Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 01.10.15 17:37.

L'articolo precedente è
Aversa, "La giornata del Dono" Salvatore A. De Chiara.

Il prossimo articolo è
"Troppo napoletano": il primo film di Cattleya Lab per la direzione artistica di Alessandro Siani, regia Gianluca Ansanelli C. S. Caterina Piscitelli.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« Aversa, "La giornata del Dono" Salvatore A. De Chiara | Pagina principale | "Troppo napoletano": il primo film di Cattleya Lab per la direzione artistica di Alessandro Siani, regia Gianluca Ansanelli C. S. Caterina Piscitelli »

Cappella Campestre di Santa Maria a Macerata |San Clemente di Caserta | SS 7 Appia | Terza edizione | 9-10-11 ottobre 2015

PRESENTAZIONE - Manifesto - 13 SETT 2015_2.pdf  Terza edizione per "Sentieri di Memoria - Storie e teatro": dal 9 all'11 ottobre, nella consueta cornice dell'antica Cappella campestre di S. Maria a Macerata nella frazione casertana di San Clemente, cultura, spettacolo, riflessione ed impegno civile torneranno ad animare cuori ed anime. Non a caso il sottotitolo degli eventi è una frase coniata dagli organizzatori: "Vi sono luoghi dove la Storia parla al cuore ... e l'anima risponde". >>>>

Aprirà, nella serata di venerdì 9, uno spettacolo di Pierluigi Tortora, che della rassegna è direttore artistico ed ideatore, assieme a Bartolomeo Corbo: "Incanto napoletano", un viaggio poetico nella grande tradizione del teatro napoletano. Da Salvatore Di Giacomo fino a Enzo Moscato. Attraverso i testi di Raffaele Viviani, Totò e del grandissimo Eduardo De Filippo, lo spettatore compirà questa immersione nel ventre di Napoli. Un recital d'attore, scarno ed essenziale nella sua messa in scena, ma profondamente ricco di contenuto e significato.

La serata di sabato 10 invece vedrà protagonista Romano Montesarchio, il regista e film-maker casertano che, con il suo "Ritratti abusivi", è stato tra i protagonisti al Festival del Cimena di Roma lo scorso anno. Sarà l'occasione per un viaggio, anche questa volta, ma attraverso le storie che Romano è andato a scovare per il mondo ed ha raccontato in tutta la suggestione -e a volte la crudezza- delle loro immagini. E sarà anche l'occasione per il regista di raccontare e raccontarsi, tra cinema ed impegno civile: non a caso il titolo della serata è "Ritratti autorizzati". A Montesarchio sarà consegnato il Premio "Santa Maria a Macerata", alla sua terza edizione per aver portato il nome di Caserta in Italia e nel mondo, come già è accaduto per Pasquale Ziccardi, musicista, nella prima edizione del 2103 e a Peppe Volpecina e Antonio Di Lella, sportivi, nella seconda edizione del 2014.

Domenica 11 nella suggestiva chiesetta risuoneranno le note di un ulteriore viaggio, quello nella musica napoletana antica: protagonisti eccellenti due grandi della canzone popolare, Fausta Vetere e Corrado Sfogli in un particolarissimo recital intitolato "All'ombra della sera". La storia della canzone napoletana dal '500 ad oggi rivivrà attraverso la maestria dei due musicisti casertani, promettendo emozioni irripetibili.

A seguire, nel parco della chiesetta,  "La tavola di donna Clizia", un evento gastronomico che intende riportarci alla fine del 1500 quando a San Clemente di Caserta giunse in sposa ad un nobile napoletano, Giovanni Pagano, trapiantato nelle nostre zone, la nobildonna Clizia della Ratta, esponente dell'illustre famiglia dei signori di Casertavecchia. Per lei fu costruito un palazzo tuttora esistente e noto come palazzo Pagano-Daniele ed incisa una curiosa scritta che si può ancora leggere nell'androne dell'abitazione.

In occasione della rassegna, poi, Vincenzo Faraldo presenterà una sua mostra pittorica personale dal titolo "Dalla realtà al sogno".

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 20.30, eccetto domenica alle ore 19.00. Tutti ad ingresso libero, tranne l'evento gastronomico che è su prenotazione. Tutte le informazioni necessarie si possono trovare sul sito www.sentieridimemoria.it e sulla pagina FB www.facebook.com/sentieridimemoria.

"Le tre serate sono state rese possibili - ha detto il parroco don Gennaro d'Antò, sotto la cui supervisione nasce la rassegna - grazie all'aiuto di tanti amici che intendono fare di Santa Maria a Macerata, luogo di storia e fede, un centro di cultura e spiritualità, una piccola oasi in cui, alle porte della città, ci si può fermare a riflettere e a gustare la bellezza dell'arte e della creatività".
 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione