Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Salute
Comunicato stampa della Federazione degli Ordini dei Medici campani sulla situazione igienico sanitaria regionale a cura di tana@ecn.org

medico.bmp Download file
Inoltriamo il comunicato stampa della Federazione degli Ordini dei Medici campani sulla situazione igienico sanitaria regionale. E’ la prima volta che l’ordine dei medici mette in connessione il disastro ambientale con l’aumento delle patologie tumorali. Ecco il testo: L’anno si chiude in Campania con una gravissima crisi igienico-ambientale. Lo sottolinea la Federazione degli Ordini dei medici campani, riunitasi ieri alla presenza dei presidenti Giuseppe Scalera (Napoli), Bruno Ravera (Salerno), Franco Mascia (Caserta), Antonio D’Avanzo (Avellino), Vincenzo Luciani (Benevento). I presidenti degli Ordini dei Medici della Campania rilevano, è spiegato in una nota “lo stato di profondo disagio che attraversa la Sanità nel nostro Paese e più precipuamente, nel Mezzogiorno”. In Campania, poi, la cirsi igienico ambientale è “gravissima”. In questo senso, è spiegato nella nota, “non è solo
l’emergenza-rifiuti a seminare incertezze ed inquietudini. Ma anche la realtà di un territorio devastato dalla presenza di svariate forme di inquinamento che producono, in alcune aree, come testimoniato da recenti audizioni parlamentari, un innalzamento significativo
dell’incidenza di patologie tumorali. A febbraio, la Federazione dei presidenti Regionali degli Ordini dei Medici svilupperà un appuntamento di approfondimento sul tema ambiente, destinato a chiarire le ricadute epidemiologiche legate alla popolazione campana.

Salute
AVERSA – Lunghe liste d’attesa all’ASL Ce2 Ugo Persice Pisanti

medico.bmpSe provate a fare il numero del C.U.P. (Centro Unico di Prenotazione) dell’Ospedale Civile d’Aversa, per prenotare una colonscopia vi sentirete rispondere che c’è una lista d’attesa che arriva, circa, fino a marzo 2008.
>>>>>>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Salute
AVERSA – Maria Luisa Coppola intervista il dottore Giancarlo Capasso

intervistacapasso.jpginterventocapasso.jpgGiancarlo Capasso, laureato con il massimo dei voti all’Università di Napoli, medico specialista in Otorinolaringoiatria e Chirurgia maxillo-facciale, ha al suo attivo un curriculum formativo e professionale di tutto rispetto. Attualmente è Direttore dell’UOC di Otorinolaringoiatria della Clinica “Villa fiorita” di Aversa. L’intervista che proponiamo ha carattere scientifico, in quanto ha ideato e sperimentato con successo una nuova tecnica operatoria di tonsillectomia che riduce i rischi operatori e diminuisce i tempi del decorso post-operatorio,con vantaggi oggettivi per il paziente.
All’intervista segue il filmato dell’intervento eseguito il 9 novembre 2007 presso l’Ospedale “Rummo” di Benevento, durante il “Corso Teorico-pratico di Laser chirurgia e nuove tecnologiche in ORL”,organizzato in collaborazione con la Divisione di ORL dell’Ospedale San Carlo di Nancy di Roma.

Salute
La Contraccezione di emergenza Pasquale Persico

medico.bmpCon il termine Contraccezione di Emergenza si intende l’utilizzo,da parte della donna, di uno dei metodi rivelatisi sufficientemente efficaci, per prevenire gravidanze indesiderate. E’ nato, in collaborazione con FIMMG Continuità Assistenziale Campania e Nazionale, l’Assessorato alle Politiche Sociali della Campania, un opuscolo divulgativo sulla “Pillola del giorno dopo”, che dà maggiore informazione e responsabilità alla donna che sempre più ricorre a questo metodo contraccettivo d’emergenza. In particolare gli autori ed ideatori di questo opuscolo – A. Bartolucci, M. Ruocco e S. Scotti – medici di Continuità Assistenziale, sottolineano come vi sia un costante aumento di donne, tra cui molte ragazze minorenni, che richiedono la prescrizione alla C.A..

Salute
URBINO – BioSalus 2007 ad Urbino il 5, 6, 7 ottobre (c.s. mercurioagency@yahoo.it)

urbino.jpgBiosalus 2007, Festival Nazionale del Biologico e del Benessere Olistico si svolgera’ ad Urbino dal 5 al 7 ottobre 2007. Organizzato dall’ Istituto di Medicina Naturale di Urbino www.istitutomedicinanaturale.it in collaborazione con il Comune di Urbino, l’Accademia per il Risveglio e lo Sviluppo della Consapevolezza (A.R.I.S.C.O) e Marco Columbro. L’intensa ed articolata manifestazione, composta da diverse decine di eventi, si terra’ al Palazzo del Collegio di Raffaello nel centro storico della città ducale di Urbino.
>>>>>>>>>>

Continua a leggere >>>

Salute
CARINARO – Domenica 1 luglio raccolta di sangue

avis%20sangue.gifEMERGENZA SANGUE IN ESTATE. DOMENICA 1 LUGLIO 2007: RACCOLTA DI SANGUE presso l’A.v.i.s. di Carinaro dalle ore 8,00 alle ore 13,00, nella nuova sede, Salone parrocchiale, via Parrocchia. L’Avis di Carinaro ha previsto, per il periodo estivo, tre raccolte di sangue:
– 1 luglio
– 21 luglio (in occasione della Festa del Donatore)
– 26 agosto.
Perché c’è bisogno di più sangue in estate? Anche quest’anno, in coincidenza con l’arrivo della stagione estiva, scatta l’emergenza sangue. A causare quest’allarme è la combinazione di due fattori: la riduzione delle donazioni che puntualmente avviene in questo periodo; l’incremento delle richieste legate all’aumento degli incidenti stradali e agli interventi di pronto soccorso.
In questo panorama s’inseriscono i “politrasfusi”, cioè quelle persone che anche nel periodo estivo, come del resto durante tutto l’anno, presentano quelle condizioni patologiche che necessitano di trasfusioni. Si tratta di leucemici, talassemici, emodializzati, emofilici, epatopatici, anemici per emorragie acute in corso di interventi chirurgici: tutti pazienti che per sopravvivere necessitano del sangue e dei suoi derivati. In Italia il fabbisogno annuo di sangue intero è stato calcolato di 2.300.000 unità, mentre quello di plasma è di 850.000 litri (dati dell’Istituto Superiore di Sanità). Per raggiungere l’autosufficienza, evitando così l’importazione di sangue, mancano, secondo il Coordinamento associazioni di volontariato per la donazione del sangue, 200.000 unità e la situazione diventa più grave durante l’estate. Nasce, da qui, l’esigenza di donare il sangue. La quantità prelevata all’atto della donazione è limitata ed è ricostituita dal midollo osseo in pochi giorni. Essere un donatore significa compiere un gesto utile per la collettività e avere il vantaggio di un controllo costante del proprio stato di salute grazie alle visite mediche e agli esami di laboratorio che sono eseguiti ad ogni prelievo.

Continua a leggere >>>

Salute
CARINARO – Prossime raccolte di sangue 2007

avis%20sangue.gifPROSSIME RACCOLTE DI SANGUE 2007:
1 Luglio,
26 Agosto,
30 Settembre,
28 Ottobre,
25 Novembre,
16 Dicembre.
A chi serve il tuo sangue? Ai pazienti con tumori, leucemie, talassemie, malattie croniche e genetiche, ai politraumatizzati in corso di interventi chirurgici, ai trapiantati. Il Tuo sangue per questi pazienti rappresenta in alcuni casi la guarigione, in altri la sopravvivenza. La Donazione di Sangue è un gesto di solidarietà tanto semplice per chi lo compie quanto indispensabile per chi potrà beneficiarne.

Salute
Stop alle rughe di Sonia Sorge

ic_imaginationsex50.jpgPerchè si formano le rughe? Come sappiamo, il nostro corpo è formato da cellule, ed il loro continuo rinnovarsi, determina la vita. Ma, col passar del tempo, anche il rinnovamento cellulare rallenta, e la pelle, perde man mano la su elasticità e la sua capacità di trattenere acqua. Il risultato? Le rughe. Una pelle eccessivamente secca, che si presenta opaca, spenta, disidratata, è il primo campanello d’allarme, che ci avverte che sta diminuendo la produzione di elastina e collageme, il che comporta la perdita di compattezza cutanea.

Continua a leggere >>>

Salute
Le allergie alimentari di Pasquale Persico

allergia.jpgLe allergie alimentari presentano una prevalenza del 3-4% negli adulti e del 6% in età pediatrica, sono maggiormente frequenti in età infantile e di solito tendono a scomparire con il passare degli anni, ma possono anche manifestarsi per la prima volta in età adulta.
La loro prevalenza sembra inoltre dipendere dalle abitudini alimentari individuali (consumo eccessivo o prolungato o esclusivo dell’alimento in causa) e dalle abitudini alimentari tipiche dei diversi paesi. In genere, gli alimenti che determinano con maggior frequenza manifestazioni cliniche di allergia alimentare sono: uova, latte, cioccolato, pesce, crostacei, arachidi, nocciole, soia, frumento, seguiti poi da vegetali e frutta come mela, noce, sedano, pomodoro, banana, kiwi, pesca, carota, pera, fragole ed inoltre alimenti che vengono trattati con coloranti conservanti ed antiossidanti (E220,E221, E222, E223, E224, E225, E226, E227).

Continua a leggere >>>

« Nuovi articoli

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Google Analytics
Amministrazione