe, vicepresidente di Libera Informazione. Per Danilo Chirico, portavoce dell'associazione daSud il fumetto «si propone di allargare la platea della riflessione sul Mezzogiorno e sulla legalità nel nostro paese». «Ma non abbiamo assecondato tentazioni sanguinolente né di mitizzazione - racconta Francesco Matteuzzi, giornalista e sceneggiatore di questo primo fumetto della serie antimafia - I nostri disegnatori hanno raccontato soprattutto la quotidianità dell'agro aversano negli anni in cui don Peppe era parroco a San Nicola e l'eredità che ha lasciato dopo il suo omicidio». «Questo lavoro collettivo su don Diana - spiega Raffaele Lupoli - è l'opera prima di una sorta di 'pool' del graphic novel antimafia>>. «Puntiamo molto sul coinvolgimento dei ragazzi, chiedendogli di segnalarci le storie da raccontare nei prossimi volumi della collana - aggiunge Luigi Politano, che con la casa editrice Round Robin ha scommesso sul progetto - Vorremmo contribuire a creare una memoria condivisa nel Paese e nelle nuove generazioni, raccontando la storia e la testimonianza di uomini che mai avrebbero voluto diventare degli eroi». Nel fumetto anche un don Peppino inedito, accanito tifoso del calcio Napoli che la domenica strappava i giovani ai pericoli delle strade di Casale e li portava con sé allo stadio San Paolo per ammirare le gesta di Maradona. Il fumetto su don Diana sarà poi protagonista, dal 24 al 26 aprile prossimo, del Napoli Comicon, salone internazionale del fumetto, con un evento di presentazione e una mostra delle tavole, delle foto e dei documenti raccolti per realizzare "Don Peppe Diana. Per amore del mio popolo".

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione