Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 07.06.17 18:03.

L'articolo precedente è
2004 - 2017: agiremo, finalmente, per catturare il Turismo? Antonio Santi.

Il prossimo articolo è
Capire il "Festival della Lettura" Antonio Santi.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« 2004 - 2017: agiremo, finalmente, per catturare il Turismo? Antonio Santi | Pagina principale | Capire il "Festival della Lettura" Antonio Santi »

Un immenso: "Grazie!" all'ISISS Enrico Mattei, Aversa Antonio Santi

Targhe ISISS.jpg

Il 5 giugno 2017 mi è accaduto qualcosa di graditissimo e che, in quanto imprevisto, ha avuto una risonanza interiore amplificatissima. Precisamente: l'ISISS Enrico Mattei di Aversa mi ha fatto dono di due targhe, una, in particolare, speciale in quanto opera degli alunni e concesso la parola, insieme al Console Dottone, in merito al tema del Turismo ad Aversa. E così, inaspettatamente, mi sono ritrovato dietro un tavolo con sopra un segnaposto recante il mio nome. 

Che dire a chi mi ha fatto una sorpresa del genere, in primis la professoressa Patrizia Capone? Infinitamente grazie per due ragioni almeno. Primo, per la Sensibilità di avere notato e dato importanza al lavoro che Palazzo Parente e l'associazione Gaetano Parente hanno svolto, dal settembre 2003, per un'"Aversa diversa" nella direzione del fare "Cultura" ("1°") al fine di catturare il "Turismo" ("2°"). Secondo, per la Sensibilità di avere notato e dato valore all'"apertura" di Palazzo Parente e dell'associazione Gaetano Parente verso le Arti in genere ma soprattutto i Giovani (a cui anche il Sistema UE non fa che togliere). Dal 2004 sino a ieri, difatti, nessun agente di Cultura privato o pubblico si era mai sognato di dare la parola o premiare o invitare l'A.G.P. pur trattandosi di un attore che ad Aversa ha messo a segno una quantità difficilmente eguagliabile di eventi e tanto combattuto e combatte per la valorizzazione e lo "sfruttamento" del patrimonio culturale cittadino ("Aversa Diversa"). Tanto premesso, un cenno a quanto detto dagli invitati a parlare. La Scuola ha raccontato l'enorme lavoro svolto su Aversa nell'ambito dell'indirizzo turistico: in particolare hanno colpito i video su Cimarosa e Andrea d'Ungheria. Il Preside del Mattei ha esposto con assoluto senso pratico e termini precisi ed esaustivi le cose da fare per realizzare una prospettiva di Turismo, ad esempio, in primis, la creazione di "pacchetti" proposta, con itinerari, da proporre alle agenzie deputate a vendere agli utenti tali "pacchetti", in secundis, la ceazione di un punto d'informazione. Il Console, ab immemore, del Touring ha, poi, rammentato la necessità del lavoro di squadra per mettere in moto una efficace ed organizzata macchina per il Turismo. Considerazione, in verità, ab immemore riesumata ora da uno ora da altro agente culturale ma rimasta sempre ab immemore in mente Dei. Personalmente, dopo avere approvato e sottoscritto tutto quanto detto dal Dirigente Scolastico, ho aggiunto che occorre resistere al vigente Sistema post Berlusconiano e Renziano affatto interessato alla Cultura ed assumere il ruolo di neo "partigiani" della Cultura. Da chi governa, al vertice o in loco, non c'è nulla da aspettarsi quindi i privati devono organizzarsi da soli per "fare" lasciando da parte chi coltiva solo il proprio orticello e/o si limita solo a predicare la necessità del lavoro di squadra. Mi è sembrato importante, infine, ricordare che il momento: "Fare Cultura > Obiettivo Turismo", nell'ambito del Festival della Lettura | Festival Cimarosa 2016-17, è un appuntamento importante, anzi fondamentale per tutti coloro che vogliono uscire dall'immobilismo e mettersi in moto verso un'"Aversa Diversa", pur possibile, basata sul percorso: "1° Cultura; 2° Turismo". Vedremo chi saprà cogliere l'attimo...fuggente. Spes ultima Dea! Ancora grazie all'ISISS Mattei di Aversa ed alla professoressa Patrizia Capone!
 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione