Archivio degli articoli del Aprile 2016

Questa pagina contiene tutti gli articoli L'Eco di Aversa del mese di Aprile 2016. Sono elencati in ordine cronologico dal più recente al più vecchio.

Marzo 2016 è il mese precedente nel presente in archivio.

Maggio 2016 è il mese successivo nel presente in archivio.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o all'interno dell'archivio.


Ricerca un articolo

 

« Marzo 2016 | Pagina principale | Maggio 2016 »

Archivio degli articoli del Aprile 2016

So cose 'e' pazze! Anna Dello Margio

Quattro sono state le giornate dal 7 al 10 Aprile che hanno interessato la riapertura dell'ex-manicomio di Aversa. Riqualificare il parco della "Maddalena" è questo l'obiettivo, a fare tutto ciò non sono dei rivoluzionari, ma dei semplici cittadini volontari che con impegno e passione hanno deciso di mettersi in gioco: liberare il bello che è intorno a noi. L'iniziativa è stata presa a cuore dalle associazioni residenti nell'ex ospedale psichiatrico: Fattoria Fuori di zucca, Laboratorio politico Iskra, Don Chisciotte, Cittadinanza attiva, Centro studi Le Reali case dei matti, che grazie alla fattiva collaborazione dei tantissimi volontari, la vera forza dell'organizzazione senza i quali la manifestazione non si sarebbero potuta svolgere, hanno trasformato i padiglioni dell'ex manicomio in un centro accogliente, dove la memoria calza a pennello e l'arte fa da cornice. 

Un forte segnale di riscatto sociale per il rilancio della "Maddalena", il recupero e la valorizzazione dell'intera area è significativo, ed è un importante svolta a grande impatto di promozione sociale e culturale per lo sviluppo economico della città e dell' agro aversano. Da incubo ad un sogno: un desiderio comune "La Maddalena che vorrei"- "per mostrare ciò che la Maddalena era, ciò che è adesso e ciò che potrebbe essere" Il coraggio, la tenacia, la caparbietà hanno contraddistinto tanti cittadini che hanno fatto decollare il progetto con teatro, arte, musica e mercatini m,a soprattutto laboratorio di idee, intensi sono stati momenti di condivisione e di dialogo per il rilancio del territorio. 

Un sogno diventato realtà, una grande manifestazione riuscitissima con massiccia partecipazione di visitatori. Il parco della Maddalena rinasce dopo anni di agonia, abbandono, incuria e lotte, riesce a intravedere squarci di luce dai vetri dei padiglioni completamente trasformati. Un contenitore di idee da sviluppare, una officina del fare. Durante le due ultime giornate è stata ospitata l'installazione fotografica "Legame" di "Aversa in Rudere" attiva e presente anche la pagina fb. Una presa di coscienza, un risveglio del senso civico. Un atto d'amore per la nostra città. Sveglia aversani, non cerchiamo altri posti. La bellezza è sotto i nostri occhi, basta aprirli. 

"Speranza e Futuro" Antonio Santi

graziano.jpg

Caro Nicola /_ Graziano _/, ho letto e riletto l'inatteso tuo articolo, intensissimo,apparso su: "Osservatorio Cittadino" di domenica 28 marzo. Ha rappresentato una boccata d'ossigeno, a dire il vero necessaria, per chi finisce, per quanto mosso da una "caparbia voglia di fare Cultura", ogni tanto per essere oscurato, ob torto collo, dal "velo di tristezza" generato dal contesto, in primis dalla politica resa dal Toscanoancor più inguardabile edinattendibile. Dirti: "Grazie!" è il minimo che si possa fare, in via preliminare, per le tante e tante notazioni di stima ed affetto. >>>continua>>>

Continua a leggere >>>

In molti dicono: "Inutile scendere nell'agone politico!" Antonio Santi

Sento dire da molte persone che scendere in campo politico e metterci la faccia è inutile in quanto il sistema è non modificabile. L'affermazione significa, per me, solo menefreghismo, opportunismo e viltà. Pensate se avessero fatto lo stesso ragionamento i vari Falcone, Borsellino, Dalla Chiesa e via discorrendo. Se oggi ad Aversa il quadro pre elettorale delinea un assetto miserevole e pietoso, la colpa e' anche delle tante persone, cd perbene, che, come Ponzio Pilato, preferiscono la facile via del lavarsi le mani. Lasciando, di tal maniera, campo libero ai politici di professione (che da anni ed anni hanno dato ampia dimostrazione del proprio non facere nell'interesse della Citta'). Di certo stare con le mani in mano non ci compromette, non ci colora, non ci crea problemi e ci consente di conservare il benessere raggiunto proprio grazie al non prendere mai posizione. E ricorrere al Sistema anomalo, anormale, deviato in cui si vive.

Festival Cimarosa 2015-16: il 17 aprile "Stabat Mater" di Pergolesi, Francesco Aliberti al clavicembalo

locandina cimarosa.jpg

il tradizionale "Mercatino di Palazzo Parente" tra Artigianato ed Arte Antonio Santi

locandina a5 variante3.jpg

Domenica 17 aprile nuovo appuntamento del tradizionale Mercatino di Palazzo Parente presso l'omonimo complesso storico sito nel vecchio centro normanno di Aversa. L'evento inizierà alle ore 10:00 e terminerà a sera. Oltre ai tavolini degli espositori-artigiani - stavolta saranno presenti anche i libri d'Arte de Il Laboratorio di Nola di Vittorio Avella e Antonio Sgambati - si potranno ammirare anche due Mostre, di notevole interesse, in corso. >>>continua>>>

Continua a leggere >>>

Una pioggia di colori nell'Opera di Ciambrone Jolanda Capriglione**

Sembra che una pioggia di colori invada ogni quadro di Alessandro e non si può fare a meno di 'entrare' in questa fitta cascata di rossi, di gialli, di blu con il rischio concreto dello straniamento da cromìa. E invece, a ben guardare, questi quadri sono lezioni di storia, lezioni di paesaggio e, soprattutto, di prospettiva che Alessandro forma e deforma a proprio (cólto) piacimento per consentirci di leggere al meglio architetture antiche e nuove di cui egli è fine conoscitore. >>>continua>>>

Continua a leggere >>>

"Paesaggi e colori", mostra di Alessandro Ciambrone a Palazzo Parente

Locandina Ciambrone.jpg

Continua a leggere >>>

Il Circolo del Fante approda all'ex macello Anna Dello Margio

foto macchina fotografica 153.jpg
E' stata inaugurata lo scorso sabato 9 aprile la nuova sede del circolo del Fante presso il centro culturale "V.Caianiello". Un ulteriore tassello che si va ad aggiungere, a distanza di due anni dall'apertura del Museo Civico Militare, e nel quale hanno trovato posto i gloriosi cimeli dei fanti aversani, oltre all'archivio storico ed alla biblioteca. Un'iniziativa messa in marcia dell' Associazione del Fante, un evento patrocinato dal Comune di Aversa, dal Lions Club, dal Rotary Club e dai Convegni di Cultura Maria Cristina di Savoia, resa possibile grazie alla fruttuosa collaborazione dei volontari dell'associazione Gioventù Aversana ed a Salvatore de Chiara, curatore del museo civico. 

La giornata è stata dedicata alle commemorazioni del Finanziere Biagio Simeone, combattente internato in un campo di prigionia tedesco dal 1943, recentemente insignito di Medaglia d'onore. Al tavolo dei relatori oltre il sindaco di Sant'Ambrogio sul Garigliano, paese natale di Biagio Simeone, Sergio Messore, il colonnello medico Giustino Lunello dell'Aeronautica Militare, il comandante della Polizia municipale di Aversa, Stefano Guarino, e la professoressa Sofia Simeone, moderati da Salvatore de Chiara. Accendere i riflettori sul concetto di "guerra" e sui devastanti conflitti bellici che hanno caratterizzato il secolo scorso, in particolare sulla vicenda degli internati militari italiani in Germania: è stato questo il messaggio del convegno che ha preceduto il taglio del nastro. Nella stessa occasione è stato anche presentato il fondo librario dedicato alla memoria del professor Ciro Andreozzi, reduce mutilato della Seconda Guerra Mondiale, donato al Museo dalla figlia Giuliana. Un momento di alta riflessione per i numerosissimi studenti oltre che alle associazioni dell'intero agro aversano che si sono catapultati nella macchina del tempo. Commuovente ed emozionante è stato ricordare il finanziere Biagio Simeone, con i brani il suo "Diario Storico" , che narra pagine nere, e vicende sconosciute ripercorrendo le vicende tragiche dei prigionieri italiani in Germania nell'ultima guerra mondiale. 

Tenacia, passione e competenza hanno contraddistinto tanti giovani volontari che con impegno si sono prodigati per questa realtà museale. Il patrimonio documentale è stato recuperato, conservato ,e valorizzato. Un ulteriore conquista, da condividere e consegnare alla città. La nostra identità, la nostra eredità. Le nostre potenzialità mettendo a fuoco un presidio di storia. Tra il numerosissimo pubblico presente le delegazioni del Liceo "Jommelli" e delle scuole medie "Parente" e "Cimarosa", oltre alla Fidapa, al Centro Italiano Femminile, all'Associazione Carabinieri ed all'Associazione Polizia Penitenziaria.

Curarsi a scuola Antonio Macchione


0001 (1).jpg
Partirà il prossimo 4 maggio il Corso di formazione "Curarsi a scuola, si può?" organizzato dal Distretto 20 dell'Asl Caserta, che comprende i comuni di Casal di Principe, Casapesenna, San Cipriano d'Aversa e Villa Literno. L'interessante progetto, che ha preso il via con il "Protocollo d'intesa per la somministrazione dei farmaci a scuola" stipulato su iniziativa del Distretto 17 Asl-CE con l'Ufficio Scolastico Regionale per la Campania-Ambito territoriale di Caserta, ha come obiettivo la tutela delle esigenze curative degli alunni delle scuole dell'obbligo affetti da patologia e bisognosi di somministrazione di farmaci durante le ore di lezione in classe. Il Distretto 20, sulla scia del progetto pilota già avviato nei distretti 17 e 18, si è prodigato affinché l'importante lavoro di formazione e assistenza potesse prendere il via anche nei comuni di propria competenza. 

In particolare, destinatari del Corso saranno gli appartenenti al personale scolastico, individuati dai Dirigenti Scolastici degli Istituti aderenti all'iniziativa, che verranno istruiti sulle modalità di assistenza e somministrazione farmaci. Il Corso si articolerà in tre incontri: il primo, già programmato per mercoledì 4 maggio presso la sala convegni del Distretto 20 in Casal di Principe (Palazzo Baldascino)con inizio alle ore 15:00; il secondo ed il terzo, invece, si terranno nei mesi di settembre ed ottobre secondo il calendario ancora da stabilire. La lodevole iniziativa è stata fortemente voluta dal Direttore del Distretto Sanitario 20 Dott. Attilio Rongioni, coadiuvato dalla preziosa collaborazione del Referente Educazione alla Salute Cipriano D'Alessandro, che ci ha illustrato l'intenso lavoro svolto e che, alla luce della grande risposta delle scuole invitate, lascia presagire un sicuro successo per l'ambizioso progetto. Un lavoro di squadra e di grande qualità - prosegue il coordinatore D'Alessandro - svolto sotto la supervisione della dott.ssa Flavia Bergamasco, responsabile dell'U.O.S.D. di Educazione alla Salute dell'Asl CE e della dott.ssa Mariagrazia Guarino, Referente alla Salute per l'Ufficio Scolastico Provinciale di Caserta. 

Tra gli esperti che prenderanno parte ai lavori vi sarà l'intervento del dott. Domenico Perri,Direttore dell'U.O. Pediatria dell'Ospedale "Moscati" di Aversa; della dott.ssa Claudia Ucciardello, Specialista in Neuropsichiatria infantile; del dott. Carlo Cioffi, Specialista in Allergologia Pediatrica del "Moscati" di Aversa; della dott.ssa Caterina Iovine, PLS del distretto 20 e della dott.ssa Saturnina Veneroso, Referente alla Salute per il distretto 17. Attraverso le esperienze personali e le competenze professionali degli intervenuti si procederà, dunque, a trasmettere ai partecipanti un bagaglio di conoscenze idonee ad aumentare la sicurezza e l'assistenza in una realtà complessa e delicata quale l"universo" scuola.

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione