Archivio degli articoli del Luglio 2015

Questa pagina contiene tutti gli articoli L'Eco di Aversa del mese di Luglio 2015. Sono elencati in ordine cronologico dal più recente al più vecchio.

Maggio 2015 è il mese precedente nel presente in archivio.

Agosto 2015 è il mese successivo nel presente in archivio.

Altri articoli sono presenti
nella pagina principale
o all'interno dell'archivio.


Ricerca un articolo

 

« Maggio 2015 | Pagina principale | Agosto 2015 »

Archivio degli articoli del Luglio 2015

"Milano 1944" di Almerico Realfonzo Luigi Alviggi

Milano.jpg

È questo il terzo libro di "memorie" del tempo di guerra, nel quale il nostro infaticabile Autore (Napoli, 1927) narra, con coinvolgente partecipazione, i fatti dei quali fu testimone giovanetto - quando non parte attiva -, ma non nell'ambito elitario del ricordo personale bensì allargando la visuale ai tanti eventi, per lo più funesti, di quegli ultimi anni bellici che tanti strascichi lasceranno a seguire la folle guerra nazista che travolse tantissimi italiani, attori e vittime. Sono, difatti: del 2008 "I giardini rosminiani", incentrati sull'infausta ed effimera Repubblica dell'Ossola dell'agosto '44; del 2013 "Il giardino degli aranci", primo timido anelito della volontà di voltar pagina dopo i cinque terribili anni di guerra.

>>>>

Continua a leggere >>>

Brevi note sul film: "La giusta distanza" di Carlo Mazzacurati Tommaso Ciccarelli

Dopo vari film di esordio, Carlo Mazzacurati torna nella terra del Polesine. Il regista è infatti nato a Padova il 2 marzo 1956; e' venuto a mancare, dopo una lunga malattia, il 22 gennaio 2014. L'Opera è ambientata a Conca D'Albero, una piccola frazione in provincia di Rovigo alle foci del Po', e realizza un affresco della provincia veneta, ritratto paradigmatico della provincia italiana del nostro tempo. >>>>

Continua a leggere >>>

Festival Cimarosa 2014-15, programma del concerto di "chiusura" (Palazzo Parente, 29 luglio 2015, ore 20:00)

29 luglio 2015
Aversa - Palazzo Parente | 20:00
Ultimo terrazzo, sotto le Stelle
FESTIVAL CIMAROSA 2014-15

 

CONCERTO

Francesco Aliberti | Clavicembalo
Maddalena Pappalardo | Soprano
Angela Luglio | Soprano

Musiche di:
- Cicinelli / Deh Miratemi
- Sabino / L'aspettare è più dolce
- Kapsberger / Figlio dormi
- Vivaldi / Sposa son disprezzata (Dall'Opera "Bajazet")
- Scarlatti / Se ritorno entro le mura (Dall'Opera "Giuditta")
- Mozart / Deh vieni non tardar (Dall'Opera "Le nozze di Figaro")
- Mozart / Porgi Amor (Dall'Opera "Le nozze di Figaro")
- Kapsberger / O fronte serena

 

Seguirà: 
brindisi sul terrazzo
e
piccolo buffet nel giardino a cura di S. & F. Eventi di Lama Francesco

 

"Svanire", un corto che parte dalla provincia di Caserta Veronica Cortese

svanire.jpg

Investimento e identità. Rafforzare l'uno e l'altra potrebbe essere l'idea portante di "Svanire", un corto che parte dalla provincia di Caserta e che sta raccogliendo ampi consensi.

Un cortometraggio frutto del progetto della Blow Up Film - un'associazione culturale che si occupa di cinema indipendente - in collaborazione con Mutamenti/Teatro Civico 14 e Fondazione Mario Diana Onlus. Il regista Angelo Cretella e il direttore della fotografia Alessandro Lanciato, così come molti dei collaboratori, vivono a Succivo e da qui hanno fatto partire il loro progetto. Una produzione dal basso, fortemente voluta (e ottenuta) da questi ragazzi.

>>>> 

Continua a leggere >>>

Nel ventre del Vesuvio Anna dello Margio

vesuvio-1944-1.jpg

Accovacciato, rannicchiato.

Il boato della montagna si scuote;

Solo ,un cuore che batte.

Sospeso dal cordone ombelicale della vita e della morte.

Solo rocce incandescenti:

il tuo  colore, il tuo calore, tra lacrime e pianti.

Spruzzi e sangue e lapilli.

Vapore e cenere divengo;

Fuoco e cenere ancora esplode.

Scivolo dalla bocca del Vesuvio.

Ancora rotolo, sulla schiena tra strilli e vagiti.

Corro, scivolo, inciampo

Ed infine cado.

"Concerto al buio" nel piccolo teatro di Frattamaggiore Veronica Cortese

I sessanta posti del piccolo teatro di Frattamaggiore sono tutti occupati. Donne, uomini, adolescenti, bambini. Il posto è piccolo e la distanza tra lo spettatore e il palco è minima. Ma non serve mettersi in prima fila per lo spettacolo che sta per cominciare. Servono orecchie e anima. 

>>>>

Continua a leggere >>>

Il 29 luglio si accomiata il Festival Cimarosa 2014-15, III edizione. A settembre partenza della IV edizione Antonio Santi, associazione Gaetano Parente

Nel silenzio degli umili e dei "poveri" si è svolto il Festival Cimarosa, III edizione. Che è iniziato a settembre 2014 con due concerti che hanno ricevuto il patrocinio del Ministero della Cultura - Governo della Spagna; che terminerà con un concerto di altissimo livello che vedrà protagonista Francesco Aliberti, clavicembalista di Salerno. Che terminerà sull'ultimo terrazzo di Palazzo Parente, sotto le stelle, con, all'intorno, un sorprendente panorama, a trecentosessanta gradi, che include (in senso orario) Camaldoli, punta dell'Epomeo, Maddalena, casa di Filippo Saporito, abbazia di San Lorenzo, alto Casertano, chiesa di S. Domenico, Duomo, Cupola di San Francesco, pini del Parco Pozzi, Palazzone della Villa, punta del Vesuvio. Medio tempore momenti di vario genere, ad esempio concerti, presentazione di libri, serate di poesia.
>>>> 

Continua a leggere >>>

Impegno e cultura al "Dono" Salvatore de Chiara

dono.jpg

Dopo vari anni di attività la Libreria Sociale "Il Dono" si è ormai consolidata come centro di cultura e come esempio della possibilità di rinascita cittadina grazie alla consapevolezza civica. Nata con l'impegno dei volontari coordinati dall'utopia del professore Fortunato Allegro, la libreria è stata all'inizio un punto di riferimento per il recupero dei libri e del materiale cartaceo che veniva buttato via, ma il patrimonio librario non poteva essere semplicemente accantonato, e così attorno ai libri è nato un circolo virtuoso che ha iniziato a regalare ed a scambiarsi i testi, finendo poi per donare il proprio tempo ed il proprio impegno ad un progetto più ambizioso, il lavoro dei volontari ha anche consentito che la struttura, abbandonata e fatiscente, divenisse accogliente e funionale alle esigenze. Quella che era la vecchia palestra dell'ex Liceo Artistico di piazzetta Don Diana, è diventata così un punto d'incontro, un circolo aperto a tutti, un presidio di legalità sul territorio, che dal 2013 ospita anche l'associazione Libera - Contro le mafie. La collezione di libri si è oggi ingrandita anche grazie al recupero di centiania di volumi provenienti dalle dismissioni di varie librerie napoletane e si è venuta strutturando una vera e propria biblioteca che ha ampliato il ventaglio delle proprie attività. Dai corsi scolastici gratuiti per stranieri alle giornate di invito alla lettura, dalle iniziative di solidarietà alle presentazioni di nuovi libri, proponendo anche momenti di approfondimento sui temi dell'editoria, della libertà d'espressione e dell'educazione. >>>>

Continua a leggere >>>

Lasciamo suonare le campane delle cento chiese di Aversa Salvatore Monetti

Chi scrive è una persona che AMA la sua terra, con le sue miserie e le sue virtù. Un giorno sono scappato dal sud, ho  preso un treno e sono partito, costruendomi una vita lontano da casa, dalla mia famiglia, dalla mia pianura che sapeva di  arance, che in primavera ti rallegrava con il ronzio dei calabroni e l'odore dei pomodori messi a seccare al sole. Nella nebbia del nord camminavo a tentoni per cercare la mia strada, mi sentivo in colpa per aver abbandonato tutto e tutti per un futuro lontano dalla mia terra e dalla mia gente, pensavo a cosa avevo lasciato, mi sentivo in colpa,  perché avrei potuto rimanere e cambiare un po' le cose: farlo per me, per la mia gente e per i miei amici, che a volte boccheggiavano nella speranza di trovare la loro strada in un vicolo buio dove non entrava nemmeno la luce del sole, pensavo al profumo del mare, quello che ti prende le narici quando piove e ti sembra quasi di essere sul bagnasciuga. Me ne ero andato, con la scusa di tutti, "qui non c'è lavoro", giustificato dalla mancanza di futuro e di prospettive, mi sentivo un traditore. >>>> 

Continua a leggere >>>

Premiati i vincitori Stranormanna 2015 Giulio Caracciolo

stranorfot.jpg
Sono stati premiati nel corso di una serata di gala ad Aversa i vincitori ed i collaboratori della seconda edizione della Stranormanna, gara podistica nelle strade del centro storico cittadino. Nella stracittadina la vittoria è andata ad Angelo Costanzo per la gara maschile, mentre Angela D'Aniello si è classificata prima tra le donne, premi speciali sono poi stati assegnati al Team Laudadio Lorenzo ed al signor Cangiano, vincitore di un week-end ad Ischia offerto dall'ente bilaterale per il turismo. >>>>

Continua a leggere >>>


www.ecodiaversa.com
Creative Commons License Questo sito utilizza un licenza Creative Commons License - Powered by Movable Type Open Source 4.1 - Web Design by ULTRA Studio

Google Analytics
Amministrazione