Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 12.09.12 12:38.

L'articolo precedente è
Maria Montessori protagonista del doodle pedagógico di Google il 31 agosto 2012 Carmen Torrens.

Il prossimo articolo è
Laboratori di scrittura creativa Maria Luisa Coppola.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« Maria Montessori protagonista del doodle pedagógico di Google il 31 agosto 2012 Carmen Torrens | Pagina principale | Laboratori di scrittura creativa Maria Luisa Coppola »

La minorità dalla nostra infanzia Andrea Scaglione

maria_montessori_1.jpg

Ritengo che i bambini che vivono a sud del Pò ed i loro genitori vivono una condizione esistenziale di minorità ovvero di un minor grado di evoluzione civile. Mi spiego!

Quest'estate ho fatto l'esperienza di partire per il Nord con mio figlio di 2 anni: prima tappa il Lago di Garda; seconda tappa la Cittadina Altoatesina Di Merano, terza tappa il Lago di Costanza in Germania. >>>>

 

Ebbene, ho scoperto che lì su la maggioranza degli esercizi pubblici sono dotati di fasciatoi per cambiare i bambini; che molte attività commerciali e/o ricreative sono dotate di spazi dedicati al gioco dei bambini ed in alcuni casi di vere e proprie ludoteche. Passeggiando per i maciapiedi non è necessario aggirare auto parcheggiate sulle strisce pedonali o porre attenzione a che il bambino non raccolga mozziniconi di sigaretta o calpesti una cacca di cane per il semplice fatto che sui maciapiedi non ci sono auto parceggiate, deiezioni canine e filtri di sigaretta! 

Queste "lontanissime" cittadine turistiche del Nord sono dotate di piste ciclabili e parchi gioci nei giardini pubblici. Ne consegue che il genitore ed il bambino sono pervasi da una sensazione di rilassato benessere. Per uno come me che vive a Sud del Pò la sensazione è stata di una vacanza dall'inciviltà ancor più che di riposo dalle fatiche del lavoro.

La deduzione immediata e stizzita è più o meno la stessa che si pone Antonio: perchè a casa mia non può funzinare così? Perchè???!!!

Volendo assumere un approccio cotruttivo, da queste colonne proponiamo al Sindaco di Aversa ma anche ai sindaci delle cittadine turistiche del Litorale Domizio di riqualifiicare quei pochi parchi gioco presenti e possibilmente realizzarne di nuovi.

Proponiamo altresì ai gestori di servizi pubblici di far istallare dei fasciatoi nelle toilette ed agli esercizi commerciali, se hanno lo spazio, di mettere a disposizione in un angolo giochi e libri per l'infanzia. Si rifletta anche sul fatto che intrattenere i figli dei clienti significa invogliarli a sceglie un negozio piuttosto che un'altro!

Investire sull'infanzia, tutto sommato costa poco ed ha un grande ritorno d'immagine; questa deduzione già pensata al Nord vale anche per il Sud ed è applicabile sia alle amministrazioni comunali che agli esercenti di attività commerciali. Si provi ad educare i nostri figli ad una cittadinanza di Serie A!

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione