Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 04.05.15 21:41.

L'articolo precedente è
"Buona Scuola"? Giustina Allegro.

Il prossimo articolo è
"Carlo III" di Giuseppe Caridi alla Real Academia di Spagna in Roma Maria Luisa Contenta.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« "Buona Scuola"? Giustina Allegro | Pagina principale | "Carlo III" di Giuseppe Caridi alla Real Academia di Spagna in Roma Maria Luisa Contenta »

Napoli: X concorso di pittura estemporanea L'Arte a Sant'Eligio e Piazza Mercato (9 maggio / 8,30-14,00) Enzo Falcone

LOCANDINA (1).png

E siamo al compimento del decimo compleanno per una scommessa di Enzo Falcone, che ha sempre cercato il rilancio della zona S. Eligio e Mercato attraverso l'arte e la cultura, e dopo la bella iniziativa dell'arte in vetrina che allora era già sperimentata, pensò che oltre a far arrivare le opere nelle vetrine, era il caso di far arrivare gli artisti e dar loro la possibilità di gara nel rappresentare i luoghi storici e monumentali di questa parte di Napoli, sempre troppo dimenticata. E fu subito successo;conseguente anche al concorso fotografico e altre iniziative che sin dal 2000 davano nuovo impulso alla conoscenza della zona. >>>>

Sono passati quindici anni, e le attività si sono ridotte, molte le chiusure per attività storiche ma la manifestazione esiste ancora, e ogni anno riesce a motivare tantissimi artisti professionisti e allievi che invadono le strade e le piazze, chiese e chiostri armati di tele e colori, per fissare, nel tempo dato, la propria impressione dei luoghi e cercando di realizzare l'opera che sarà premiata come prima, anche se molti sono quelli che amano partecipare per il sano gusto di esserci, per una giornata all'aperto per dedicare le proprie capacità al servizio di una zona che nella dimenticanza generale, sa però in queste occasioni essere l'unica in città che vanta tante manifestazioni spontanee d'arte. L'associazione Storico Borgo Sant'Eligio ed il Consorzio Antiche Botteghe Tessili (dal 2006 è presente sul territorio) sono insieme nel percorso di promozione e sviluppo della zona Mercato. Anche quest'anno la manifestazione è aperta a tutti gli artisti con l'invito ai tanti studenti delle scuole di formazione artistica di partecipare anche e soprattutto per andare a scoprire una bella parte di città dove troveranno le chiese di Sant'Eligio, di San Giovanni a mare, Croce al Mercato e Santa Maria del Carmine, che tra le proprie mura hanno visto passare molta della storia della città e la grande piazza Mercato che dai dipinti di Micco Spadaro del '600 ad oggi è immutata nella sua funzione di raccordo tra i traffici commerciali e la città. Una vocazione spenta lentamente per le insipienti scelte politiche, ma ricercata con forza e passione da chi in questa zona ci ha passato la vita con imprese e botteghe, ed ecco che anche questa occasione perora con decisione la costituzione del Museo Laboratorio di Arte Tipografica, che rivolto ai giovani con la costituzione di una cooperativa, metterà il patrimonio della Tipografia Falcone al servizio della memoria per un arte che dal '500 ad oggi ha permesso di stampare libri, di ampliare la conoscenza, come l'estemporanea che offre nuova conoscenza dei luoghi storici ai tanti che qui non sono mai venuti, e sicuramente sarà una sorpresa ed una gioia condividere la passione e l'amore per l'arte e la propria città.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione