Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 06.08.15 20:27.

L'articolo precedente è
Speciale | 22 marzo 2005: "Vito Russo in concerto" nel corso de: "L'Avventura del Volontariato".

Il prossimo articolo è
Dal Vaticano | Papa Francesco: la schiavitù del lavoro è contro Dio e contro la dignità della persona umana! Alvaro Vargas Martino.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« Speciale | 22 marzo 2005: "Vito Russo in concerto" nel corso de: "L'Avventura del Volontariato" | Pagina principale | Dal Vaticano | Papa Francesco: la schiavitù del lavoro è contro Dio e contro la dignità della persona umana! Alvaro Vargas Martino »

Speciale | Il credito di Cimarosa Vito Russo

La SIAE, società che tutela ed elargisce diritti agli autori, nel '700 non c'era  e  le finanze dei musicisti, servi privilegiati in quel periodo, dipendevano dall'umore degli aristocratici ricchi; Cimarosa fu un privilegiato fra i privilegiati finchè non incappò nell'incidente: erano tempi incerti per le monarchie e la sua scelta per la Repubblica Partenopea del 1799 gli fu fatale. Finiti i privilegi, dopo aver rischiato la pena capitale, somatizzò, sembra, l'enorme dolore dell'esilio e morì a Venezia lontano da Napoli e da Aversa. Le sue ossa sono andate disperse e rimangono le sue note apprezzatissime da  esponenti dell'intellighenzia dell'800 ma che non gli hanno prolungato quella popolarità di cui godono tanti musicisti del suo livello. >>>>

Goethe, fra i suoi grandi estimatori, si dedicò alla traduzione dell'Impresario in angustie, opera prescelta per la inaugurazione della stagione teatrale di Weimar; Stendhal, anteponendolo a Mozart ed a Shakespeare, lo incluse nel proprio epitaffio fra i prescelti adorati dalla propria anima.

Eduard Hanslik, (1825-1904) autorevole ed indiscusso critico musicale e musicologo austriaco, sostenne che nell'opera di Cimarosa "c'era qualcosa di più alto e decisivo che la tecnica".

Le distrazioni, o ignoranze prolungate, non mancano nella storia della musica; penso a Bach, trascurato dopo la sua morte, all'impegno ed al successo di Mendelssohn nel proporlo dopo 100 anni e... penso e confermo: non è mai troppo tardi.

Cimarosa ha in questi ultimi tempi recuperato un po' di credito nell'immaginario collettivo; potrebbe essere un momento buono per prestare orecchio al suo talento ed inorgoglirsi di aver avuto fra gli italiani illustri un aversano noto nel mondo.

La musicoterapia, in espansione verso la new-age,  propone per i suoi pazienti,  musica del '600, il barocco di J.S. Bach  e del '700 , il classicismo di  Mozart, Haydn, Cimarosa. Quindi le sonate di Cimarosa sono proposte rilassanti, terapeutiche... che non si possono rifiutare.

Ultima considerazione; volendo ispirarsi alla città di Salisburgo, altrettanto ingrata e forse di più verso Mozart, ora ghiotta consumatrice e venditrice di cioccolatini penduli, perché non proporre dopo le "palle " di Mozart la parte "là dove non batte il sol"  e cioè le  "natiche" ( meglio se in dialetto... 'e pacche ) di un adiposo e naticuto Cimarosa con una composizione questa volta non musicale ma benaugurante, di due belle mozzarelle vicine... due  prodotti nostrani ed appetitosi?... Pensate anche all'asprinio?... Fermiamoci qui.

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione