Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 12.09.12 11:40.

L'articolo precedente è
Poesie / Mia madre laggiù, dove tutto svanisce - Ascolta Antonio Santi.

Il prossimo articolo è
Racconto / Tre telefonate; racconto rarefatto Viola Cemento.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« Poesie / Mia madre laggiù, dove tutto svanisce - Ascolta Antonio Santi | Pagina principale | Racconto / Tre telefonate; racconto rarefatto Viola Cemento »

Poesie / Notte e Coca-cola - Madre sirena Viola Cemento

Coca-cola.jpg

Notte e coca-cola 

 

Giravolte e capriole con la testa,

imbevute di questa coca-cola che mi tiene sveglia.

Una notte gracchiante nella sua malinconia,

che sputa stelle e vomita buio.

Espettora e distribuisce sogni. 

Partorisce una luna altalenante e ubriaca,

delirante nel suo splendore.

Mi tende le braccia tramite Morfeo,

spezzando a meta' il mio fantasticare.

Ma non cedo al sussurro di questa notte fonda,

al sottile strisciare del suo mantello, 

al suo respiro soporifero.

Rimarro' desta fino alle prime luci dell' alba,

continuando a sorseggiare coca-cola.

 

 

Madre sirena      

 

Nella quiete del suo corpo sdraiato rivivo il rapido incresparsi delle onde,

il guizzo repentino e ceruleo,

l' occhiolino ammiccante degli scogli.

La sua pelle bagnata di sole, 

i denti incastonati in un languido ghigno di conchiglie,

le mani come delfini inafferrabili che si tuffano in abissi evanescenti.

Un disordinato ciuffo di capelli sulla fronte,

come un' alga colta per caso su' una spiaggia incontaminata.

Contemplo mia madre, 

asciugandomi alle rive dei suoi occhi brucianti di salsedine. 

 

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione