Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Ricerca un articolo


 

« Lettera di Vincenzo Pepe al Presidente dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Corrado Calabrò c.s. di Ufficio Stampa FareAmbiente | Pagina principale | GIUGLIANO / Basket / Vittoria casalinga per il Mediocasa. I Tigrotti battono la Tecno Torre del Greco c.s. a cura di Mediocasa Basket Club Giugliano »

Note del commercialista. N.4/2009 - Richiesta documentazione per dichiarazione dei redditi Enrico Masucci

Euriiiii.jpg

Anche quest'anno ci stiamo per avviare nuovamente all'appuntamento con il Fisco relativamente alla presentazione delle dichiarazioni dei redditi per le quali, ricordo, è previsto il versamento della prima rata di imposte per il 16 giugno 2009 o, con la maggiorazione dello 0,4%, il 16 luglio 2009. A tal proposito, come ogni anno, voglio ricordarvi alcune cose per la buona riuscita della prossima dichiarazione dei redditi, evidenziando in particolar modo le novità che si presenteranno rispetto lo scorso anno. >>>

  1. Innanzitutto è opportuno verificare le condizioni dei familiari a carico al fine di non richiedere una deduzione non spettante o di non richiedere una spettante. Ricordo che i familiari a carico sono coloro che, uniti da uno stretto legame di parentela (moglie, figli, discendenti dei figli, genitori e ascendenti), non abbiano un reddito sufficiente al proprio mantenimento. Tale reddito è quantificato dal Fisco in € 2.840,51 annui. Il beneficio per i figli a carico spetta, dal periodo d'imposta 2008, ai coniugi al 50%, a meno che uno dei due genitori abbia un reddito complessivo più elevato e l'altro coniuge non abbia la capienza d'imposta per detrarsi le spese dei figli a carico. In tale ultimo caso, sarà attribuita la detrazione del 100% al solo coniuge con reddito maggiore.
  2. ricordarsi di consegnare a questo Studio fotocopie della documentazione relativa ai pagamenti degli oneri deducibili/detraibili quali: spese mediche, contributi previdenziali e assistenziali o versati a forme pensionistiche complementari, contributi per gli addetti ai servizi domestici, contributi versati al servizio sanitario nazionale (es. una quota parte dell'assicurazione auto), contributi ad ONLUS, interessi passivi di mutui (per i quali questo anno è prevista una detrazione fino a 4.000,00 euro), spese per intermediazione dovute all'acquisto dell'unità immobiliare da adibire ad abitazione principale, spese veterinarie purché superiori ad € 129,11 (franchigia) e deducibili fino ad un limite massimo di € 387,34, spese per istruzione universitaria (ivi compresi i canoni di locazione per studenti fuori sede) e secondaria deducibili in misura non superiore a quella degli Istituti statali, assicurazione vita o invalidità, erogazioni liberali, spese funebri. Sono confermate anche questo anno le spese per addetti all'assistenza personale (badanti) per un importo non superiore a euro 2.100,00 ma solamente nel caso di reddito complessivo non superiore a euro  40.000,00; si precisa che tale detrazione spetta anche per le spese sostenute per i familiari anche se non fiscalmente a carico;  spese per attività sportive praticate dai ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni per un importo non superiore a euro 210,00 per ciascun ragazzo; per usufruire di tale detrazione è tuttavia necessario essere in possesso di fattura, ricevuta o quietanza di pagamento che attesti la ragione sociale della società sportiva erogatrice della prestazione, causale, importo e dati anagrafici del praticante l'attività sportiva; spese sostenute dai genitori per la frequenza di asili nido; confermate anche sono le detrazioni relative alle spese di riqualificazione energetica (55%) ripartibili da 3 a 10 anni (fino al 2008), ristrutturazioni edilizie (36%) con un tetto massimo di euro 48.000,00 ripartibili in 10 rate salvo casi particolari, sostituzione di frigoriferi e congelatori (20%); in questo ultimo caso sarà necessario provare l'avvenuto smaltimento del vecchio elettrodomestico. Inoltre in aggiunta rispetto alla scorsa finanziaria, è possibile questo anno detrarre gli abbonamenti di servizio di trasporto pubblico locale, regionale, interregionale, le spese sostenute dai docenti per la loro formazione e il loro autoaggiornamento, mentre è stata abolita la detrazione per la sostituzione di impianti televisivi del 20% .

Sottolineo che tali spese sono deducibili se ed in quanto pagate nell'anno 2008 indipendentemente dall'anno di competenza (es. mutuo scadente il 31/12/2007 e pagato nel 2008).

Si precisa infine, che allo scopo di ridurre al minimo i chiarimenti sulla documentazione inviata, è opportuno allegare ogni tipo di dettaglio utile per un più rapido svolgimento del lavoro: copie di polizze assicurative, indicazioni inerenti al mutuo contratto (abitazione principale o seconda casa).

  1. E' stato inserito un nuovo quadro nelle dichiarazioni di questo anno per la richiesta del bonus straordinario per i contribuenti a basso reddito come disciplinato dal decreto anticrisi. Con la compilazione di tale quadro sarà data la possibilità a coloro che non hanno fruito di tale beneficio attraverso la presentazione dell'istanza al datore di lavoro o ente pensionistico o agenzia dell'entrate nei termini previsti, di recuperare tale importo in sede di dichiarazione dei redditi. L'ammontare di tale bonus varia a seconda della composizione del nucleo familiare e del relativo reddito complessivo prodotto. Pertanto, vi chiediamo che qualora vi trovaste in una delle situazioni sotto elencate di farcene menzione al momento della presentazione dei documenti:
    1. Euro 200,00 per i titolari di reddito da pensione, unici componenti del nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a € 15.00,00;
    2. Euro 300,00 se il nucleo familiare è composto da due componenti e il reddito complessivo familiare non è superiore a € 17.000,00;
    3. Euro 450,00 se il nucleo familiare è composto da tre componenti e il reddito complessivo familiare non è superiore a € 17.000,00;
    4. Euro 500,00 se il nucleo familiare è composto da quattro componenti e il reddito complessivo familiare non è superiore a  € 20.000,00;
    5. Euro 600,00 se il nucleo familiare è composto da cinque componenti e il reddito complessivo familiare non è superiore a € 20.000,00;
    6. Euro 1.000,00 se il nucleo familiare è composto da oltre cinque componenti e il reddito complessivo familiare non è superiore a € 22.000,00
    7. Euro 1.000,00 qualora nel nucleo familiare vi siano componenti a carico del richiedente  portatori di handicap.
  2. ricordarsi tutte le attestazioni di ritenuta d'acconto subite (per i dipendenti il Mod. CUD)
  3. ricordarsi di comunicare ogni variazione avvenuta ai fabbricati posseduti
  4. in caso di immobili dati in locazione in base a particolari norme che concedono benefici ai fini ICI e/o IRPEF, si prega riepilogare gli estremi del contratto registrato.
  5. Attestazioni di corresponsione di dividendi da parte di Società di capitali.
  6. Eventuali redditi occasionali quali, per esempio, un lavoro autonomo non conseguito in costanza di soggettività IVA oppure la vendita di un immobile a disposizione rivenduto entro 5 anni dal suo acquisto o anche la vendita di un terreno edificabile a prescindere dalla durata del possesso.
  7. consegnare in fotocopia gli F24 presentati nel 2008 sia per gli acconti di imposta che per eventuali compensazioni.
  8. infine ricordiamo che in caso di omessa preferenza scritta completa di codice fiscale, circa la destinazione dell'8 e del 5 per mille per il quale tra l'altro questo anno è stato introdotto come nuovo beneficiario il Comune di residenza, sarà da noi considerata come volontà del contribuente di non effettuare scelta alcuna e, pertanto, la destinazione sarà poi determinata in proporzione alle scelte espresse.
 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione