Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Attualità
Passeggiando oltre: il Comune di Aversa è vicino alle disabilità Giorgia Gaia Melucci

Abbattere ogni barriera architettonica, strutturale e mentale. Garantire l’effettiva inclusione dei disabili e favorire un clima di solidarietà sociale e politica. Questi gli obiettivi della manifestazione “Passeggiando Oltre” che lo scorso 2 Dicembre ha coinvolto la cittadinanza tutta in momenti di riflessione e discussione sulla difficile realtà delle disabilità. Continua a leggere >>>

Letteratura | Pittura | Fotografia | Musica | Cinema | Teatro
“Sul corpo delle donne” di Ilenia Menale: se ne parla a Palazzo Parente

Domenica 16 dicembre 2018, presso il Palazzo Parente di Aversa (Caserta), alle ore 17:30 sarà protagonista l’ultimo libro di Ilenia Menale: Sul corpo delle donne. Ne parleranno, con l’Autore, il giornalista de Il Mattino Claudio Colucci e la professoressa Maria Luisa Coppola. Organizza il Serra Club International.

Letteratura | Pittura | Fotografia | Musica | Cinema | Teatro
Glicine Maria Ranalli

GLICINE

Scintille di tenebre e segugi del nulla

questi rami.

Folte ciglia rampicanti.

Profilo di foglie

che si staglia netto

sul mio angolo di solitarie fantasie.

Culla e rifugio dei timori,

bruno cesto di ricordi.

Intrecci immortali di percezioni e memorie.

 

Desidero svanire nel disegno dei tuo archi,

nel grembo della tua verde implacabilità.

Sei fioritura di intricati monologhi,

contorsione di realtà,

labirinto di nostalgie.

                                                                        Maria Ranalli

Premio Piemonte Letteratura 2017 Menzione della Giuria.

Letteratura | Pittura | Fotografia | Musica | Cinema | Teatro
Mare Maria Ranalli

MARE

Confesso pagine e pagine di estati,

mentre il mare mi confessa le sue estasi.

Nella schiuma rivivo i miei affetti passati

e nei sussurri dell’acqua

si consumano le immagini.

La memoria dolceamara,

il turbine del sereno.

Mare,

come riportare a galla il sentire dell’antico

senza compromettere la stasi del presente?

Mare,

come meritare le tue pietanze spirituali

se continuo a rifugiarmi nelle onde dei ricordi

e nei meandri del divenire?

Donati.

Donati a me come una salmastra amicizia,

un’insondabile conoscenza.

Io ti aspetto,

ti aspetto sugli scogli.

Dove ombra e vento si aggrovigliano

e si snodano le fantasticherie.

Dove il tuo alfabeto blu non è più mistero

e confondo suoni con le nuvole.

                                                                        

Il Club dei Poeti 2016,  2^ Classificata

Letteratura | Pittura | Fotografia | Musica | Cinema | Teatro
“Il commesso” di Bernard Malamud Luigi Alviggi

Questo romanzo, del 1957, dette celebrità all’Autore, vincitore in seguito di due National Book Award e di un Premio Pulitzer negli USA. Il padre di Malamud era un droghiere di Brooklyn, buon uomo mite e gentile come MorrisBober, il protagonista del libro: “bober” in yiddish è un soggetto o una cosa di poco valore. Bernard Malamud(New York 1914-1986), maestro di Philip Roth, uomo discreto, figlio di ebrei russi immigrati, cresciuto in una casa senza libri, risentirà l’influenza dei film di Charlot visti da ragazzoper tutta la vita. Il giovane che si avvinghia al mondo come meglio può è l’emblema di un umorismo intriso di profonda tristezza, cifra del sommo comico Chaplin, che poi è il substrato, a ben vedere, di tutti quanti vogliono praticare il mestiere di divertire gli altri. Questo lavoro è l’epopea della sconfitta umana, appena dietro l’angolo per troppi, e la minuziosa epifania di un perdente, di un uomo provato dalla vita e da pesanti difficoltà economiche e, a supero del limite della misura “onestàfatta persona”, che cerca di mantenersi a galla rifugiandosi in sogni a occhi aperti o nel rincorrere ostinatamente vie di fuga inesistenti nella realtà di una vita senza appoggi. Continua a leggere >>>

Editoriali
Si riparte Antonio Santi

Riparte L’Eco di Aversa on line. Riparte perché scrivere è una modalità per opporsi al Sistema, nazionale e locale. Una modalità di semplice attuazione perché basta prendere carta e penna e scrivere il nostro Pensiero. Scrivere lo sgomento, il disappunto, la contrarietà, la stanchezza, l’opposizione.

Continua a leggere >>>

Letteratura | Pittura | Fotografia | Musica | Cinema | Teatro
Intervista a Salvatore Di Vilio Mario Schiavone

Vite maritata (Fotografia di Salvatore Di Vilio)

Quando non scrivo storie sono in giro per Terra di Lavoro, a caccia di personaggi portatori di storie. Raccontare le loro vite mi diverte, e mi permette di vedere il bello che c’è anche in queste terre. Non tutti i luoghi difficili meritano attenzione e onori di cronaca solo quando accadono fatti tristi. Io gli esempi positivi, che vengono da questa terra, li conosco. Oggi vi racconto la storia di uno di loro.

Continua a leggere >>>

Cultura | Storia
Al Museo Militare si parla di condottieri e battaglie della Napoli spagnola Giovanni Sciullo

condottieri_2.jpgSabato 27 gennaio sarà presentato ad Aversa il volume “Condottieri e battaglie della Napoli spagnola”, l’evento, con inizio alle ore 18, sarà ospitato al Circolo del Fante, ospitato nel centro culturale “Caianiello” di via Tristano (ex Macello).
Il testo analizza e racconta la realtà militare del Regno di Napoli durante il Vicereame spagnolo, mettendo in risalto le vicende dei personaggi, dei comandanti e le campagne cui presero parte i napoletani inquadrati nei “tercios” al servizio della corona di Spagna, protagonisti, tra XVII e XVIII secolo, di celebri fatti d’arme dal Brasile alla Spagna, dalla Francia alla Germania.

Continua a leggere >>>

Attualità
Ad Aversa la mostra “Illuminaciones” del Consolato del Nicaragua Morgagni

Nicar.jpg

Il 28 dicembre è stata presentata ufficialmente presso il Comune di Aversa la mostra “Illuminaciones”, una rassegna fotografica della vita dei campesinos del Nicaragua, realizzata interamente dai bambini del paese latinoamericano. L’evento è stato organizzato dal Consolato Onorario del Nicaragua in Campania trovando l’ospitalità del Sindaco Enrico de Cristofaro che, dopo l’esposizione della mostra presso l’Istituto Cervantes di Roma e in altre prestigiose località italiane, ha voluto dare definitiva ospitalità alle opere all’interno del Municipio normanno. 


Continua a leggere >>>

Letteratura | Pittura | Fotografia | Musica | Cinema | Teatro
Premio Nitti per Enrica Donisi Giulio Caracciolo

premio internazionale nitti  1.jpg


L’ultimo saggio della studiosa Enrica Donisi, “La Scuola violoncellistica di Gaetano Ciandelli”, ha vinto il Premio Francesco Saverio Nitti 2017, sezione Storia e letteratura, assegnato dall’Università S. Orsola Benincasa e da una prestigiosa commissione alla quale partecipano università europee ed extraeuropee. Il volume ricostruisce e dona nuovo significato alla scuola violoncellistica di Ciandelli che nell’Ottocento, ha determinato la rinascita della musica strumentale in Italia. L’autrice esamina aspetti compositivi, economici, sociali e culturali attraverso una rigorosa analisi filologica, ancorata a fonti archivistiche e documentarie. Tale analisi è poi arricchita da originali interpretazioni critiche, storiche e letterarie.


La musicologa mette in risalto anche il forte legame della scuola violoncellistica ciandelliana con la città di Aversa, in particolare grazie a quella fiorente palestra musicale che, nel corso dell’800, è stato l’Orfanotrofio di S. Lorenzo, un istituto di istruzione dove hanno studiato centinaia di musicisti per circa trent’anni, che hanno, poi, esportato la loro professionalità in tutto il mondo. , favorendo produttività, progresso, arte. La scuola violoncellistica di Gaetano Ciandelli ha modificato la storia della musica e rappresenta un necessario punto di riferimento, al quale nessuno storico della musica potrà sottrarsi. Enrica Donisi si è ormai affermata a livello internazionale avendo ricevuto, solo per citare uno degli ultimi esempi, anche recensioni del suo libro sulla «Revista musical Chilena».
Vecchi articoli »

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Google Analytics
Amministrazione