Noi

Direttori responsabili

Andrea Scaglione, nato a Roma, il 24/12/1971, dove attualmente risiede.
Giornalista pubblicista, collabora con i quotidiani il Sole24Ore, Italia Oggi, il Denaro e Affari italiani, pubblicando articoli di commento su norme e progetti nel settore dell’innovazione tecnologica.
Esperto in diritto dell’informatica, ha svolto consulenze per lo sviluppo di sistemi informatizzati di fatturazione elettronica, a favore di aziende private, e docenze in corsi di formazione sul Document Management, rivolti a dipendenti della Pubblica Amministrazione.
È laureato in Sociologia, presso l’Università La Sapienza di Roma, indirizzo Economico, ed ha conseguito Master universitario di 2° livello in “Management pubblico e comunicazione di pubblica utilità” – abilitante per la direzione di uffici di comunicazione pubblica (Legge 150/2000).
Lavora per la Consip SpA, dove è Responsabile del processo “Validazione e Verifica Progetti” (Project Assurance e Project Rewiev) e della produzione della reportistica direzionale.
In passato ha pubblicato ricerche di livello accademico in materia d’informatica e diritto; collaborato con il Censis alla realizzazione di ricerche sociali; svolto uno stage presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo.

Salvatore De Chiara

Direttori editoriali

Sono Maria Luisa Coppola e Antonio Santi.

Maria Luisa Coppola è nata ad Aversa dove risiede, ma vive tra Aversa e Roma. È laureata in Lettere. È stata docente di ruolo presso l’I.T.I.S. Alessandro Volta di Aversa. È docente presso l’Istituto Cardinale Innico Caracciolo – Seminario vescovile di Aversa. Nell’ambito del Serra Club International, ha rivestito e riveste cariche a livello locale, interdistrettuale e nazionale. Fa parte di Cittadinanzattiva. È stata, per un breve periodo, assessore tecnico alla Cultura e Turismo del Comune di Aversa nell’ambito della Giunta del sindaco Domenico Ciaramella.

Antonio Santi è nato a Roma il 31 maggio 1958 ed ivi risiede da sempre, ma dal 1987 vive in parte in Italia ed in parte a Madrid. Ha una figlia. È laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma. È iscritto presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma; successivamente si è iscritto, anche, presso l’Ilustre Collegio de Abogados de Madrid con il numero 42.419 (avvocato comunitario non residente). Ha scritto il primo volume – dedicato a persone fisiche, matrimonio, famiglia, persone giuridiche – di un “Prontuario del diritto civile” pubblicato dalla Data Ufficio Editore.

Redazione

Luigi Alviggi Nel periodico si occupa, in particolare, di letteratura. / Vive a Napoli. È ingegnere. È un preside in pensione.

Maria Ranalli Nel periodico si occupa, in particolare, di letteratura e poesia. / È nata e vive a Roma. È una studentessa del corso di laurea in Giurisprudenza.

Rossana Van Der Borg

Elena Donadio

Veronica Cortese

Giovanna Ragusa

Garante per il Lettore

È Giulia Parente, nata a Napoli, dove risiede. È sposata, ha un figlio musicista di fama internazionale. È insegnante. È stata assessore allo Sport e Grandi Eventi del comune di Napoli prima con la giunta del sindaco Bassolino, poi con la giunta del sindaco Iervolino. È vicepresidente dell’Associazione Emily. È presidente della Fondazione Mondragone di Napoli. È stata scelta come Garante per il Lettore in ragione delle seguenti caratteristiche che la connotano: cultura, onestà, amore per le nostre zone, serenità ed imparzialità di giudizio.

Progetto grafico prima versione de il nuovo L’Eco di Aversa on line

È opera di Salvatore Labonia, romano, ingegnere informatico (salvatorelabonia@yahoo.it).

Progetto grafico seconda versione de il nuovo L’Eco di Aversa on line

È opera di Claudio Lippi. Nato a Roma, vive e lavora a Santa Marinella (Roma) (ultrastudioit@gmail.com).

Progetto grafico prima versione de il nuovo L’Eco di Aversa cartaceo

È opera di Angela De Marco, aversana, architetto.

Registrazione del periodico

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), addì 19 settembre 2003, n° 602.

Indirizzo

Aversa (Caserta), Via Gaetano Parente n.2, Palazzo Parente, piano secondo o ultimo.

Vicinanza a tre punti importanti e noti

La Via Parente trovasi assai vicino ad almeno tre punti importanti e noti della città.
Primo punto, il Duomo o Cattedrale di San Paolo con annesso il Seminario Vescovile.
Secondo punto, la enorme Piazza Mercato (ov’era la scuola media statale Domenico Cimarosa).
Terzo punto, la chiesa e parrocchia di San Nicola, posta nella ex Piazza San Nicola, ora Piazza Federico Santulli.

     
La Cattedrale   Seminario Vescovile   Piazza Mercato, ex D. Cimarosa   Via G. Parente, acquarello di Giulio Santi

Raggiungerci dall’uscita “Aversa Nord”

Per chi viene da fuori Aversa e vuole raggiungere Palazzo Parente, consigliamo di imboccare l’uscita “Aversa Nord” della superstrada che proviene da Secondigliano e Melito e prosegue per Caserta e, tramite l’uscita “Giugliano”, per la Nola-Villa Literno. Una volta sullo stradone successivo all’uscita “Aversa nord”, andare in direzione destra; fiancheggiare la Facoltà di Architettura (e la retrostante Basilica di San Lorenzo) che resta sulla sinistra; raggiungere la Via dei Platani; sulla Via dei Platani andare in direzione destra; raggiungere e passare accanto al Castello Aragonese (sede della Polizia Penitenziaria), che resta sulla sinistra; imboccare una stradina posta sulla sinistra della Chiesa-Parrocchia di Santa Maria a Piazza e sulla destra del Castello Aragonese; raggiungere e passare accanto al Duomo o Cattedrale (resta sulla sinistra); raggiungere ed attraversare la grande Piazza Mercato (con la ex sms Domenico Cimarosa posta sulla sinistra); raggiungere, infine, la Piazza San Nicola. Giunti a questo punto, siete, praticamente, arrivati.

Mapppa

La seguente mappa illustra in dettaglio la posizione:

Palazzo Parente

Il complesso immobiliare denominato “Villino Parente”, poi “Palazzo Parente”, è sito in Aversa, via Gaetano Parente n.2, nell’antico centro storico normanno (vicino al Duomo, tra piazza Marconi e piazza San Nicola). Fu residenza di Gaetano Parente. L’edificio risale al tardo Rinascimento. È stato riconfigurato intorno alla metà dell’800. L’edificio presenta un accesso principale con portale tardo-cinquecentesco, in piperno, sulla via Parente. Il cortile e l’androne risultano pavimentati in basalto. Da un secondo vestibolo, coperto con una volta di mattoni, si accede ad un ampio giardino. È del tipo all’italiana, con alberi da frutta (aranci, limoni, bergamotti) e da ornamento (camelie, palmette, bambù, tasso, alloro, robinie). Di rilievo una vasca circolare ed una esedra con affresco. Quest’ultimo, di un autore locale, è stato eseguito con la tecnica dello splovero e raffigura “La preghiera nell’Orto“. L’edificio comprende un secondo piano e vari terrazzi. Dall’ultimo, il più alto, si ha una visione, a 360°, dell’intorno (in senso orario: campanile del Duomo, palazzo moderno presso la Villa Comunale, scorcio del Vesuvio, campanile della chiesa di San Nicola, Camaldoli, ex Ospedale Psichiatrico Santa Maria Maddalena, casa di Filippo Saporito, campanile della chiesa di San Lorenzo, campanile della chiesa di San Domenico). Una parte di tale panorama è stata colta, nel periodo estivo, in una Opera, eseguita con cere, di Giulio Santi.

Associazione Gaetano Parente
Il nuovo L’Eco di Aversa

Via Gaetano Parente n.2, c/o Palazzo Parente
81031 – Aversa (CE)
Tel. 06.85.58.478 (anche FAX)
E-mail: ecodiaversa@yahoo.es

Direttore responsabile

Andrea Scaglione: ecodiaversa@yahoo.es

Direttori editoriali

Comunicati Stampa

Per pubblicare comunicati stampa su Il nuovo L’Eco di Aversa indirizzare le email a ecodiaversa@yahoo.es

Web Master

Claudio Lippi: ultrastudioit@gmail.com


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Google Analytics
Amministrazione