Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
Non avere gli occhi foderati di…provincialismo Antonio Santi

Veduta Aversa. Su F pagina Festival Cimarosa (da CD).jpegParlar onesto e’ fondamentale. Ed allora, onestamente parlando, esiste,
a mio modestissimo avviso, un grave difetto che caratterizza le popolazioni tra
Aversa, Caserta e Napoli. Il difetto, che diventa evidentissimo se si
accompagna al tifo calcistico, consiste nell’affermare convintamente che l’area
geografica tra Aversa, Caserta e Napoli sarebbe, dal punto di vista dell’estetica,
della disciplina, della funzionalita’ amministrativa e di quant’altro, piu’ o
meno sullo stesso “piano” del resto dell’Italia.

Continua a leggere >>>

Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
“Ritroviamoci”: l'”Unione per Aversa Diversa” riunisce gli amici il 21 giugno

ritro.jpg

Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
“Unione per Aversa Diversa” tra Associazioni Parente, il Giardino, Sapori: il nuovo corso di Palazzo Parente Antonio Santi

omini.png

In questi giorni sto mettendo
ordine tra i materiali di Palazzo Parente. Sono rimasto sorpreso dal gran
numero di locandine ed inviti radunato. Relativi ad eventi di vario genere,
dalla musica ai libri (presentazioni) alle mostre di pittura (senza critici ne’
lobby). E’ stato realizzato un incessante lavoro, in effetti, scorso davanti
agli occhi come una carrettera americana
lunghissima ed interminabile. 

Continua a leggere >>>

Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
Nemmeno Guercino serve… Antonio Santi

guercino_018_deposizione_di_cristo_1656.jpg

La recente scoperta di un Guercino ad Aversa non mi sembra (spero, sinceramente, di sbagliare) che abbia  aumentato la stima degli aversani nei riguardi della Città. Né provocato, da parte del governo locale, una chiamata alle armi intorno al patrimonio culturale cittadino. Né originato un desiderio di collaborazione tra le associazioni notoriamente animate da un egoistico e sterile protagonismo.

Continua a leggere >>>

Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
Agosto, S. Angelo in Formis: un altro proficuo incontro in attesa di settembre Antonio Santi

UNESCO.svg.png

Agosto è, per l’associazione
Gaetano Parente, un mese proficuo nonostante l’accostamento, da parte di tutti,
alle ferie e, quindi, al dolce far niente. Ma ogni regola ha sempre l’eccezione.
Ci sono, difatti, persone ed enti che non si “fermano” (almeno con la “testa”)
nemmeno ad agosto, nemmeno a Ferragosto. Difatti oggi, giovedì 11 agosto, a S.
Angelo in Formis si è svolto un incontro fattivo tra l’associazione Gaetano
Parente e l’Unesco provincia di Caserta in persona della professoressa Jolanda
Capriglione.

 

Continua a leggere >>>

Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
Una proposta per settembre Antonio Santi

collaborazione-350x350.jpg

Un punto materiale esattamente
determinato presso Palazzo Parente per ideare, organizzare e realizzare
concretamente il Turismo ad Aversa. Questa l’idea che mi è venuta in mente stamane.
Se a Palazzo Parente già esiste una “Piccola Biblioteca”, frutto della
collaborazione tra Associazione Gaetano Parente ed Unesco Caserta (Jolanda
Capriglione ed Alessandro Ciambrone), incentrata su Aversa e la provincia di
Caserta, il passo successivo è mettere in moto la macchina del Turismo per
raggiungere il risultato di vedere giungere ad Aversa i primi “forestieri”. >>>>>

Continua a leggere >>>

Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
Agosto, Aversa: un proficuo incontro in attesa di settembre Antonio Santi

collaborazione-350x350.jpg

Stamane, dopo tanto tempo,
finalmente io e Maria Luisa Coppola ci siamo riusciti ad incontrare. E, con mia grande soddisfazione e felicità, ho ricevuto
la (tanto attesa) comunicazione che, terminato il biennio di presidenza nazionale
del Serra Club da parte di Maria Luisa, finalmente, da settembre del corrente
anno, si torna a lavorare insieme. La restante parte dell’incontro – quella, cioè,
successiva a tale tanto attesa comunicazione – è stata occupata dalla
progettazione delle cose da fare. Progettazione includente i temi del “con chi”
e “con che fine” progettare e, poi, operare. Due temi, a dire il vero che “sentivo”
come necessari ma non chiari. Ora, chiarezza è fatta. La bruma si è dissolta
poco a poco. E serenità ed entusiasmo sono tornate ad animarmi di nuovo. Cerco
di fare una sintesi dell’incontro. Tale sintesi è la seguente: >>>continua>>>>

 

Continua a leggere >>>

Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
Fare? Ma con chi? Per andare dove? Antonio Santi

agenzie_viaggio_basilicata.jpg

Una cara amica mi poneva una domanda: “Gli ultimi eventi organizzati dall’associazione
Gaetano Parente – mi riferisco, per esempio, alle mostre “Succurre miseris” e “Spazi
comuni Frammenti della Maddalena e dintorni
” nonché alla proiezione del
film “Le mani sulla Città” – hanno,
giustamente, puntato il dito, nel senso della lamentazione circa lo stato di
abbandono e non utilizzazione del patrimonio culturale cittadino, ora, però, ci
vorrebbe qualche iniziativa nella direzione del fare”. continua

 

Continua a leggere >>>

Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
Presentazione alla città della prima “Applicazione” per cellulare sul patrimonio artistico – culturale e turistico di Aversa Domenico Napolitano

bozza locandina.jpg

Si è svolto, il 15 giugno 2016, a Palazzo Parente, un vero e proprio
evento culturale, che ha coinvolto un foltissimo pubblico, circa 200 gli
intervenuti, studiosi e cultori della storia, musicisti, amanti del patrimonio
artistico, rappresentanti di associazioni culturali e tantissimi comuni
cittadini che ritengono la tutela, il rilancio e la valorizzazione
dell’inestimabile patrimonio di Aversa, anche in chiave di sviluppo economico
sostenibile del territorio, una priorità programmatica non più rinviabile,
anche in vista della prossima amministrazione che andrà a guidare i destini e
le aspettative della città.
>>>continua>>>>

Continua a leggere >>>

Attualità,Progetto "Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo"
“Succurre Miseris”, grande successo dei tour di Aversa Anna Dello Margio

graz.jpg

E’ andata in scena domenica mattina 29 maggio nell’ ambito del “Festival Cimarosa 2015-16, il tour della rassegna fotografica “Succurre Miseris/Aversa, un cammino sospeso…” che sarà possibile visitare fino al 18 giugno a Palazzo Parente. 


Dopo che si sono susseguiti due tour virtuali nelle serate di domenica 15 maggio, e sabato 21 maggio, introdotti dalla proiezione delle immagini esposte e condotti a cura di Grazia della volpe e Salvatore de chiara, è iniziato così il viaggio reale che vuole porre l’attenzione su un innovativo progetto di recupero e valorizzazione che, con le immagini esposte, ha ad oggetto situazioni e sentimenti che caratterizzano i luoghi, che stavolta hanno molto da dire: ripercorrendo un intenso itinerario nell’abbandono in cui versano.
Aversa, che si ribella, non si era mai vista prima, che le cose stiano così non è stato scritto da nessuna parte, ne sono straconvinti, sia gli autori degli scatti fotografici, che gli organizzatori dell’evento promosso, testardi nel portare avanti le loro idee e i loro progetti.
Una mattinata, quella di domenica, trascorsa tra le bellezze storiche del patrimonio culturale cittadino, un momento di alta riflessione sullo stato di abbandono e di non utilizzazione del patrimonio culturale cittadino.Oggi grazie agli occhi aperti ed attenti dei cinque fotografi che ritraggono la città che vogliono far rifiorire: non sono degli eroi, ma dei semplici uomini di buona volontà innamorati della città più bella, vogliono “sbendare” la città sommersa dallo scempio dell’incuria e dal degrado.
Il percorso è stato introdotto e sviluppato magistralmente da Grazia della volpe, il raduno, partito da Palazzo Parente, si è poi snodato lungo il centro storico, alla riscoperta della bellezza. 


È possibile un risveglio del senso civico, per poter progettare, realizzare e continuare la strada intrapresa di una fattibile collaborazione. Andare a vedere bellezze cittadine di straordinaria ricchezza storica ed artistica sfregiate, è una presa di coscienza unanime che ha registrato notevole partecipazione dei cittadini, e una forte affluenza dei tantissimi giovani, pronti a prendere parte attiva al cambiamento del volto della città. Un territorio di latte e miele, in balia dell’abbandono, devastato dalla totale incuria. Tanta meraviglia e tanta storia, purtroppo, nascosta agli occhi di tutti, per far si che gli aversani possano aprire gli occhi.
Vecchi articoli »

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Google Analytics
Amministrazione