Informazioni sull'articolo

Questa pagina contiene un singolo articolo inserito il 25.03.17 17:08.

L'articolo precedente è
"Baby pit stop" alla Reggia di Caserta grazie ad Unicef Antonio Santi.

Il prossimo articolo è
"Passio" a Sant'Agostino con CONPASUNI.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o negli archivi.


Ricerca un articolo


 

« "Baby pit stop" alla Reggia di Caserta grazie ad Unicef Antonio Santi | Pagina principale | "Passio" a Sant'Agostino con CONPASUNI »

Aversa, nulla è cambiato Antonio Santi

diego.jpg

Siamo sempre in attesa di un cambiamento che non arriva. Stavolta si aggiunge l'intervenuto stop causato dall'arresto del Sindaco. E, si ripete da ogni parte, aspettiamo quel che accadrà, tra breve dovrà senz'altro accadere qualcosa anche perché le accuse rivolte al Primo Cittadino sembrano inconsistenti. Ma, ricordo, la Giunta è in sella da un po e sino a prima dell'arresto non si sono rinvenute tracce di un cambiamento. Si, si sono notate evidenti potature di alberi (lente ed a singhiozzo), talora qualche sgombero in più di mondezza, ma nulla di veramente "rivoluzionario" o che facesse pensare ad un inizio di reale diversità con tendenza alla consistenza. >>>>>> 

Nessun Progetto di Città, invero. E non ditemi che il tempo di governo è ancora troppo poco...oltretutto chi è risultato vincitore di elezioni dovrebbe pur avere nel "cassetto" un qualche Progetto o almeno qualche Idea. A tuttoggi, quindi, si riscontra un nulla di fatto. Che sconforta, in tutta onestà. Persino circa i rapporti Comune - Aversa Normanna c'è solo vaghezza e sui giornali si leggono sempre le stesse cose, nulla di nuovo... In questa situazione di stallo si trova il tempo, però, di discutere circa la sostituzione del vice sindaco con ciò lasciando intendere che le lotte di potere trovano sempre spazio e forse sono le uniche che "occupano" (o preoccupano) i politici. Intanto arriva gente da fuori Aversa, visita la Città e conclude, alla fine, che questa risulta imprevedibilmente bellissima ma purtroppo molto "abbandonata". Mi chiedo chi potrà rendere Aversa diversa, chi potrà provocare un processo di cambiamento. Alla domanda non so dare una risposta. Conosco dal 2002 Aversa cognita causa, ma non vedo settori di cittadini che potrebbero avviare il processo in discorso. Titoli di studio, commercio e soldi non danno molte Speranze. Il settore è volto soprattutto a conservare e possibilmente aumentare le posizioni raggiunte; non vedo spazi per la considerazione anche dell'interesse generale. Tutto questo lascia intendere che se si dovesse tornare al voto nulla cambierebbe. Forse qualche faccia ma null'altro. Probabilmente nel paesone nemmeno capoluogo di provincia, incastrato riduttivamente tra due capoluoghi, uno di provincia e l'altro addirittura di Regione, la realtà è che non c'è sufficiente consapevolezza della propria forza. E comunque nessun interesse verso di essa. E molto semplicemete si trascura quello che si ha per preferire il capoluogo vicino più famoso, più "cittadino". Probabilmente ha ragione chi, recentemente, mi ha detto, con mio grande stupore, che anche questa Giunta non porterà nulla di veramente nuovo. Staremo a vedere. Evidentemente alla gente tutto questo sta bene. E la diversità non costituisce priorità. Evidentemente la gente nemmeno conosce la diversità e comunque la diversità coglierebbe impreparati. E forse fa paura.
 

www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione