Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 14.06.17 12:55.

L'articolo precedente è
Festival Cimarosa 2016-17 | Festival della Lettura: l'Associazione Gaetano Parente tira le somme Antonio Santi.

Il prossimo articolo è
E il "Manifesto d'Impegni" del "Festival della Lettura"? Antonio Santi.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« Festival Cimarosa 2016-17 | Festival della Lettura: l'Associazione Gaetano Parente tira le somme Antonio Santi | Pagina principale | E il "Manifesto d'Impegni" del "Festival della Lettura"? Antonio Santi »

L'onomastico e' un affar di Chiesa Antonio Santi

basilica-del-santo.jpg

I santi appartengono alla Religione. Il festeggiamento dell'onomastico e', quindi, una consuetudine che, per logica e coerenza, dovrebbe appartenere solo alla sfera della Religione e tradursi in termini di festeggiamento del Santo. Volendo essere ancora piu' esatti il festeggiamento del Santo dovrebbe consistere in un momento di spiritualita' o interiorita' volto a rammentare al portatore del nome le gesta eroiche del Fortunato di cui porta il nome e fare il punto della situazione circa la coerenza dell'agire quotidiano a quelle gesta. Nel momento in discorso possono essere incluse ed anzi ben vengano anche preghiere, ringraziamenti, alleluia, canti di giubilo e quant'altro rivolto, con devozione, al Fortunato di cui portiamo il nome. Sin qui la teoria. La pratica, invece, risulta essere tutt'altro. 

Discrepanza, quindi, tra teoria e pratica in tema di onomastico. Senonche' una approfondita analisi dei comportamenti dei cristiani rivela ictu oculi che la discrepanza teoria-pratica e' generale. Investe, difatti, un po tutti i piu' importanti "momenti" della vita del cristiano come anche Natale o Pasqua, ad esempio. Da anni tutti voi vi sarete accorti che i momenti in discorso si traducono, di regola, in magnate, scambi di regali, vacanze in localita' esotiche, goliardia, divertimento, abbigliamento firmato e quant'altro. Si traducono, cioe', in fatti di puro materialismo. Ed il materialismo e' l'opposto di cio' che il presunto Gesu' Cristo avrebbe insegnato al popolo, alla gente. Che si legge nel Vangelo. Ed allora? Un po di coerenza non ci starebbe male nella Chiesa cattolica e potrebbe essere rammentata (e non solo) di tanto in tanto dalle gerarchie. La poverta', il distacco dai beni terreni, la tensione verso altro di spirituale e superiore, il combattimento dell'ingiustizia e dei soprusi dovrebbero tornare ad essere predicati in modo forte e deciso e con l'intento di applicazione nella realta' di ogni giorno da parte dei fedeli. Io medio tempore continuo a non festeggiare il Santo. In primo luogo, perche' non credo. E, poi, perche' non credo nei Santi. Come puo', difatti, un uomo come me sentenziare che un altro uomo come me e' Santo?

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione