Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi
Pagina non trovata – Il nuovo "L'Eco di Aversa"
 

Archivio articoli

Seguici su:

Scarica l’Eco in PDF!

Vai alla pagina dei downloads

Editoria & CD

Scopri il CD di Domenico Cimarosa e i nostri libri

Enciclopedia di Aversa

L'Enciclopedia di Enzo Di Grazia

Guida turistica breve di Aversa

Guida turistica breve di Aversa

Progetto “Aversa Diversa: 1° Cultura, 2° Turismo”

Progetto Aversa Diversa

Gianguido Taglialatela, chef

Gianguido Taglialatela, chef ristorante Ninco Nanco, Aversa
 

Sorry, no posts matched your criteria.


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Wordpress - Web Design by Claudio Lippi

Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 06.03.09 17:47.

L'articolo precedente è
Aversanate Antonio Santi.

Il prossimo articolo è
AN: dichiarazioni di Giorgio Magliocca sulle dimissioni di De Franciscis c.s. a cura di Giorgio Magliocca.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« Aversanate Antonio Santi | Pagina principale | AN: dichiarazioni di Giorgio Magliocca sulle dimissioni di De Franciscis c.s. a cura di Giorgio Magliocca »

Mainieri (Presidente Commissione Energia FareAmbiente): "Riavviamo le centrali nucleari di Caorso e Trino o utilizziamo i siti già autorizzati" c.s. di Ufficio Stampa FareAmbiente

Fare Ambiente eco.jpg

Lo sviluppo economico ed il benessere di un paese industrializzato ha  bisogno di grosse quantità di energia ed a prezzi bassi. L'ambientalismo fondamentalista ha disastrato l'Italia squilibrando  il sistema energetico nazionale, opponendosi alla costruzione di ogni tipo di impianti. La situazione energetica italiana è disastrosa (85% importata dall'estero), quella elettrica squilibrata nelle fonti  e costosa, avendo  il kWh un costo che sta  al 60% sopra la media europea. >>>

Questa la realtà.  L'accordo fra Italia e Francia per la costruzione di  quattro centrali nucleari in Italia sancisce il fidanzamento Enel-Edf su numerosi fronti. La tecnologia delle prime 4 centrali (la prima in funzione entro il 2020) nella penisola sarà "made in France" e permetterà di «fare presto» nel rientro, dopo 22 anni, dell'Italia nella produzione elettrica nucleare. Speriamo inoltre che a breve seguano anche centrali nucleari di concezione americana. Questo è un' inizio verso un futuro che deve riportare il nostro paese allo stesso livello di tutti gli altri paesi più industrializzati del Mondo. La produzione di energia elettrica da fissione dell'uranio (energia nucleare) in Europa è al primo posto (essendo più economica) con il 35%. In Italia sta, a causa di politici miopi, allo 0%. E' una realtà  che ci rende vulnerabili sotto ogni punto di vista. La situazione energetica italiana è  molto pericolosa e critica, sbilanciata verso il gas e il petrolio.  Bisogna ritornare subito  all'uso dell'energia da uranio, perché è sicura, economica e pulita e ci  permetterà di rispettare  l'accordo europeo sulla riduzione dei gas clima alteranti come la CO 2.

 

Sarebbe auspicabile il riavvio delle centrali nucleari di Caorso (BWR da 850 MW)  e Trino (PWR da 270 MW).  Non  riuscendo a farlo, sarebbe auspicabile l'immediata  utilizzazione di tutti questi siti già, a suo tempo,  autorizzati  per  accelerare la procedura di costruzione di questi impianti nucleari di terza  generazione,  previa approvazione di una normativa che  riveda il ruolo degli Enti Locali in riferimento ai progetti nazionali che hanno rilevanza strategica. Alle Regioni si ricorda che non si può "denuclearizzare", come confermato da sentenze della C.C. in quanto in contrasto con gli articoli 117 e 120 della Carta Costituzionale. Andiamo avanti  adesso, con serietà.

 

 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione