Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 21.05.15 07:29.

L'articolo precedente è
"Social World Film Festival 2015" presentato a Cannes. Si svolgerà dal 4 al 12 luglio a Sorrento Comunicato stampa.

Il prossimo articolo è
Reggia di Caserta. Antonella Siringano ed il mosaico dell'animo Comunicato Stampa.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« "Social World Film Festival 2015" presentato a Cannes. Si svolgerà dal 4 al 12 luglio a Sorrento Comunicato stampa | Pagina principale | Reggia di Caserta. Antonella Siringano ed il mosaico dell'animo Comunicato Stampa »

Unione dell'Energia: Italia fanalino di coda senza Politica Energetica Nazionale. Denunceremo al Senato le difficoltà delle aziende energetiche italiane Comunicato stampa

logo_piccolo.jpg

"Se non cambia profondamente l'ossatura della politica energetica nazionale l'Italia non potrà contribuire all'ambizioso Progetto varato lo scorso Febbraio dalla Commissione Europa sull'Unione dell'Energia ". A denunciare lo stallo in cui versa attualmente il settore energetico nel nostro Paese è il Presidente di FederPetroli Italia, Michele Marsiglia. >>>

"Senza una Politica Energetica Nazionale ben delineata l'Italia invece che essere il Paese guida dell'Hub energetico Mediterraneo, resterà il fanalino di coda. Attendiamo la nuova convocazione da parte della 10° Commissione Attività produttive e 13° Commissione Ambiente del Senato della Repubblica in merito all'Affare Assegnato sugli atti comunitari 'Unione dell'Energia' per denunciare la grave situazione in cui vertono le aziende energetiche italiane e la totale mancanza di struttura di interconnessione energetica interna e con il resto dell'Europa" continua Marsiglia.

"Abbiamo valutato più che positivamente il Pacchetto dell'Unione dell'Energia varato lo scorso febbraio, definendolo ambizioso ed importante per delineare l'Europa una potenza energetica, ma in questi ultimi anni è evidente il blocco delle attività: ricerca di risorse minerarie in stallo, indotto di raffinazione critico, reti di comunicazione infrastrutturali per il trasporto del petrolio e gas che non riescono a prendere corpo, progetti di rilevanza internazionale come il corridoio sud che vivono un'altalenante situazione di sviluppo, la logistica integrata con depositi ed attracchi portuali non idonei al ricevimento prodotto, nonchè le difficoltà degli impianti di produzioni di energia elettrica. Inoltre manca un struttura legislativa che permetta agli imprenditori di investire in Italia senza scappare via dopo pochi anni. In questo modo il Pacchetto dell'ENERGY UNION sarà solo un altro slogan cui l'Italia non potrà mai contribuire' ha detto il presidente di FederPetroli Italia.

'FederPetroli Italia su richiesta del Senato ha già prodotto nelle passate settimane due relazioni di osservazioni sulla delicata situazione di approvvigionamento energetico con la Libia e non ultimi i commenti ai 5 punti strutturali della Politica Energetica Europea. Le Commissioni saranno portate a conoscenza delle parole delle aziende, sarà nostro compito comunicare il disagio politico, economico e legislativo. Il Governo questa volta dovrà ascoltare, altrimenti rischiamo un altro grande bluff dell'Italia nello scacchiere energetico internazionale, una figura che non possiamo permetterci, l'Europa ci chiede un aiuto, basta nascondersi dietro a slogan politici, i problemi reali sono altri' ha concluso il presidente Marsiglia.

                                                                             §

ENERGY UNION: Italy bringing up the rear without the National Energy Policy

We will declare to Senate the difficulties of the Italian energy companies. "If it does not change deeply the backbone of the national energy policy, Italy will not contribute to the ambitious project launched last February by the European Commission on Energy Union". To denounce the deadlock which it currently finds itself the energy sector in our country is the President of FederPetroli Italia, Michele Marsiglia.

"Without a well defined National Energy Policy, Italy instead of being the Country guide of Mediterranean Energy Hub, will remain behind. We await the new date from the 10th Productive Acticities Commission and 13th Environment Commission of the Senate of the Republic about  Assigned deal of community acts 'Energy Union' for denounce the serious situation in which they apply the Italian energy companies and the total lack of interconnection structure and internal energy with the rest of Europe" continues Marsiglia.

"We evaluated more positively the EU Energy Package launched last February, calling it ambitious and important for Europe to outline an energy power, but in recent years is evident blocking activity: search for mineral resources in stalemate, critical refining, oil and gas trasport network communications infrastructure that are unable to take shape, importance international projects as the southern hallway living fluctuating deveploment situation, the integrate logistics with deposits and not eligible harbor moorings to receive product, as well as the difficulties of the installations of production to electrical energy plant. Also it lacks a legislative framework that will allow entrepreneurs to invest in Italy without running away after a few years. In this way, the Package ENERGY UNION will be just another slogan that Italy will never contribute 'said the president of FederPetroli Italia.

'FederPetroli Italia at the request of the Senate has already produced two reports in past weeks to comment on the delicate situation of energy supply with Libya and recent comments to 5 points of structural European Energy Policy. Commissions will be brought to the knowledge of the words of the companies, it will be our task to communicate discomfort political, economic and legislative. The government this time will have to listen, otherwise we risk another big Italian bluff on chessboard international energy, a figure that we can not afford, Europe asks us for help, just hide behind political slogans, the real problems are more' has concluded the president Marsiglia.

 

 

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione