Gli allegati de L’Eco

BASTA

Archivio articoli

Scarica PDF Il nuovo L’Eco di Aversa

 

Poesia & Letteratura
Eleonora Bellini: “L’elefante e la formica”, NonSoloParoleEDIZIONI, 2016 Luigi Alviggi

Questo lavoro rinnova la memoria
sulla celebre figura di Mohandas Gandhi (1869 – 1948), il celebre Mahatma –
grande anima in lingua hindi -, appellativo datogli nel corso di una sua visita
dal poeta indiano Tagore e preso dalla Upanishad, antico testo religioso nel
quale indica l’Essere Supremo. L’uomo, piccolo e minuto, fu l’equivalente di un
Martin Luther King (1929 – 1968) indiano, quale eroico apostolo della non
violenza, e operò fortemente per l’indipendenza della sua nazione
dall’Inghilterra, proclamata nel 1947 grazie all’azione del moderato Partito
Nazionale del Congresso. 

Continua a leggere >>>

Poesia & Letteratura
“Isole nella memoria”, mostra di Diego Sarra: notarelle a margine Antonio Santi

1 diego.jpg2 diego.jpg

Non amo l’arte
contemporanea. Appartengo alla schiera d’ignoranti che non capisce mai l’opera
contemporanea ed ama i paesaggi. Lo so, sono irrecuperabile, ma tant’è. Le
opere di Diego Sarra, in mostra sotto il titolo: “Isole nella memoria”, hanno
destato, però, il mio interesse. Non solo le ultime due, arrivate a Palazzo
Parente solo oggi, vagamente paesaggistiche ma anche e soprattutto quelle che
raffigurano una linea di mare e due mondi, uno sott’acqua, uno sopra. Direi che
sono tre, in particolare, i quadri che mi hanno colpito, in sequenza.
L’autoritratto è il punto di arrivo. Il trittico coglie il senso della vita di
ogni uomo. Senza possibilità, per nessuno, di affermare che quel senso non è
vero. Trascorriamo la vita con due faccie. Una esterna, una interna. Una
“aperta al pubblico”, una nascosta. Una fuori di noi, una dentro di noi. La
parte più interessante è senz’altro quella nascosta.
>>>continua>>>>>>

Continua a leggere >>>

Poesia & Letteratura
“La guerra oltre la notizia”: l’ultimo libro di Ilenia Menale Giulio Caracciolo

image001.jpg

Il ripudio per
la guerra ed ogni forma di violenza, sono le fondamenta di questo libro. Gli
aspetti più emotivi e personali degli inviati al fronte, sono narrati per
comprendere la brutalità dei conflitti al di là dell’aspetto storico. Con
l’ausilio di un’intervista condotta dall’autrice e grazie al racconto
dell’esperienza diretta di due ex inviati di guerra, Franco Di Mare e Toni
Capuozzo, si indagherà sulla loro vita privata e professionale cercando di
capire quanto questa sia cambiata dopo l’esperienza di guerra.
>>>continua>>>>>> 

Continua a leggere >>>

Poesia & Letteratura
“Ritrovarsi a Parigi” di Gajto Gazdanov Luigi Alviggi

Gajto.jpg

Di straordinari recuperi
psichici si ascolta in tv o si legge nelle cronache e, di recente, si è saputo
anche di ritorni alla coscienza di ammalati da lungo tempo inerti, sprofondati
in coma per traumi o cause similari. Affacciarsi ai misteri del cervello,
ancora oggi in gran parte insoluti, accende il comune interesse, fors’anche per
il timore di potersi ritrovare un giorno in tale condizione e poter quindi
sperare che i medici, sotto la pressione affettiva dei familiari, non spengano
anzi tempo le macchine che mantengono la vita. >>>continua>>>>>>

Continua a leggere >>>

Poesia & Letteratura
Dove osano le quaglie…. Gennaro Nobile

Primo di una serie di racconti ispirati all’attualità dell’aversano Gennaro Nobile. 



Cielo sopra Bruxelles
16 Febbraio 2015 ore 09:30 
giornata ventosa
Sole scialbo
 


“Come in alto,così in basso”, così recitava una massima di Trimegisto, per indicare come gli eventi e le cose nell’universo rispecchiassero sempre una duplicità. 
Noi oggi sappiamo attraverso la fisica quantistica, e quindi sperimentalmente, che ciò è vero e che anche dal basso, dei piccoli eventi, effettivamente possono incidere sul macrocosmo. Inoltre la teoria dell’unicità,ha dimostrato che siamo tutti interconnessi (vedi l’esperienza di Rosenberg.) su vari livelli di energia, e poiché noi siamo energia spirituale più o meno consapevole, ecco che si pone la questione che sicuramente c’è un legame non solo tra il mondo fisico del macro e del microcosmo ma anche tra il mondo visibile e quello invisibile,sede di altre energie spirituali; ed è ciò che si sta verificando in questi giorni tra il nostro mondo reale e quello invisibile, riguardo alla ribollente questione “Europea”. Ma che c’entra tutto questo? Vediamo…  >>>continua>>>

Continua a leggere >>>

Poesia & Letteratura
“Il miracolo di San Gennaro”, Henry Weedall, Colonnese Luigi Alviggi

San Gennaro ALVIGGI.jpg

Nella prefazione, Maurizio de Giovanni pone l’accento sul
sentimento religioso, qualcosa di ben diverso dalla religione, ripetendo più
volte il postulato: “Crederci. Non crederci”. La religione possiamo intenderla
come assioma di regole di vita, precetti, riti, e osservanze specifiche,
espressioni del sentimento trascendente che lega l’essere umano a una Entità
Superiore nella quale egli crede e confida. Il miracolo – afferma il prefatore
– è

 

un sogno collettivo, la speranza di un
popolo di uscire dal buio… È la speranza
sottile e irrazionale
che il destino abbia qualche aspetto che con le leggi della natura, fredde e non modificabili, non ha nulla a che fare. La speranza che basti chiamare, a gran voce,
e qualcuno prima o poi
risponderà. 

>>>continua>>>>>

 

Continua a leggere >>>

Poesia & Letteratura
“L’adultera” di Laudomia Bonanni Luigi Alviggi

Laudomia.jpg

L’acqua, il liquido amniotico, racchiude lo svolgimento della
storia: la fonte di vita capita ne accompagni il termine, come sovente accade
in questi anni di enormi migrazioni marine. Il libro è del 1964, finalista allo
Strega e appena ripubblicato, ma è di decisa modernità per l’approfondita
indagine psicologica della protagonista, la quarantenne Lidia, e per quel dire
e non dire che accompagna le accurate descrizioni di realtà interiori ed
esteriori. Un’esposizione pittorica, direi. La memoria rimesta nel passato e,
dandogli nuova vita, ne integra anche gli aspetti che possono aiutare a
sviscerare la vera natura dell’oggi. Lo scalpellio delle frasi, di lieve
brevità, equivale a pennellate che si depositano qua e là sul quadro in
gestazione, fino a delineare ogni particolare del minimo dettaglio. Un marito,
Antonio, reduce da lunga prigionia di guerra in India, una figlia, Nina,
Ortensia, la creatrice di moda i cui prodotti Lidia commercializza,
accompagnano le sue routinarie giornate milanesi. E poi, grazie anche al suo
fascino con i clienti maschi, da dipendente ne diviene collaboratrice, brava ad
accostare colori e a creare bozzetti dimostrativi di abilità e buongusto. >>>continua>>>>

Continua a leggere >>>

Poesia & Letteratura
Ho incontrato la pazza della porta accanto Anna Dello Margio

Maddalena, è la “pazza della porta accanto”, è la vicina, la compagna di viaggio che ci siamo scelti, per raccontare la storia degli ospedali psichiatrici della Campania felix, attraverso le mura della città. Maddalena l’ho conosciuta, stava nella sua celletta buia in agonia. Oramai da un ventennio versa in condizioni di degrado e devastazione, nelle sua stanze, della follia umana. Pazza, non ci sembra più tanto pazza: ascolta musica e poesia. Arroventa la penna nel fuoco per scrivere i suoi versi più belli, e di notte dipinge. Sembra quasi un quadro dell’arte dell’impossibile. La stanza, il silenzio di chi vorrebbe gridare: “quale sarà il mio destino? E’segnato dalle parole scritte sui muri?” Uomini e cittadini dalla voglia di ricominciare, hanno deciso di riaprire i cancelli; di solito è sempre l’ultima chiave del mazzo quella che apre la porta. Si sono catapultati nella sensibile storia con scatti fotografici puntati sulle mura della città. Hanno indossato quelle pareti impregnate di memoria ed hanno scritto sui muri, hanno ascoltato la storia, le storie di chi vuole ascoltare la bellezza della vita. Pietre su cui scheggiare anche l’ultimo desiderio. Adesso sono le mura a dover parlare del grande sogno di libertà. 


 La storia comincia così…. 

Resto qui a pensare…. Il riscatto, ne vale la nostra identità. 
Vorrei consegnarti un foglio bianco…per poter scrivere il sogno di libertà.
Ogni foto è un ricordo, una scalata, solo un miliardo di pixel, che girano come di stelle verso una nuova realtà. 
L’incubo della prigionia ad un sogno: un desiderio comune è questo “La Maddalena che vorrei” 
Come è vero che un pianto ci fa nascere più forte di tutte. 
Adesso:vinco o muoio. 
Dal vetro di un padiglione vedo il volo di una farfalla è pronta per spiccare il volo assaporo fino in fondo l’esistenza di vedere oltre. 
Ho un amico si chiama Antonio, lui viene dal futuro e può leggerti nel pensiero, da lui ho imparato a sognare…da allora non smetto. 
Guardo, le mie mani …le mie impronte. 
Spezzo le catene della lunga prigionia. 
Respiro a pieni polmoni,è così che si inizia a vivere. È il mio presente, non lo tradirò mai. 
Continuo a salire, la mia rosa, non c’è miglior modo per onorare la vita, perchè nulla ci fa più coraggiosi quando siamo noi stessi a deciderlo.

Poesia & Letteratura
Grégoire Delacourt: “la pimpinella”, Salani Editore Luigi Alviggi

Delac.jpg

Dal testo apprendiamo subito che la pimpinella è il fiore che
vuol significare “sei il mio unico amore!”, un viatico sicuramente indovinato
alla lettura del libro. E il sottotitolo insiste: “Storia di un primo amore“.
Una ridondanza: il primo amore è universalmente giudicato l’unico ed eterno,
sempre… e non è finita: Victoire, definita dal padre “la mia vittoria più
bella
“, è fantastica. 


>>>continua>>>

Continua a leggere >>>

Poesia & Letteratura
“Bocca di pietra” di Maria Cristina Alfieri Luigi Alviggi

Alfieri.jpg

È questa l’opera d’esordio nel campo letterario dell’Autrice
(Milano, 1968), giornalista e direttore editoriale di riviste economiche. Vi è narrata
la saga di una famiglia piemontese, di umili origini ma dai saldi legami
parentali, dagli anni venti del secolo scorso sino ai giorni nostri. Le
vicende, ambientate nei bei luoghi intorno Stresa, godono del magnifico sfondo
delle vedute sul Lago Maggiore. Il lavoro di ombrellaio ambulante, nei tempi
passati, è stata la tradizione passata di padre in figlio, tutti provetti in
questo antico mestiere.
>>>

Continua a leggere >>>

Vecchi articoli »
 
 
Ultimissime
in tempo reale
>>>

 


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Google Analytics
Amministrazione